Agevolazioni fiscali

Da Wikimedia Italia.
Tabella a cura di CSV: massima deducibilità delle erogazioni da persone giuridiche. Come si vede, oltre i 100 000 € circa di reddito il tetto si alza sempre più. Il risparmio è calcolato sull'aliquota unica IRES del 27,50 % dal 1º gennaio 2008.

Poiché Wikimedia Italia è un'associazione di promozione sociale (APS), i donatori beneficiano di agevolazioni fiscali. Grazie alla cosiddetta "legge ONLUS",[1] le donazioni[2] in denaro a Wikimedia Italia sono in parte rimborsate dallo Stato mediante sconti fiscali.[3] Precisamente, è possibile:

  • per le persone fisiche, detrarre al 19 % le erogazioni effettuate fino a un valore massimo di 2 065,83 €;[4]
  • per le aziende, dedurre le erogazioni fino al 2 % del reddito complessivo o fino a 1 549,37 € (il maggiore dei due valori).[5]

La detrazione fiscale è uno sconto direttamente sull'importo delle imposte (IRPEF) da versare, quindi se doni 100 a Wikimedia Italia lo Stato ti restituisce 19, cioè la donazione ti costa solo 81; in altre parole, per ogni donazione che fai a Wikimedia Italia è come se lo Stato aggiungesse una donazione di importo pari a circa un quarto della tua.

Non è invece applicabile alle donazioni a Wikimedia Italia la cosiddetta "legge più dai meno versi",[6] che prevede un sistema di deduzioni fiscali per le persone fisiche.
Wikimedia Italia rispetta tutti gli obblighi di legge per beneficiare delle agevolazioni fiscali: in particolare, ti segnaliamo i nostri bilanci e la nostra ultima relazione sulle attività.

Dichiarazione dei redditi

Per ottenere la detrazione o deduzione fiscale, basta aver effettuato la donazione con uno dei sistemi di pagamento consentiti[3] e inserire l'importo nel rigo corretto della dichiarazione dei redditi: non è necessario allegare ricevute o altra documentazione, ma solo conservarle per quattro anni.[7] Seguono le istruzioni per i modelli Unico e 730.

Persone fisiche: se fai la dichiarazione dei redditi attraverso il modello Unico PF Mini, per detrarre la donazione devi compilare il quadro RP, sezione I, inserendo nel primo rigo libero fra RP19, RP20 e RP21: il codice 23 ("Erogazioni liberali a favore delle associazioni di promozione sociale") nella colonna 1; l'importo della donazione nella colonna 2.
Persone fisiche: se fai la dichiarazione dei redditi attraverso il modello 730, per detrarre la donazione devi compilare il quadro E, sezione I, inserendo nel primo rigo libero fra EP19, EP20 ed EP21: il codice 23 ("Erogazioni liberali a favore delle associazioni di promozione sociale") nella colonna 1; l'importo della donazione nella colonna 2.


Vedi anche

Note

  1. Non si applica invece la più recente (e spesso più favorevole) legislazione per le APS, riservata alle associazioni iscritte al registro nazionale.
  2. Dette più propriamente erogazioni liberali o liberalità.
  3. 3,0 3,1 Per beneficiare delle agevolazioni fiscali è necessario che le erogazioni siano effettuate tramite versamento postale o bancario, o con carte di credito, carte prepagate, assegni bancari o circolari.
  4. Art. 15, c. 1, lett. i-quater, DPR 917/86.
  5. Art. 100, c. 2, lett. l, DPR 917/86.
  6. Art. 14, DL 35/05.
  7. Agenzia delle entrate, Erogazioni liberali: le agevolazioni fiscali, p. 3.