Primo bando 2022 per progetti dei volontari/Evento WikiW

Da Wikimedia Italia.

Contesto

A novembre 2021, sulla Wikipedia in italiano le biografie delle donne rappresentavano solo il 16% del totale 1 . Secondo uno studio del 2018, solo tra il 9% e il 22% dei wikipediani sono contributrici 2 . Studi svolti negli ultimi dieci anni dimostrano che il gender gap è sistemico. La sottorappresentazione delle donne è diffusa, e Wikipedia non fa eccezione 3 . La Wikimedia Foundation è consapevole del divario di genere e incentiva le iniziative volte a ridurlo 4 . Per ridurre il gender gap, a Bologna abbiamo creato il laboratorio mensile WikiW in collaborazione con l’Associazione Orlando al Centro delle donne di Bologna (CDD). La nascita del laboratorio WikiW è stata resa ufficiale a novembre 2021, durante il primo incontro delle Visionarie, il gruppo tech del CDD a cui partecipano alcune wikimediane bolognesi. Il primo workshop si è svolto a dicembre.

Approfondimento: il contesto bolognese

Come riportato da vari autori 5 , Bologna vanta una tradizione plurisecolare di donne famose e istruite pienamente inserite nella vita pubblica cittadina, un unicum a livello europeo: le filosofe, letterate e giuriste che fin dal XIII secolo studiarono e insegnarono all'Università, le pittrici e intellettuali che parteciparono alla vita pubblica cittadina nel Seicento, le artiste, musiciste e cantanti ottocentesche osannate dal pubblico o ancora le letterate e attiviste per l'emancipazione femminile del Risorgimento e del Novecento. Molte di loro, celebri e influenti alla loro epoca, sono cadute nell'oblio, spesso le loro opere attribuite ad altri, disperse o dimenticate. Nonostante l’invisibilizzazione, restano in città numerose testimonianze della presenza di queste donne d'eccezione: dai palazzi signorili in cui abitarono, ai libri e manoscritti impolverati che le raccontano nelle biblioteche cittadine, ai dipinti e alle sculture nei musei e nelle chiese, ai loro monumenti funebri realizzati per preservarne la memoria pubblica nel cimitero monumentale della Certosa di Bologna, uno dei più antichi d'Italia e riconosciuto a luglio 2021 come parte integrante dell'area tutelata come Patrimonio UNESCO dei Portici della Certosa 6 . La Certosa di Bologna partecipa a Wiki Loves Monuments. Da qualche anno, grazie a un rinnovato interesse verso le donne e il loro contributo nelle società, le istituzioni culturali cercano di ridurre il divario di genere ridando visibilità alle grandi figure femminili del passato. L'operazione di riscoperta della pittrice bolognese Elisabetta Sirani e della sua scuola femminile di pittura, seguita da varie mostre temporanee a lei dedicate, ne è un buon esempio recente. In linea con questa tendenza, negli anni 2010 il gruppo dei wikimediani bolognesi ha organizzato varie conferenze ed editathon sul tema delle donne, anche in collaborazione con Wikidonne. Dal 2021 ha iniziato a valorizzare la Certosa di Bologna e le donne legate ad essa su Wikipedia, Wikidata e Wikimedia Commons, in collaborazione con il Museo del Risorgimento che cura il Progetto Certosa, mentre il più recente laboratorio mensile WikiW è realizzato in collaborazione con l’Associazione Orlando al Centro delle donne di Bologna.

Obiettivi

Il laboratorio WikiW, che si tiene da dicembre 2021 ad aprile 2022, ha per obiettivi principali l’aumento della visibilità delle donne e la riduzione del divario di genere sui progetti Wikimedia. Il laboratorio WikiW si rivolge principalmente alle donne che non hanno mai contribuito sui progetti e che difficilmente si sarebbero avvicinate da sole alla contribuzione. WikiW si propone di creare un gruppo di neowikimediane che imparino a contribuire nel rispetto delle linee guida e dei cinque pilastri, in un'ottica di aiuto reciproco e cooperazione.

Tra le ragioni per cui le donne contribuiscono meno degli uomini si annoverano ad esempio il timore di non riuscire a padroneggiare gli aspetti tecnici della contribuzione (es. wikicodice), l’insicurezza e la sottostima delle proprie capacità, la difficoltà ad inserirsi nella comunità on line e a comunicare con gli altri utenti. Il laboratorio WikiW agisce su questi tre fattori incentivando gli strumenti facilitati per la contribuzione (pagina iniziale di Growth, VisualEditor, sistema di citazione facilitata Citoid), agendo sulla motivazione (imparare insieme con l’apprendimento collaborativo, progredendo in gruppo e autonomamente) e sul contesto (workshop guidato da due facilitatrici, in uno spazio dedicato alle donne e percepito come “sicuro”, in un ambiente conviviale, accogliente e collaborativo). La ciclicità mensile e la presenza delle facilitatrici sono cruciali per un accompagnamento efficace e per la motivazione e partecipazione del gruppo.

Nell'ottica di ridurre il gender gap, durante il laboratorio creeremo, tradurremo e miglioreremo le voci di Wikipedia riguardanti le donne, il femminismo, i bias di genere o altri argomenti sottorappresentati. Arricchiremo inoltre i progetti Wikimedia con illustrazioni, dati, ecc. Cercheremo fonti per le biografie di donne ancora da scrivere e daremo visibilità alle tematiche che ci stanno a cuore. Il primo workshop, che ha visto la partecipazione di 17 persone in tutto 7 , la maggior parte delle quali neofita. Si è svolto il 7 dicembre 2021 e prevedeva un parte teorica. Nei workshop mensili successivi contiamo di formare una quindicina di persone, di cui almeno 5 che vogliano continuare a contribuire sui progetti nel tempo, al di fuori del laboratorio.

Il laboratorio è più orientato a instaurare delle buone pratiche e a trattenere le nuove contributrici nel corso del tempo che ad avere un impatto quantitativo in termini di contenuti sui progetti Wikimedia nel breve periodo. Se gli obiettivi saranno raggiunti e i risultati ottenuti soddisfacenti, si valuterà se riproporre il laboratorio gratuito in futuro, in base anche alla disponibilità delle volontarie e dell’Associazione Orlando - CDD. L’evento conclusivo WikiW si svolgerà su due giornate: una prima giornata di conferenze sarà seguita da una seconda giornata di wikigita, pranzo di gruppo ed editathon - mapathon.

  • La prima giornata permetterà ad un pubblico più ampio di apprezzare le possibilità offerte dai progetti Wikimedia e OpenStreetMap per colmare il gender gap e di riscoprire le bolognesi illustri e il loro ruolo nella storia tramite delle conferenze dedicate.
  • La seconda giornata si prefigge di rendere più coeso il gruppo storico dei wikimediani, bolognesi e non solo, integrando al suo interno le nuove leve del laboratorio WikiW, sia tramite la wikigita e l’editathon che durante il pranzo di gruppo, momento conviviale per eccellenza.

Durante la wikigita della seconda giornata, le Immortali legate alla Certosa di Bologna saranno valorizzate insieme ai portici neoeletti patrimonio Unesco e di cui il cimitero monumentale, tra i più antichi d’Italia, è parte integrante: la wikigita sarà l’occasione per riscoprire le donne bolognesi, raccogliere alcune coordinate dei monumenti funebri per OpenStreetMaps e per scattare foto per Wiki Loves Monuments, con particolare attenzione alle tombe delle Immortali, in linea con le Finalità del bando (valorizzazione e documentazione del patrimonio culturale italiano). L’editathon - mapathon si svolgerà nel pomeriggio per arricchire OpenStreetMap e i progetti Wikimedia con i contenuti liberi raccolti durante la mattinata e non solo. Durante la maratona di scrittura saranno incentivate la scrittura e il miglioramento delle voci relative alle Immortali della Certosa di Bologna.

Gli obiettivi per punti

Gli obiettivi del progetto WikiW, come richiesto dal presente bando, sono in linea con lo Statuto, la Strategia e il Piano annuale 2022 di Wikimedia Italia e la Strategia del movimento Wikimedia:

  • 1. rafforzare la comunità nella sua attività sia online che offline - aumentare la diversità dei partecipanti ai progetti Wikimedia
    • attrarre, formare e conservare nuove contributrici (laboratorio WikiW)
    • saldare il gruppo locale con attività comuni e integrare le nuove wikipediane nella comunità (conferenze, wikigita, pranzo di gruppo, editathon e mapathon)
    • ringraziare, gratificare e motivare i wikimediani per il loro lavoro volontario con attività ludiche e momenti di socializzazione (laboratorio WikiW, wikigita, pranzo di gruppo, editathon e mapathon)
  • 2. incrementare la disponibilità di contenuti liberi - aumentare la diversità delle informazioni coperte nei progetti Wikimedia - colmare il divario di genere
    • migliorare i contenuti di Wikipedia e dei progetti fratelli, anche tramite Wiki Loves Monuments, relativi alle donne e alle tematiche femminili (laboratorio WikiW, wikigita, editathon e mapathon)
  • 3. far conoscere i progetti Wikimedia e OpenStreetMap e le loro modalità operative, per accrescere la consapevolezza dei contenuti liberi
    • azioni di divulgazione su come sia possibile collaborare sui progetti Wikimedia e OpenStreetMap per colmare il gender gap, con un focus sull'eccezionalità delle donne locali (conferenze)

Altri plus del progetto WikiW

Continuità con le azioni precedenti

Il laboratorio mensile WikiW è già avviato con successo, grazie al contributo delle volontarie e dell’Associazione Orlando del CDD. La wikigita e l’editathon - mapathon sulle Immortali del cimitero monumentale di Bologna sono organizzate per permetterci di integrare e portare avanti, stavolta dal punto di vista dei contenuti femminili, il lavoro già iniziato sulla Certosa. Alcuni volontari wikimediani, tra cui la proponente, nel corso del 2021 avevano già dedicato numerosi sforzi alla valorizzazione del cimitero monumentale bolognese su Wikipedia e Wikidata (scrittura e miglioramento di decine di voci ed elementi legati alla Certosa) e su Wikimedia Commons (oltre 400 categorie di tombe, con foto di monumenti di artisti celebri o di inumati celebri). Per ringraziarci, il Museo civico del Risorgimento, che si occupa del Progetto Certosa, ci aveva offerto una visita guidata, a cui avevano partecipato 16 persone, tra wikimediani e accompagnatori, uno degli eventi di maggior partecipazione del gruppo locale degli ultimi anni.


Volontari

Il gruppo dei wikimediani bolognesi, di cui fa parte la proponente, collabora alla buona riuscita di tutto il progetto WikiW. Il laboratorio mensile WikiW è facilitato a titolo gratuito e volontario dalle due socie di Wikimedia Italia nonché wikipediane esperte Patafisik e Ginevra Sanvitale, in linea con il punto 3.5 dello Statuto di Wikimedia Italia. Durante questo periodo e al di fuori delle ore del laboratorio Patafisik sarà anche disponibile come tutor on line per le partecipanti sui progetti Wikimedia.

Altri volontari wikimediani del gruppo bolognese e non solo affiancheranno le due facilitatrici e daranno il loro contributo in maniera più occasionale, per esempio durante i workshop Elena Tartaglione e Francesca Fortugno saranno presenti in supporto quando necessario. Si prevede di coinvolgere anche altri wikimediani non necessariamente del gruppo locale per realizzare le iniziative proposte nel presente progetto, come la wikipediana e critica d’arte ferrarese Arianna Fornasari, tra le maggiori contributrici ed esperte delle voci della Certosa di Bologna e degli artisti emiliani su Wikipedia.

Il gruppo locale di OpenStreetMap collabora con alcuni suoi volontari al progetto WikiW, per la mappatura dei monumenti della wikigita e per l’organizzazione e la realizzazione del mapathon. In particolare, Marco Montanari, coordinatore regionale per l’Emilia-Romagna, presenterà a titolo gratuito una delle conferenze e il progetto di una mappa collaborativa dedicata alle donne bolognesi.


Partner di progetto

Il laboratorio WikiW ha ottenuto il patrocinio di WikiMedia Italia e a dicembre ci è stato confermato anche il patrocinio di OpenStreetMap per l’intero progetto WikiW. Il laboratorio WikiW è organizzato in collaborazione con l’Associazione Orlando, principale partner di progetto, in linea con il punto 3.4 dello Statuto di Wikimedia Italia. Nostra referente principale nell’associazione è Elena Lolli, consigliera. All’associazione femminista Orlando è affidato in gestione il Centro delle donne di Bologna (CDD) dal Comune di Bologna fin dal 1982. Il Centro delle donne è il centro di documentazione, ricerca e iniziativa delle donne della città di Bologna che ospita WikiW. Fanno parte del CDD la Biblioteca Italiana delle Donne e l'Archivio di storia delle donne, le cui fonti sono messe a disposizione di chi partecipa al progetto. L’Associazione8 Orlando mette inoltre a disposizione gli spazi del CDD (max 50 persone), il wifi e un supporto nella comunicazione on line. L’associazione Orlando pubblica il sito istituzionale www.women.it e i sotto domini orlando.women.it, biblioteca.women.it, archivio.women.it con licenza CC BY 4.0. Women.it è un ecosistema digitale di genere, una piattaforma collaborativa in cui community di donne interagiscono evolvendosi in termini di conoscenza e pratiche, migliorando la propria esistenza attraverso un uso critico di open data, tecnologie e intelligenza artificiale.

Il Museo civico del Risorgimento diretto da Otello Sangiorgi fa parte dell’Istituzione Bologna Musei del Comune di Bologna. Il Museo del Risorgimento, che ha sede a Casa Carducci, si occupa del Progetto Certosa e cura il portale Storia e Memoria di Bologna, fonte imprescindibile e spesso valorizzata sui progetti Wikimedia. La Biblioteca del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, nata insieme al Museo nel 1893, dedica particolare attenzione agli avvenimenti e ai protagonisti locali e le sue fonti sono a disposizione per i partecipanti del progetto. Il Museo del Risorgimento collabora al progetto WikiW sia a livello di consulenza storico-artistica, nella figura del critico d’arte Roberto Martorelli, guida indiscussa delle visite in Certosa, sia mettendo a disposizione a titolo gratuito la sala polivalente (max 55 persone), il wifi nella sala, gadget per i partecipanti e un supporto nella comunicazione on line.

Il Comitato di Bologna dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano collabora a WikiW nelle vesti di Elena Musiani, PhD all’Università degli Studi di Bologna, che presenterà a titolo gratuito una conferenza e sarà nostra interlocutrice privilegiata per individuare le donne enciclopediche bolognesi per l’evento finale e per una mappa. Il Comitato di Bologna dell’istituto per la Storia del Risorgimento italiano collabora inoltre con il Museo civico del Risorgimento - Progetto Certosa per far dialogare storia e memoria. L’APS Sentieri Sterrati, attiva dal 2017, lavora per riportare alla luce e diffondere le storie, le vite e le opere di donne che la Storia ha troppo spesso nascosto, negato, cancellato. Anna Zani e Roberta Franchi, membri dell’associazione, curano il progetto Indomite. Storie di Donne R-Esistenti, che propone visite guidate alla Certosa di Bologna sulle tracce delle donne illustri, in collaborazione con l’Associazione Orlando e con il Comitato di Bologna dell’istituto per la Storia del Risorgimento italiano. Il loro sito www.sentieristerrati.org ospita vari articoli sulle donne indimenticabili. Per conto dell’associazione, Roberta Franchi ci farà da guida a titolo gratuito per la visita di gruppo alle Indomite del cimitero monumentale, e ci aiuterà a individuare le donne enciclopediche legate alla Certosa. WikiDonne è un'associazione, un affiliato e un gruppo utenti che partecipano ai progetti WikiDonne sui vari siti Wikimedia. Il progetto WikiDonne su Wikipedia in italiano è stato9 creato nel 2016 da Camelia Boban; il WikiDonne User Group è un gruppo internazionale di utenti riconosciuto ufficialmente dalla Wikimedia Foundation, con sede a Roma. Co-fondato a novembre 2016 da Camelia, Beatrice e Susanna, nel tempo ha coinvolto utenti da vari paesi del mondo. Camelia Boban e Susanna Giaccai, di WikiDonne, presenteranno a titolo gratuito due conferenze.


Tempi di realizzazione

Da dicembre 2021 a giugno 2022 Salvo imprevisti dovuti alle misure sanitarie (covid-19):

  • 7 dicembre 2021 - 26 aprile 2022: laboratorio mensile WikiW tra aprile e giugno 2022 (TBD): evento conclusivo di due giorni aperto a tutti
  • Prima giornata: nel pomeriggio ciclo di conferenze “WikiW e le Immortali”.
  • Seconda giornata: wikigita in mattinata + pranzo di gruppo + editathon e mapathon nel pomeriggio.

Le due giornate saranno consecutive nell’arco di un weekend oppure separate.

Azioni

La presente domanda non concerne l’avvio del laboratorio WikiW, a cui hanno già contribuito Wikimedia Italia (gadget e patrocinio gratuito) e l’Associazione Orlando (messa a disposizione della sala e del wifi al Centro delle donne di Bologna, finanziamento della stampa dei manifesti), bensì il suo proseguimento nelle migliori condizioni possibili e soprattutto l’evento conclusivo su due giorni, che permette di valorizzare e far convergere coerentemente le azioni svolte dal gruppo dei wikimediani bolognesi nel 2021-2022 sul tema delle donne e sulla Certosa di Bologna.

Laboratorio mensile WikiW

Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi anche it:Progetto:GLAM/CDD/WikiW
Soggetti coinvolti

(eventuali partner, finanziatori, fornitori, ...)

  • patrocinato da Wikimedia Italia e OpenStreetMap in collaborazione con Associazione Orlando - Centro delle donne di Bologna (CDD)
  • Associazione Orlando - CDD mette a disposizione la sala, il wifi, il proiettore gratuitamente, supporto nella comunicazione on line, e ha finanziato i manifestini del primo WikiW
  • Wikimedia Italia ha fornito spille e stickers Wikimedia
  • Fornitore spille WikiW Realisaprint (preventivo)
  • Fornitore stikers WikiW Pixartprinting (preventivo)
  • Fornitore roll up banner Pixartprinting (preventivo)
  • Fornitore tovaglia Wikimedia Realisaprint (preventivo)
Le risorse
contributo finanziario richiesto a Wikimedia Italia
  • bevande e generi di conforto (10€ per ogni workshop restante)
    • Per materiale di comunicazione e promozione:
    • spille e stickers WikiW (115,56€) (preventivo)
    • 1 roll up banner WikiW (42,58€) (preventivo)
    • 2 roll up banner Wikimedia (60,76€) e 1 tovaglia Wikimedia (87,84€) per le
    • iniziative del gruppo locale (preventivo)
  • Gadget e materiali di comunicazione WikiW e Wikimedia potranno essere

utilizzati anche in altre occasioni, ad esempio se il laboratorio si rifarà, o negli eventi Wikimedia bolognesi.

Le risorse apportate da altri soggetti al progetto
  • Patafisik e Ginevra Sanvitale sono facilitatrici volontarie a titolo gratuito; altre due volontarie (Francesca Fortugno e Elena Tartaglione, wikimediane non esperte) operano occasionalmente in supporto come volontarie a titolo gratuito per iscrizioni, controllo green pass, accoglienza
  • Patafisik, referente del progetto a titolo gratuito, si è inoltre occupata della parte organizzativa, del progetto GLAM CDD su Wikipedia, del progetto grafico del progetto WikiW, della ricerca di fonti alla Biblioteca delle donne
  • le partecipanti al laboratorio mettono a disposizione il loro tempo e la loro voglia di imparare insieme, collaborando sui progetti Wikimedia a titolo gratuito
I tempi di realizzazione

vedi anche sezione Tempi di realizzazione Il laboratorio WikiW si svolge una volta al mese, da dicembre 2021 ad aprile 2022, salvo imprevisti dovuti alle misure sanitarie (covid-19):

  • 7 dicembre 2021, ore 18:00 - 20:15: WikiW #1, con introduzione a Wikipedia e prime contribuzioni, evento aperto a tutti (già realizzato)
  • 11 gennaio, ore 18:00 - 20:15: WikiW #2, workshop, evento a numero chiuso
  • 8 febbraio, ore 18:00 - 20:15: WikiW #2, workshop, evento a numero chiuso
  • 22 marzo, ore 18:00 - 20:15: WikiW #3, workshop, evento a numero chiuso
  • 22 marzo, ore 18:00 - 20:15: WikiW #4, workshop, evento a numero chiuso
  • 26 aprile, ore 18:00 - 20:15: WikiW #5, workshop, evento a numero chiuso

Il materiale di comunicazione e promozione andrebbe realizzato il prima possibile, visto che il laboratorio è già in corso.

I soggetti beneficiari

vedi anche sezione Obiettivi > Laboratorio WikiW

  • Soprattutto donne, neofite sui progetti Wikimedia
I risultati attesi

vedi anche sezione Obiettivi > Laboratorio WikiW

  • attrarre, formare e conservare nuove contributrici (almeno 15 che vengano a tutti gli incontri e 5 che proseguano a contribuire anche dopo)
  • aumentare il numero dei volontari locali
  • aumentare e migliorare i contenuti Wikimedia sulle donne e sulle tematiche femminili
  • ridurre il gender gap
  • materiale di comunicazione e promozione: aumentare la visibilità del progetto, fidelizzare le partecipanti, presentarsi in maniera professionale

Conferenze “WikiW e le Immortali”

Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi anche it:Progetto:GLAM/CDD/Eventi/Convegno_WikiW_e_le_immortali

Bozza del programma ipotetico del pomeriggio di conferenze “WikiW e le Immortali: come colmare il gender gap sui progetti Wikimedia e ridare visibilità alle donne che hanno fatto la storia”:

  • 14.00 apertura
  • 14.30 -15:25 conferenza sull'eccezionalità delle donne nel contesto bolognese nei secoli, della loro grande visibilità e della caduta nell'oblio (Elena Musiani)
  • 15:25 - 16:15 conferenza su Wikidonne: storia del gruppo, cosa fanno, come colmare il gender gap sui progetti Wikimedia in italiano, queries e “voci in rosso” (Camelia Boban)
  • 16:15 - 16:35 Conferenza su Wikisource: conservare le parole delle donne (Susanna Giaccai)
  • 16:35 - 16:50 pausa
  • 16:50 - 17:15 conferenza su “La visibilità non è permanente: la caduta nell'oblio puo' succedere di nuovo ? La sfida dei progetti collaborativi come risorsa che resta nel tempo”, vantaggi degli open content, il ruolo delle biblioteche e degli archivi (Lucia Sardo)
  • 17:15 - 17:35 relazione della ricerca sul gender gap sui progetti Wikimedia in contesto indiano: guardare ad altri contesti, scoprire diverse soluzioni (Anwesha Chakraborty)
  • 17:35 - 17:50 conferenza su OSM e le donne, con presentazione del progetto di una mappa per passeggiare a Bologna sulle tracce delle donne celebri (Marco Montanari)
  • 17:50 - 18:30 chiusura e rinfresco
Soggetti coinvolti (eventuali partner, finanziatori, fornitori, ...)
  • in collaborazione con Associazione Orlando - CDD, OpenStreetMap gruppo dell’Emilia-Romagna, Comitato di Bologna dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano e Museo civico del Risorgimento
  • L’Associazione Orlando mette a disposizione la sala (max 50 posti) oppure il chiostro all’aperto del Centro delle donne (CDD), il wifi, il proiettore gratuitamente e fornisce supporto nella comunicazione on line
  • Il Museo civico del Risorgimento mette a disposizione a titolo gratuito dei gadget per i partecipanti e un supporto nella comunicazione on line
  • presenteranno a titolo gratuito le conferenze: Camelia Boban e Susanna Giaccai, di Wikidonne; Marco Montanari, coordinatore per l’Emilia-Romagna di OpenStreetMap; Elena Musiani, del Comitato di Bologna dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano; Lucia Sardo e Anwesha Chakraborty, ricercatrici all’Università di Bologna
  • Emanuela Piazza, camerawoman e direttrice della fotografia, fornisce riprese audiovisive/supporto tecnico/noleggio materiale (preventivo)
  • Balduzzi Copy Center fornitore manifestini (preventivo)
  • Sapori Soavi fornitore catering (preventivo)
  • Fioreria Quadri fornitore composizioni floreali (preventivo)
Le risorse
contributo finanziario richiesto a Wikimedia Italia
  • per la stampa di 30 manifestini A4 (13,50 €)
  • per la stampa di 5 manifestini A3 (6,5 €)
  • Per la cameraman, le riprese audiovideo e il supporto streaming (300€)
  • spese di viaggio treno A/R per volontaria OSMer da identificare – ipotesi Milano (16,80€ a viaggio)
  • Spese di viaggio treno A/R per Camelia Boban da Roma (39,90€ a viaggio)
  • Spese di viaggio treno A/R per Susanna Giaccai da Firenze (17,90€ a viaggio)
  • spese di viaggio e parcheggio per Arianna Fornasari e forse altra volontaria da Ferrara (24,16€)
  • per il catering per 50 persone (1100€)
  • Per le 3 composizioni floreali a centrotavola per il catering (35€ cad)
Per materiale di comunicazione e promozione (già nel punto 1.)
  • spille e stickers WikiW (preventivo)
  • 1 stand up banner WikiW (preventivo)
  • 2 stand up banner e 1 tovaglia Wikimedia per le iniziative del gruppo locale (preventivo)
Le risorse
altre necessità di sostegno
  • promozione attraverso i canali Wikimedia, soprattutto i social
  • nel caso in cui il giorno delle conferenze ricada in un periodo di restrizioni dovute alla pandemia, si richiede a Wikimedia Italia di aiutarci a individuare un volontario esperto di gestione di conferenze su Zoom o Meet o altro per realizzare le conferenze da remoto
  • Si richiede a Wikimedia Italia di diffondere in diretta streaming e di ospitare sul proprio canale Youtube le registrazioni, indicando eventualmente una persona che possa svolgere questo compito in collaborazione con la nostra addetta alle riprese
Le risorse apportate da altri soggetti al progetto
  • Organizzazione evento e progetto grafico: Patafisik a titolo gratuito
  • 1 volontario per accoglienza conferenzieri e pubblico, 1 volontario per controllo green pass e per passare il microfono al pubblico per le domande, 1 volontario moderatore per le conferenze (presentazione e controllo del timing), 1 volontario “runner” per imprevisti e allestimento catering, 6 persone volontarie per presentare le conferenze
I tempi di realizzazione

vedi anche sezione Tempi di realizzazione

  • Un pomeriggio di un weekend tra aprile e giugno 2022, dalle 14:00 alle 18:15, in data da definirsi
I soggetti beneficiari
  • pubblico interessato alle tematiche di genere e alla cultura, curiosi e appassionati dell’open content; partecipanti a WikiW; wikimediani e OSMer
I risultati attesi

vedi anche sezioni Obiettivi > Evento conclusivo WikiW e Gli obiettivi per punti

  • far conoscere l'eccezionalità delle donne locali
  • far conoscere i progetti Wikimedia e OpenStreetMap e le loro modalità operative, per accrescere la consapevolezza dei contenuti liberi
  • Far conoscere come i progetti Wikimedia e OpenStreetMap possano aiutare a colmare il gender gap
  • Materiale di comunicazione e promozione: aumentare la visibilità del progetto, fidelizzare le partecipanti, presentarsi in maniera professionale

Wikigita

Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi anche it:Progetto:GLAM/CDD/Eventi/Wikiraduno WikiW 2022/Wikigita

Bozza del programma ipotetico:

  • 9.30 ritrovo presso Certosa di Bologna
  • 10.00-11.30 visita guidata alla Certosa di Bologna sul tema delle Immortali e passeggiata sotto il Portico della Certosa fino all'Arco del Meloncello e all’inizio del portico di San Luca
  • 11.30-12.00 spostamento verso il ristorante

La wikigita si svolgerà all’aperto, in Certosa e sotto i portici della Certosa fino all’inizio del Portico di San Luca e all’Arco del Meloncello. Includerà una visita guidata organizzata sul tema Indomite. Storie di Donne R-Esistenti, a numero chiuso (25 partecipanti max), e lascerà gli altri liberi di visitare i luoghi in autonomia, orientandosi con una mappa delle tombe illustri (disponibile all’Ingresso principale).

Soggetti coinvolti (eventuali partner, finanziatori, fornitori, ...)
  • Con il patrocinio di OpenStreetMap
  • In collaborazione con APS Sentieri Sterrati, OpenStreetMap gruppo dell’Emilia-Romagna e Museo civico del Risorgimento
  • Roberta Franchi, dell’APS Sentieri Sterrati, ci farà la guida a titolo gratuito per la visita sul tema delle donne Indomite alla Certosa di Bologna
  • Il Museo civico del Risorgimento mette a disposizione a titolo gratuito dei gadget per i partecipanti e un supporto nella comunicazione on line ed eventualmente una visita guidata gratuita alla Certosa
Le risorse
contributo finanziario richiesto a Wikimedia Italia
  • spese di viaggio e parcheggio per Arianna Fornasari e altra volontaria da Ferrara (24,16€)
  • spese di viaggio treno A/R per volontaria OSMer da identificare – ipotesi Milano (16,80€ a viaggio)
Le risorse
altre necessità di sostegno
  • promozione attraverso i canali Wikimedia, soprattutto i social
Le risorse apportate da altri soggetti al progetto
  • 1 volontario OSMer per mappatura, 2 volontari wikimediani per coordinare la wikigita e il timing e per il controllo green pass se necessario
I tempi di realizzazione

vedi anche sezione Tempi di realizzazione

  • una mattina di un weekend tra aprile e giugno 2022, tra le 9:30 e le 12:00, in data da definirsi
I soggetti beneficiari

(esplicitando eventuali soci di WMI che potrebbero percepire un compenso sia direttamente che indirettamente)

  • volontari wikimediani del gruppo locale, tra cui le neofite del laboratorio WikiW, volontari OSMer
I risultati attesi

vedi anche sezioni Obiettivi > Evento conclusivo WikiW e Gli obiettivi per punti

  • Momento di socializzazione tra nuovi e vecchi wikimediani, integrazione delle neofite nel gruppo
  • raccogliere coordinate dei monumenti funebri per OpenStreetMaps, scattar foto del cimitero monumentale e dei Portici patrimonio Unesco per arricchire Wikimedia Commons e per Wiki Loves Monuments
  • conoscere la storia delle Immortali di Bologna e fotografare i monumenti funebri a loro legati, in vista della scrittura di biografie

Pranzo di gruppo

Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi anche it:Progetto:GLAM/CDD/Eventi/Wikiraduno WikiW 2022/Pranzo

Soggetti coinvolti (eventuali partner, finanziatori, fornitori, ...)

  • Trattoria Da Maro o altro ristorante nei pressi del CDD oppure della Certosa di Bologna (preventivo)
Le risorse
contributo finanziario richiesto a Wikimedia Italia
  • per offrire un pranzo al ristorante a circa 25 persone (circa 30 € cad.)
  • 1 City Pass da 10 corse in bus, per spostarsi in gruppo dalla Certosa verso il ristorante e il CDD in centro storico per chi non ha mezzo di trasporto (14 €)
I tempi di realizzazione

vedi anche sezione Tempi di realizzazione

  • Tra mezzogiorno e le ore 14:00, probabilmente di un weekend, tra aprile e giugno 2022, in data da definirsi
I soggetti beneficiari

(esplicitando eventuali soci di WMI che potrebbero percepire un compenso sia direttamente che indirettamente) vedi anche sezione Obiettivi > evento conclusivo WikiW

  • volontari wikimediani del gruppo locale, tra cui le neofite del laboratorio WikiW, volontari OSMer, eventuali altri volontari dei partner di progetto
I risultati attesi

vedi anche sezioni Obiettivi > Evento conclusivo WikiW e Gli obiettivi per punti

  • momento di socializzazione tra nuovi e vecchi wikimediani, integrazione delle neofite nel gruppo
  • Motivare e far sentire gratificati i wikimediani per il loro lavoro volontario

Editathon - mapathon

Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi anche it:Progetto:GLAM/CDD/Eventi/Wikiraduno WikiW 2022/Editathon

Per l’editathon - mapathon abbiamo a disposizione due sale polivalenti tra cui scegliere, anche in funzione della data che sarà fissata. Queste sale polivalenti, rispettivamente al Museo civico del Risorgimento e al Centro delle donne, sono entrambe dotate di wifi e distano solo 120 metri tra loro, il che ci permette una buona flessibilità organizzativa.

Soggetti coinvolti (eventuali partner, finanziatori, fornitori, ...)
  • Patrocinio di OpenStreetMap
  • in collaborazione con Museo civico del Risorgimento, Associazione Orlando - CDD, OpenStreetMap gruppo dell’Emilia-Romagna, APS Sentieri Sterrati, Comitato di Bologna dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano
  • La Biblioteca del Museo civico del Risorgimento e la Biblioteca Italiana delle Donne e l'Archivio di storia delle donne, parte del Centro di documentazione delle donne di Bologna (CDD), mettono a disposizione le fonti
  • Wikimedia Italia ha messo a disposizione spille e sticker Wikimedia
  • Il Museo civico del Risorgimento mette a disposizione a titolo gratuito la sala polivalente (max 55 partecipanti), dei gadget per i partecipanti e un supporto nella comunicazione on line
  • L’Associazione Orlando - CDD mette a disposizione una sala al CDD (max 50 persone) e un supporto nella comunicazione on line
  • In preparazione all’editathon: Elena Musiani del Comitato di Bologna dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano, Roberta Franchi di APS Sentieri Sterrati e Roberto Martorelli del Museo civico del Risorgimento ci faranno da consulenti a titolo gratuito per stilare una lista delle donne enciclopediche legate alla Certosa di Bologna
  • Balduzzi Copy Center fornitore manifestini (preventivo)
Le risorse
contributo finanziario richiesto a Wikimedia Italia
  • per la stampa di 20 manifestini A4 (10 €)
  • spese di viaggio e parcheggio per Arianna Fornasari e eventuale altra volontaria da Ferrara già in Wikigita (preventivo)
  • spese di viaggio treno A/R per volontaria OSMer da identificare – ipotesi Milano (preventivo)
  • bevande e altri generi di conforto per editathon (20€)
  • 1 City Pass da 10 corse in bus, per spostarsi in gruppo dal luogo dell’editathon alla Certosa (parcheggio auto) per chi non ha mezzo di
  • trasporto (14 €)
Per materiale di comunicazione e promozione (già nel punto 1.)
  • spille e stickers WikiW (preventivo)
  • 1 stand up banner WikiW (preventivo)
  • 2 stand up banner e 1 tovaglia Wikimedia per le iniziative del gruppo locale (preventivo)
Le risorse
altre necessità di sostegno
  • promozione attraverso i canali Wikimedia, soprattutto i social
Le risorse apportate da altri soggetti al progetto
  • Organizzazione evento e progetto grafico: Patafisik a titolo gratuito
  • 1 volontario OSMer e 1 volontario wikimediano per fare da tutor e garantire il buono svolgimento della maratona, 1 volontario per accoglienza e controllo green pass se necessario
I tempi di realizzazione

vedi anche sezione Tempi di realizzazione

  • Probabilmente una pomeriggio di un weekend tra aprile e giugno 2022, dalle14.30 alle 18.30, in data da definirsi
I soggetti beneficiari

(esplicitando eventuali soci di WMI che potrebbero percepire un compenso sia direttamente che indirettamente) vedi anche sezione Obiettivi > evento conclusivo WikiW

  • Wikimediani, tra cui le neofite del laboratorio WikiW, OSMer
I risultati attesi

vedi anche sezioni Obiettivi > Evento conclusivo WikiW e Gli obiettivi per punti

  • arricchire OpenStreetMap e i progetti Wikimedia con i contenuti liberi, principalmente legati alle donne Immortali della Certosa di Bologna
  • motivare i contributori
  • materiale di comunicazione e promozione: aumentare la visibilità del progetto, fidelizzare le partecipanti, presentarsi in maniera professionale

Budget

3.300 EUR lordi