English version

Wikimedia news/numero 25

Da Wikimedia Italia.


WikimediaNews - n. 25 del 4 giugno 2009
Aperiodico ufficiale di informazione dell'associazione Wikimedia Italia.


Editoriale

Questo nuovo numero di Wikimedia news si apre con alle spalle il Festival delle libertà digitali, il primo organizzato in prima persona dalla nostra associazione: di seguito riportiamo un resoconto del festival. Trascorso questo evento, giugno è denso di impegni, tra cui il Biografilm Festival. Passata l'estate, ci troveremo ancora una volta alle prese con l'elezione del nuovo direttivo: abbiamo bisogno della partecipazione di tutta l'associazione all'organizzazione dell'assemblea.

Senpai

Eventi dell'ultimo mese

Festival delle libertà digitali in piazza dei Signori a Vicenza, di fronte alla Basilica Palladiana
  • Festival delle Libertà digitali - dal 20 al 24 maggio 2009, Wikimedia Italia, assieme al LugVi (Linux User Group di Vicenza) ha organizzato il primo festival italiano sul tema delle libertà digitali, con un ricco calendario: 15 eventi differenti, estesi in realtà nell'arco di 3 settimane, a Vicenza e in vari centri della provincia. È stata la prima grande occasione tipo "festival" che abbiamo interamente organizzato, coordinato e gestito, e possiamo dire che non è stato facile! Ideazione ed organizzazione erano a cura dei soci Luca Menini e Marco Chemello. Nel festival sono stati coinvolti numerosi enti, tra cui il Comune di Vicenza (che ha offerto i propri spazi e "liberato" i propri dati cartografici) e quello di Schio (per l'escursione guidata sul Monte Novegno), il Conservatorio di musica di Vicenza (che ha ospitato il convegno "La riforma del diritto d'autore nell'era dei nuovi media"), la Biblioteca civica Bertoliana (con la conferenza "Il futuro delle biblioteche nell'era di Internet") e diverse associazioni operanti sul territorio. Un evento "centrale" del festival è stato il "Wiki-Music Day", con una presenza di 10 ore non-stop nella centralissima piazza dei Signori a Vicenza, sotto la Loggia del Capitaniato di Palladio, con interventi musicali dal vivo dei ragazzi del progetto IMakeMusik, con il Wikiraduno, durante il quale sono stati annunciati i vincitori del Premio Wikimedia Italia.
  • Premio Wikimedia Italia - Il primo festival delle libertà digitali è stata l'occasione per lanciare un premio legato alla nostra associazione, il "Premio Wikimedia Italia" appunto. Nelle nostre intenzioni è anch'esso destinato a diventare un appuntamento annuale. Il premio è nato con l'idea di riconoscere il valore del volontariato legato ai progetti Wikimedia e ai loro utenti. Ognuno dei progetti che sosteniamo è stato coinvolto nel premio, che era suddiviso in ben 10 categorie diverse, compresa una sulla "liberazione dei contenuti". La giuria era composta dall'assessore alla cultura del comune di Vicenza, dal direttore della Biblioteca Civica Bertoliana e dalla presidente di Wikimedia Italia. Il premio speciale (un Netbook) è stato offerto generosamente da uno dei nostri soci. Eccovi i vincitori del Premio Wikimedia Italia 2009.
  • Frieda "volante" - maggio è stato un mese intenso per la instancabile presidente di Wikimedia Italia, che - oltre ad avere coordinato la giuria del nostro nuovo premio - ha partecipato a numerosi incontri pubblici. Il 13 maggio a Milano ha raccontato Wikipedia agli studenti del corso di Web communication a Scienze Della Comunicazione dell'università San Raffaele Vita-Salute; il 21 e il 26 maggio, sempre a Milano, agli studenti del corso di Management delle imprese sociali non profit della Bocconi e, sempre il 21 maggio, ha partecipato a Women @ Internet Show - Le donne e il Web si incontrano a teatro.

Eventi del prossimo mese

  • Biografilm Festival 2009: per il secondo anno l'associazione sarà presente a Bologna, dal 10 al 15 giugno nella cornice della Cineteca, con una novità interessante soprattutto per wikinotizie: tutti gli ospiti del festival (attori, registi e musicisti) passeranno dal nostro stand per una breve intervista. Inoltre ci hanno assicurato un clima migliore dello scorso anno (impossibile il contrario) e a scanso di equivoci lo stand sarà al coperto.
  • OSMit2009: patrociniamo volentieri la prima conferenza italiana del progetto OpenStreetMap, anche in virtù delle connessioni fra OSM e WMF. La conferenza si terrà a Trento il 5 e 6 giugno.
  • Festambiente Vicenza 2009: si ripete anche quest'anno la tradizionale esperienza al Parco del Retrone, dal 24 al 28 giugno.

Novità dai nostri progetti

Novità dai progetti WMF

  • Wikinotizie: Superati i 7000 articoli.
  • Wikiquote: Considerato che molti utenti e lettori di Wikiquote non si rendono conto che le citazioni presenti nelle voci tematiche non sono senza fonte, ma hanno la fonte nella voce dell'autore, come da consenso si è aggiunto un avviso in tutte le 1248 voci tematiche per spiegare la cosa e rimandare alla guida apposita. Si spera così di far capire l'importanza delle fonti e il modo corretto di inserire le citazioni in Wikiquote.
  • Wikizionario: Sono stati attivati due nuovi gruppi utente: l'autopatroller e il patroller. Raggiunti i 100 000 lemmi.


La foto del mese

Foto di gruppo durante il Festival delle libertà digitali a Vicenza, sotto la Loggia del Capitaniato, con alcuni wikimediani, soci del LUG di Vicenza e l'attore-autore Christian Biasco.
Foto di gruppo durante il Festival delle libertà digitali a Vicenza, sotto la Loggia del Capitaniato, con alcuni wikimediani, soci del LUG di Vicenza e l'attore-autore Christian Biasco

La striscia del mese

Su gentile concessione dei Persichetti Bros.

Redazione:

  • Luca Sileni;
  • Frieda Brioschi;
  • Marco Chemello;
  • Nemo (incaricato della sezione "notizie dai nostri progetti")
  • Aubrey (incaricato della sezione "notizie da Biblioteca")
  • DracoRoboter ed Elitre (incaricati della sezione "notizie da W@H")

per contattare la redazione scrivere a: redazione(presso)wikimedia.it oppure ai singoli redattori:

  • Luca Sileni - wikisenpai(presso)gmail.com
  • Frieda Brioschi - ubifrieda(presso)gmail.com

Attenzione, questo bollettino è da considerarsi un prodotto destinato esclusivamente all’informazione aziendale sia ad uso interno sia presso il pubblico e pertanto, in ossequio al dettame del'art 1 comma 2 Legge 7 marzo 2001 n. 62, non è da considerarsi un prodotto editoriale