Comunicati stampa/Editathon Cineteca Bologna

Da Wikimedia Italia.
COMUNICATO STAMPA
Sabato 13 maggio, all'Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna, una maratona di scrittura insieme a Wikimedia Italia per aggiornare e creare ex novo voci di Wikipedia sul tema della fantascienza
Bologna, 11 maggio 2017


L'Archivio, per definizione, è uno spazio di studio e ricerca. Il luogo dove le fonti possono tornare a nuova vita. Dall'incontro tra Wikimedia Italia e l'Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna nasce l'editathon che si terrà sabato 13 maggio negli spazi della Biblioteca Renzo Renzi.Che cos’è un editathon? Una maratona di scrittura aperta al pubblico durante la quale si compie un lavoro di ricerca sulle fonti per aggiornare o creare ex-novo una o più voci di Wikipedia.

L'editathon del 13 maggio si concentrerà in particolare sul tema della fantascienza, un genere sfaccettato che attraversa letteratura e cinema e trova nei videogiochi una delle sue tante declinazioni. A partire da alcune voci individuate dagli organizzatori – ma lasciando anche ai partecipanti la libertà di mettersi in gioco su temi di proprio interesse – l'Archivio metterà a disposizione riviste e libri conservati in biblioteca; grazie al supporto dei curatori verranno suggerite fonti online da cui attingere.

L'editathon sarà preceduto da una sessione di formazione sull'utilizzo di Wikipedia tenuta da esperti wikipediani ma anche da una visita guidata alla Biblioteca Renzo Renzi e ai suoi archivi.

La partecipazione all'intera giornata è gratuita: visita guidata e training sono a ingresso libero, mentre per l’editathon è necessaria la prenotazione.

Per maggiori informazioni sul programma e per iscriversi alla giornata, si veda la pagina Eventbrite.


L'ARCHIVIO VIDEOLUDICO DELLA CINETECA DI BOLOGNA

L'Archivio Videoludico della Fondazione Cineteca di Bologna nasce nel marzo 2009 con il duplice obiettivo di salvaguardare il patrimonio storico videoludico e promuovere un percorso di riflessione e di analisi che testimoni l'importanza culturale e sociale del medium. Il videogioco entra così all'interno di un'istituzione pubblica e viene affiancato a media tradizionali, primi tra tutti il cinema, la fotografia e il fumetto.

A maggio 2017 sono più di 4900 i titoli presenti in catalogo e 34 le piattaforme di gioco a disposizione del pubblico. Gli utenti possono accedere gratuitamente al materiale mediante apposite postazioni allestite negli spazi della Biblioteca Renzo Renzi. Dal 2011 l'Archivio ospita Svilupparty, la festa degli sviluppatori italiani. A luglio 2013 l'Archivio ha inaugurato il Centro Studi AV, che raccoglie libri, tesi, film e riviste sul videogioco, a disposizione di chiunque desideri fare ricerca.


WIKIMEDIA ITALIA

Wikimedia Italia è il capitolo italiano riconosciuto della Wikimedia Foundation, la fondazione che sostiene Wikipedia in tutto il mondo. È un’Associazione di promozione sociale che, dal 2005, contribuisce attivamente con i suoi progetti e grazie al lavoro dei volontari a diffusione, miglioramento e avanzamento del sapere e della cultura.
In particolare, Wikimedia Italia promuove e sostiene lo sviluppo dei principali progetti in lingua italiana di Wikimedia Foundation, primo fra tutti Wikipedia, l’enciclopedia libera e collaborativa.

Inoltre, l’Associazione lavora ogni giorno in collaborazione con le istituzioni culturali italiane, per la raccolta e la diffusione gratuita di contenuti liberi (open content), ossia di opere contrassegnate dai loro autori con una licenza che ne permetta l’elaborazione e/o la diffusione gratuita per ogni scopo (anche commerciale).

Da gennaio 2016 WMI promuove anche OpenStreetMap di cui è stata riconosciuta come capitolo ufficiale per l’Italia dalla OSM Foundation.


Contatti:

Archivio Videoludico-Biblioteca Renzo Renzi:

Andrea Dresseno

archiviovideoludico@cineteca.bologna.it | +39 051 2195328

Communication manager Wikimedia Italia:

Francesca Ussani

francesca.ussani@wikimedia.it | +39 339 8021236