Relazione sulle attività 2010

Da Wikimedia Italia.
Relazione sulle attività di Wikimedia Italia nel 2010


Wikimedia Italia

L'associazione Wikimedia Italia - Associazione per la diffusione della conoscenza libera (di seguito per brevità indicata come Wikimedia Italia o WMI) è stata fondata il 17 giugno 2005 a Canino (VT); essa è una associazione apartitica, apolitica, non a scopo di lucro nata per contribuire attivamente alla diffusione, miglioramento ed avanzamento del sapere e della cultura nel mondo.[1]

Rapporti con Wikipedia e la Wikimedia Foundation

Wikimedia Italia collabora con la Wikimedia Foundation, Inc., fondazione costituita secondo le leggi dello stato della Florida (USA). Tale fondazione non a scopo di lucro di diritto statunitense è stata costituita per la gestione tecnica dell'infrastruttura su cui si regge Wikipedia, l'enciclopedia online, multilingue, a contenuto libero, redatta in modo collaborativo da volontari. Wikimedia Foundation gestisce i server che ospitano le versioni di Wikipedia nelle varie lingue e i progetti fratelli come Wikizionario, Wikiquote, Wikibooks, Wikisource, Wikinotizie, Wikimedia Commons e Wikispecies; ha inoltre la responsabilità legale per i contenuti di tali progetti, limitatamente al fatto che ne possiede i server.[2]

Wikimedia Italia, come detto sopra, collabora con la Wikimedia Foundation, Inc., ma non ne assume la rappresentanza legale per l'Italia, né tanto meno ha responsabilità legale per Wikipedia in lingua italiana. Wikimedia Italia ha il diritto di utilizzare, esclusivamente per le proprie attività istituzionali, i marchi e i logo appartenenti alla fondazione non a scopo di lucro di diritto americano Wikimedia Foundation, Inc.; tale autorizzazione può essere unilateralmente revocata in qualunque momento dalla Wikimedia Foundation, Inc.

La collaborazione con la Wikimedia Foundation, Inc. si estrinseca principalmente nel far conoscere Wikipedia in Italia; tutti i soci di Wikimedia Italia sono attivi in uno o più dei progetti Wikimedia, e far parte dell'associazione permette loro uno scambio di vedute su base sovrannazionale e una partecipazione diretta agli sviluppi del movimento Wikimedia in generale e dei suoi valori. È comunque da ribadire che le operazioni compiute dai soci di Wikimedia Italia su Wikipedia sono fatte a titolo puramente personale, e che l'associazione non solo non ha responsabilità, ma non dà nemmeno linee guida oppure consigli al riguardo.

Soci di Wikimedia Italia

L'associazione a Wikimedia Italia è libera e prevede una quota di iscrizione annua attualmente fissata a AGGIORNARE euro. Nello Statuto sono anche previsti i soci onorari (stessi diritti dei soci ordinari, ma non pagano quota di iscrizione) e i sostenitori (persone e società che contribuiscono con donazioni significative all'associazione per permettere il mantenimento, il miglioramento ed ulteriori implementazioni dei progetti dell'associazione). L'associazione è stata fondata il 17 giugno 2005 da 18 soci; a fine 2010 il numero di soci era AGGIORNARE (AGGIORNARE maschi, AGGIORNARE femmine e AGGIORNARE associazioni).[3]

Direttivo di Wikimedia Italia

Il 25 settembre 2010, durante l'assemblea dei soci, è stato rinnovato il Direttivo dell'associazione[4], che attualmente è composto da:

  • Frieda Brioschi, presidente
  • Roberto Corda, vicepresidente
  • Andrea Zanni, segretario
  • Alessio Guidetti, tesoriere
  • Cristian Consonni, responsabile dei progetti

Attività nell'anno 2010

Assemblee di Wikimedia Italia

Nel 2010 sono state tenute due assemblee ordinarie dell'associazione, una a marzo[5] e una a settembre[6].

Eventi pubblici

Nel 2010 è continuata l'attività per promuovere Wikipedia, i progetti fratelli e gli obiettivi del movimento Wikimedia nei contesti ritenuti più vicini alla loro filosofia. In particolare, si segnalano le seguenti iniziative:

Progetti gestiti da Wikimedia Italia

Wikimedia Italia gestisce indipendentemente dalla Wikimedia Foundation (quindi con risorse umane e informatiche proprie) alcuni progetti, sempre secondo gli scopi dell'associazione. Attualmente i progetti gestiti sono quattro: Wikiafrica, Wiki@Home, Biblioteca, Musica.

Wikiafrica

Il progetto WikiAfrica[7] nasce dalla collaborazione fra l'Associazione Wikimedia Italia e Lettera27[8], una fondazione non profit, nata nel luglio 2006, la cui missione è sostenere il diritto all'alfabetizzazione, all'istruzione e, più in generale, favorire l'accesso alla conoscenza e all'informazione, in ogni parte del mondo e particolarmente nelle sue aree più svantaggiate.

WikiAfrica ha l'obiettivo di africanizzare Wikipedia e di costruire reti, coinvolgendo intellettuali, scrittori, antropologi, storici, studenti, responsabili di comunità locali.

Nel 2010 il progetto WikiAfrica è stato presentato

  • 15-21 marzo 2010, Festival del Cinema Africano, d'Asia e America Latina di Milano.
  • 11-12 settembre, Mobile A2K, Festivaletteratura di Mantova, tre incontri dedicati a tecnologie, formazione, trasformazioni urbane e interattività.
  • 4-6 ottobre, Roma, WikiAfrica Workshop in occasione di Biografia di un continente: Africa, 1960-2010, tre giorni di conferenze, performance poetiche, booksigning e film. Un percorso tra storia, memoria e narrazione all’interno del progetto Africa tra le righe, nato per promuovere la letteratura africana tra i giovani e promosso da Officina GRIOT in collaborazione con Internazionale. Il WikiAfrica Workshop si focalizza sulle licenze Creative Commons e su Wikipedia.
  • 12-21 novembre, Verona, Festival del Cinema Africano di Verona. Il festival festeggia i suoi primi trent’anni di attività con la pubblicazione di un libro sul cinema africano; insieme alla pubblicazione cartacea è prodotto un WikiCatalogo, edizione in licenza libera che raccoglie una selezione di schede su film e autori presenti in WikiAfrica Cinema.

A sostegno del progetto WikiAfrica alcune istituzioni hanno rilasciato la loro documentazione con licenza libera Creative Commons Attribution-Share Alike

  • Nigrizia per i contenuti testuali del suo sito web e della rivista cartacea[9]
  • Festival del Cinema Africano, d'Asia e America Latina di Milano[10]
  • doual'art e la triennale SUD-Salon Urbain de Douala[11]

Wiki@Home

Il progetto Wiki@Home[12] nasce nell'autunno del 2007 con lo scopo di intervistare personaggi enciclopedici o esperti in un certo campo; le interviste vengono fatte preferibilmente dal vivo, mandando cioè fisicamente dei nostri "reporter".

Scopo del progetto è duplice: da una parte ottenere un'intervista dal personaggio su di sé e sui suoi interessi, intervista che verrà poi pubblicata su Wikinotizie corredata di foto ed esempi del suo lavoro rilasciati sotto una licenza libera; dall'altra sondare la percezione che il personaggio ha di Wikipedia e degli altri progetti della WMF, tra cui principalmente Wikinotizie.

Biblioteca Wikimedia

Biblioteca[13] è un progetto di Wikimedia Italia il cui scopo è realizzare una biblioteca digitale dedita alla riproduzione e conservazione di testi editi che non possono essere pubblicati sull'edizione italiana di Wikisource (il progetto di Wikipedia che conserva appunto testi liberi) perché considerati di pubblico dominio secondo la legislazione della Repubblica Italiana, ma non secondo la legislazione degli Stati Uniti d'America, sede della Wikimedia Foundation e luogo dove risiedono fisicamente i server di Wikisource, oppure perché rilasciati con licenza libera, ma non completamente compatibile con le licenze libere accettate dalla Wikimedia Foundation.

Biblioteca nasce insomma per ampliare il campo di azione di Wikisource soprattutto legandosi alla realtà italiana, sia dal punto di vista legale che da quello degli autori.

Wikimedia Musica

Wikimedia Musica[14] è un progetto di Wikimedia Italia il cui scopo è realizzare una raccolta digitale di musica rilasciata con licenza copyleft (per la precisione, le licenze Creative Commons): si intendono raccogliere di interi album e singoli brani musicali, ma anche spartiti e testi di canzoni (questi ultimi con licenza GFDL, come per i testi di Wikipedia).

Il progetto Musica è stato lanciato ufficialmente al MEI 2008[15] (Meeting delle Etichette Indipendenti), tenutosi a Faenza dal 28 al 30 novembre. Quello delle etichette indipendenti è lo sbocco naturale di un progetto come Wikimedia Musica, che intende portare la liberazione della conoscenza non solo ai testi scritti ma a tutti i prodotti artistici.

Situazione economica

Conclusione

Note e riferimenti

  1. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Pagina_principale
  2. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Statuto
  3. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Chi_siamo
  4. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Direttivo
  5. manca una pagina pubblica
  6. manca una pagina pubblica
  7. http://wikiafrica.it/
  8. http://lettera27.org/
  9. http://www.nigrizia.it
  10. http://www.festivalcinemaafricano.org/
  11. http://www.doualart.org/
  12. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Wiki@Home
  13. http://biblioteca.wikimedia.it
  14. http://musica.wikimedia.it
  15. http://www.audiocoop.it/ita/vetrina18.html

Approfondimenti