Codice di condotta

Da Wikimedia Italia.
(Reindirizzamento da Utente:Iopensa/Codice di condotta)

Questa pagina è una proposta di codice di condotta per Wikimedia Italia

Premessa

Una delle nostre aspirazioni come associazione Wikimedia Italia è quella di offrire ai nostri soci e a tutte le persone e istituzioni con cui collaboriamo un ambiente e un'atmosfera accogliente, indipendentemente da genere, orientamento sessuale, disabilità, età, apparenza, razza, religione e preferenza di licenza libera. Possiamo giungere a questo risultato solo con la collaborazione di tutti: chiediamo pertanto a tutti i soci di attenersi a questo codice di condotta che abbiamo discusso e approvato.

Rispetto

Sicuramente nella vita associativa ci saranno persone con le quali non sei d'accordo o con le quali fai fatica a collaborare. Accettalo e rispetta queste persone, anche se sei contrario alle loro idee. Il disaccordo non giustifica un comportamento scortese o degli attacchi personali; un'associazione in cui le persone si sentono minacciate non è un'associazione sana. È possibile portare avanti anche animatamente le proprie ragioni senza attaccare chi non la pensa come noi.

Sono considerati irrispettosi e inaccettabili tutti i tipi di molestie (harassment), come per esempio:

  • Offese verbali relative a genere e identità relativa, orientamenti sessuali, disabilità, apparenza fisica, taglia del corpo, razza, etnicità, affiliazione politica, religione, età.
  • Intimidazioni intenzionali, stalking, attenzioni sessuali o contatti fisici non apprezzati, fotografie e registrazioni forzate (quando le persone esplicitamente chiedono di non essere fotografate o filmate), commenti continuativi su ogni azione compiuta.
  • Interruzione continua e intenzionale di attività per impedirne lo svolgimento regolare, reiterazione continua delle stesse richieste.
Buona fede

Le persone hanno modi diversi di approcciarsi ai progetti; possono quindi avere un modo diverso dal tuo di contribuire ai progetti Wikimedia, a OpenStreetMap e al sapere libero. Parti dal presupposto che stiamo tutti lavorando per lo stesso obiettivo e che non esiste un unico modo per ottenerlo. Considera anche che le persone attive all'interno dei progetti Wikimedia, di OpenStreetMap e nell'ambito del sapere libero possono avere formazioni, culture ed età molto diverse, e questo si rispecchia sul loro modo di operare. Non pensare automaticamente che quello che fanno gli altri è sbagliato: prova a considerarlo da un altro punto di vista, prima di ritenerlo tale.

Collaborazione
  • Nella comunità di Wikimedia Italia ci sono tantissime competenze diverse tra loro, che rispecchiano la varietà delle persone che fanno parte dell'associazione. Puoi sempre chiedere aiuto quando ne hai bisogno; allo stesso tempo offri il tuo aiuto se ne hai le capacità. Ricorda però che le richieste e le offerte di aiuto dovrebbero essere orientate allo scopo dell'associazione, vale a dire sostenere i progetti Wikimedia, OpenStreetMap e il sapere libero.
  • Se hai creato/organizzato qualcosa a sostegno delle attività di Wikimedia o OpenStreetMap, sii disponibile a spiegare agli altri come hai fatto in modo che possano trarre beneficio dalla tua esperienza e magari migliorarla ancora di più; puoi per esempio documentare la tua esperienza sulla wikina nelle pagine dedicate a progetti, eventi e presentazioni. Anche questo contribuisce a far crescere la conoscenza!
Concisione
  • Quello che scrivi nella mailing list dell'associazione sarà letto da molte persone: cerca di scrivere messaggi brevi per facilitare la comprensione della conversazione nel modo più efficace, e per quanto possibile evita di riportare tutto il thread precedente, a meno che tu non ti stia riallacciando a una vecchia discussione. Chi è interessato sa infatti già di cosa si sta parlando, avendo appena visto i messaggi precedenti. Quando è necessaria una lunga spiegazione, fornisci all'inizio un breve sommario, per permettere agli altri soci di valutare se sono interessati al tema; non è obbligatorio che tutti leggano tutto.
  • Cerca di aggiungere alla conversazione argomenti nuovi, in modo che ogni messaggio aggiunga qualcosa di unico.
  • Resta ben focalizzato sull'argomento della conversazione; se vuoi cambiare il tema, segnalalo nel soggetto del tuo messaggio.
  • Nelle assemblee e nelle riunioni cerca di essere conciso, in modo da lasciare il tempo a tutti di intervenire. In questi casi il tempo per tutti è più limitato di quanto può avvenire in una mailing list; tieni presente questo fatto.
Divulgazione
  • Cerca di utilizzare sistemi di comunicazione più pubblici possibile piuttosto che email private; usa la wikina per sviluppare progetti e proposte, aggiorna il diario di bordo dando informazioni sugli eventi a cui stai partecipando, invia notizie per la newsletter dell'associazione sulle iniziative sulle quali stai lavorando, invia informazioni alla mailing list su articoli significativi, eventi, progetti e altri argomenti che siano correlati all'ambito delle iniziativi di Wikimedia Italia. Se un'informazione è potenzialmente utile per tutti i soci, dovrebbe sempre essere posta in un luogo aperto a tutti.
  • Con l'eccezione di dati e informazioni private e sensibili, Wikimedia Italia e i suoi soci rilasciano con licenze libere tutto il materiale relativo all'associazione e agli eventi e progetti correlati. In generale viene usata la licenza Creative Commons attribuzione condividi allo stesso modo (CC-BY-SA) per testi e immagini e la licenza Creative Commons 0 (simile al pubblico dominio) per i dataset. In caso di collaborazioni retribuite e co-progettazioni, gli autori e l'associazione Wikimedia Italia sono entrambi detentori di tutti i diritti non esclusivi sui materiali dei progetti, compreso il diritto di sublicenziare quei materiali.
  • L'associazione Wikimedia Italia, i suoi soci e collaboratori attribuiscono il coinvolgimento e ruolo di ciascun individuo e istituzione nell'ideazione e realizzazione di progetti e iniziative. Per noi riconoscere i meriti di ognuno è molto importante.
Proposte
  • Il direttivo si impegna a definire una procedura (con calendario, tempi di risposta e criteri di valutazione definiti) per le proposte e i progetti provenienti da soci o non soci. Non tutte le proposte devono essere approvate, ma per ciascuna di quelle respinte deve essere dato il motivo.
In caso di problemi
  • Anche se riteniamo che tutti dovrebbero rispettare questo codice di condotta, ci rendiamo conto che qualche volta le persone hanno avuto una brutta giornata o magari non ne hanno mai sentito parlare. Quando questo succede puoi fare riferimento a questo codice di condotta in un messaggio pubblico o privato, a seconda di come sia più appropriato. In ogni caso - sia che il messaggio sia pubblico o privato - segui a tua volta questo codice di condotta, e in particolare non essere offensivo o irrispettoso. Parti dal presupposto della buona fede; è più frequente che le persone non si rendano conto del loro comportamento scortese e non vogliono rovinare intenzionalmente la qualità della discussione.
  • Ci si aspetta che le persone a cui si chiede di interrompere molestie (harassment) smettano immediatamente. Chi reitera molestie può essere immediatamente bloccato da mailing list e siti (a discrezione degli amministratori) e/o può essere immediatamente allontanato dagli eventi (a discrezione degli organizzatori).
  • Persone che in modo sistematico e persistente continuano a offendere e ad avere un comportamento che non rispetta il codice di condotta possono essere allontanati in modo temporaneo o permanente dalle comunicazione (attraverso blocchi sulla wikina e/o sulla mailing list). La richiesta con la lamentela deve essere inviata in modo privato agli amministratori della wikina e della mailing list.
  • Durante gli eventi (riunioni, assemblee, raduni) è consigliabile nella fase di registrazione far approvare ai partecipanti il codice di condotta o una Friendly Space Policy. Nel caso di comportamenti che non rispettano il codice di condotta si può richiamare cortesemente il partecipante facendo riferimento al codice di condotta e dopo gli ammonimenti gli si può chiedere di lasciare l'evento.
  • Si può richiedere di non partecipare a eventi a individui con precedenti comportamenti molesti o che minacciano molestie a persone o che minacciano di rovinare eventi o danneggiare siti e progetti.
  • In casi ancora più gravi e dopo reiterati richiami, può essere richiesta al direttivo l'espulsione di un socio.
  • In caso di controversie tra gli aderenti, tra questi e l'associazione o i suoi organi, tra i membri degli organi e tra gli organi stessi ci si può rivolgere al Collegio dei Garanti che giudica ex aequo et bono senza formalità di procedure; il suo lodo è inappellabile.
Vedi anche