English version

Wikimedia news/numero 67

Da Wikimedia Italia.

Wikimedia News n. 67 del 9 gennaio 2014

Infografica 1.jpeg
Infografica 2 (numeri).jpg

Le infografiche che raccontano Wikimedia Italia con idee e numeri


Buon 2014

L'appuntamento con la newsletter di Wikimedia Italia torna puntuale anche quest'anno e approfittiamo di questo spazio per augurare a tutti un felice anno nuovo, che sia all'insegna della condivisione e della cultura libera!

Campagna #sostienilacultura: facciamo il punto

La campagna sostieni la cultura è iniziata in sordina a fine 2013 ma ha già ottenuto un grande successo, grazie al vostro sostegno. Fino a questo momento, più di 300 donatori hanno elargito il proprio contributo, permettendoci di raccogliere oltre 11mila euro! Un grazie speciale va ai due maggiori donatori: il signor Giancarlo Pallavicini e la signora Ines Ruffino, per la stima e la fiducia che ci hanno dimostrato.

A tutti ricordiamo inoltre che la campagna #sostienilacultura non si ferma, anzi prosegue anche nel 2014: attraverso il sito sostienilacultura.it potete continuare a donare e a regalare iscrizioni, in qualunque momento dell'anno e per qualsiasi ricorrenza. In omaggio, riceverete gli elementi grafici che compongono il kit dell'ambasciatore della cultura, personalizzato per soci e donatori.

Se avete ancora dei dubbi, leggete questa intervista al nostro Presidente: Frieda Brioschi spiega perché le donazioni servono per mantenere Wikipedia indipendente. Se invece volete sapere come verranno spesi i vostri soldi, ricordatevi di consultare periodicamente il sito e di leggere accuratamente questa newsletter: sarà nostra cura tenervi aggiornati su tutti i progetti che Wikimedia Italia porterà avanti nel corso dell'anno!

Vi ricordiamo anche di seguire gli sviluppi della campagna su tutti i profili social di Wikimedia, soprattutto quelli su Facebook e Twitter, contribuendo a far crescere l'hashtag #sostienilacultura. Per incoraggiarvi, vi proponiamo un tema: in fondo a questa newsletter trovate la classifica delle 100 voci più visitate su Wikipedia in italiano nel 2013: si tratta per lo più di film per la tv. Siete d'accordo? Che cosa vorreste vedere ai primi posti in un Paese che tutela la cultura? Ditelo a noi, attraverso #sostienilacultura!

Wiki Loves Monuments nel mondo

Come nell'edizione italiana, anche nel concorso internazionale di Wiki Loves Monuments è la natura a prevalere! La fotografia vincitrice infatti rappresenta il passaggio di un treno tra le montagne svizzere innevate. È possibile visualizzare online tutti e dieci gli scatti considerati migliori tra quelli che hanno partecipato alle edizioni di Wiki Loves Monuments organizzate nel mondo; purtroppo non c'è nessun italiano tra i finalisti, ma contiamo di recuperare nel 2014. Da non perdere è anche la carrellata delle fotografie finaliste selezionate in ogni paese, sarà come fare il giro del mondo stando seduti a casa propria.

In Italia intanto Wiki Loves Monuments non si è fermato e ha aperto la stagione delle mostre: il 6 gennaio si è conclusa a Todi un'esposizione interamente dedicata al Tempio di Santa Maria della Consolazione, monumento che ha raccolto il maggior numero di scatti nel concorso nostrano. La mostra ha ospitato oltre 500 fotografie della cattedrale rinascimentale. Fino al 21 dicembre invece è stato il turno di Asti: le associazioni WeLand e CREATIVE, insieme al gruppo Instagramers Asti hanno concluso i lunghi mesi di iniziative legate al concorso con una mostra dei migliori scatti, nazionali e locali, e con la premiazione dei vincitori di Wiki Loves Asti 2013. Non solo, sempre ad Asti la mostra verrà riproposta a partire dal 9 gennaio e fino al 2 febbraio, presso l'associazione Il Diavolo Rosso.

Wikisource

Il concorso di rilettura indetto da Wikisource per festeggiare i suoi primi dieci anni ha ufficialmente dei vincitori! Sul primo gradino del podio sale, con ben 716 punti accumulati grazie al suo instancabile lavoro di rilettura e correzione di pagine già trascritte e formattate, l'utente Chinasky, seguito da Raskolinkova con 376 punti e da Mccoy che di punti ne ha guadagnati 313. L'intera classifica è consultabile direttamente sulla pagina dedicata all'esito degli scrutini. Complimenti ai vincitori!

Beni culturali aperti: un'occasione per cambiare le regole

Qualcosa si muove a favore della condivisione del patrimonio culturale italiano: sul sito beniculturaliaperti.it è possibile sottoscrivere l'iniziativa (indetta da OKFn Italia con il supporto di IWA Italy) che vuole "promuovere una serie di modifiche al Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, per rendere i dati dei Beni Culturali Italiani disponibili e riusabili per tutti".

Al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT), in particolare nella persona del Ministro Massimo Bray, si chiede di prendere in considerazione una serie di emendamenti, il cui scopo è quello di far diventare open data anche i dati dei Beni Culturali. Grazie a questi emendamenti, si legge nella lettera di presentazione che verrà indirizzata al Ministro, il Patrimonio artistico italiano sarà amplificato "grazie alla semplificazione e al riuso dei dati delle nostre opere d’arte, incoraggiandone la conservazione e la visita". Una particolare attenzione è riservata anche alle opere meno note, per le quali l'accessibilità diretta a un archivio digitale potrebbe significare, in alcuni casi, la salvezza dall'incuria e dall'oblio. Un tema molto caro, questo, a Wikimedia Italia, che con il concorso annuale Wiki Loves Monuments mira proprio a catalogare i monumenti d'Italia, rivalutando anche quelli scarsamente conosciuti dalla maggioranza degli utenti.

Sottoscrivete dunque gli emendamenti (potete farlo in rappresentanza di un'istituzione o un ente, oppure come privati), per restituire agli italiani il libero accesso alla loro cultura!

Wikipedia nel 2013

L'anno si è appena concluso e nel mondo di Wikipedia è già tempo di guardarsi indietro e fare i primi bilanci. Per cominciare è stata pubblicata la classifica delle voci dell'enciclopedia più lette dagli utenti durante il 2013. Sveliamo qui solo le prime tre classificate della versione in lingua italiana, poi lasciamo a ognuno di voi il divertimento di fare i confronti con le altre edizioni: 1. Grey's Anatomy 2. The Vampire diaries 3. Italia.

Inoltre, è possibile scaricare sul proprio computer la versione aggiornata a dicembre 2013 di tutta Wikipedia in lingua italiana, grazie a Kiwix. Così facendo sarà possibile consultare l'enciclopedia offline, ovunque vi troviate!

Novità dal mondo wiki

  • Il Board of Trustees della Wikimedia Foundation ha pubblicato il nuovo manuale aggiornato in cui si spiegano obiettivi e buone pratiche della governance della fondazione. Lo scopo, oltre alla trasparenza nei confronti della comunità, dei volontari e dei donatori, è quello di creare un modello per i diversi capitoli e altre organizzazioni.
  • Wikipedia e i siti dei progetti fratelli sono passati al sistema di ricerca Elasticsearch. Open-source e più adatto a soddisfare le esigenze dell'infrastruttura di Wikimedia, il nuovo strumento ha rimpiazzato lo storico sistema lucene-search 2 sul quale si è fatto affidamento per ben otto anni. Qui un commento in italiano.
  • Sono stati annunciati lo scorso 16 dicembre i vincitori dei finanziamenti per iniziative personali (Individual Engagement Grantees). Tra i 7 fortunati progetti, uno vede coinvolta anche Iolanda Pensa, socia e collaboratrice fidata di Wikimedia Italia. Titolo dell'iniziativa: What is about - C'est quoi. A series of communication tools about Wikipedia. Cameroon pilot project. L'idea è di coinvolgere artisti locali del Cameroon affinché producano video, fumetti e altri materiali che aiutino ad aumentare la conoscenza di Wikipedia e della cultura libera presso la popolazione.
  • Secondo la sentenza di un giudice in Germania, Wikimedia Foundation sarebbe responsabile dei contenuti di Wikipedia. In una situazione analoga in Italia, che coinvolgeva Cesare Previti, le cose erano andate diversamente.