Codice di condotta

Da Wikimedia Italia.

Il presente codice di condotta è stato approvato dal direttivo il 30 marzo 2018.

Premessa

Wikimedia Italia è un'associazione che riunisce persone di diversa estrazione culturale o sociale, accomunate da passione per la condivisione della cultura e amore per le attività in tal senso: è per questo che ci impegniamo nell'offrire ai nostri soci e a tutte le persone e istituzioni con cui collaboriamo un ambiente e un'atmosfera accogliente, indipendentemente da genere, orientamento sessuale, disabilità, età, apparenza, razza, religione e preferenza di licenza libera. I nostri valori, la nostra visione, quello che vogliamo realizzare insieme è descritto nella Dichiarazione di intenti: possiamo giungere a questo risultato solo con la collaborazione di ciascun socio. Questo codice di condotta, nella sua semplicità, vuole fornire delle linee guida cui chiediamo a ciascuno di attenersi, per una serena cooperazione e collaborazione tra tutti noi.

Comportamento

Rispetto

Sicuramente nella vita associativa incontrerai persone con le quali non sarai d'accordo o con le quali farai fatica a collaborare: è naturale. Accetta l'esistenza di punti di vista differenti dal tuo, rispetta le opinioni altrui, anche se contrarie alle tue idee. Il disaccordo non giustifica comportamenti scortesi o attacchi personali; un'associazione in cui le persone si sentono giudicate o minacciate non è un'associazione sana. Data la forte passione che anima ognuno di noi, accadrà di portare avanti anche animatamente le proprie ragioni: ma sempre nel rispetto dell'altro, senza attaccare chi non la pensa come noi.

Sono considerati atteggiamenti irrispettosi e inaccettabili, per esempio:

  • offese verbali relative a: genere e identità di genere; orientamenti sessuali; disabilità o altre caratteristiche fisiche, età; razza, etnicità e lingua; affiliazioni o convinzioni personali, culturali, filosofiche o politiche purché conformi al presente codice di condotta; o ad altri aspetti protetti dalla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea;
  • intimidazioni intenzionali, stalking, attenzioni sessuali o contatti fisici non apprezzati, fotografie e registrazioni forzate (quando le persone esplicitamente chiedono di non essere fotografate o riprese), commenti continuativi sproporzionatamente rivolti alle azioni di una persona;
  • rifiuto di accettare il naturale esaurimento di una discussione o le determinazioni degli organi competenti o degli individui interessati in merito ad attività e proposte.

Buona fede

Le persone hanno modi diversi di approcciarsi alle attività; possono quindi avere un modo diverso dal tuo di contribuire ai progetti Wikimedia, a OpenStreetMap, al sapere libero e alle iniziative associative in generale. Parti dal presupposto che stiamo tutti lavorando per lo stesso obiettivo e che non esiste un unico modo per ottenerlo: le persone attive all'interno dei progetti Wikimedia, di OpenStreetMap e nell'ambito del sapere libero possono avere formazioni, culture ed età molto diverse, e questo si rispecchia sul loro modo di operare. Non pensare automaticamente che quello che fanno gli altri sia sbagliato: prova a considerarlo da un altro punto di vista, prima di ritenerlo tale, e cerca in ogni caso il dialogo, chiedendo spiegazioni, prima di agire in risposta.

Collaborazione

Non si condivide solo la conoscenza: si condivide anche l'esperienza. Nulla è più prezioso delle competenze e delle capacità acquisite dal singolo socio durante il suo percorso associativo.

  • Nella comunità di Wikimedia Italia ci sono tantissime competenze diverse tra loro, che rispecchiano la varietà delle persone che fanno parte dell'associazione. Puoi sempre chiedere aiuto quando ne hai bisogno; allo stesso tempo offri il tuo aiuto se ne hai le capacità, ricordando che al tempo hai chiesto anche tu una mano, oppure hai trascorso tanto tempo nel trovare una soluzione, mentre sarebbe bastato che qualcuno rispondesse. Ricorda però che le richieste e le offerte di aiuto dovrebbero essere orientate allo scopo dell'associazione, vale a dire sostenere i progetti Wikimedia, OpenStreetMap e il sapere libero.
  • Se hai creato/organizzato qualcosa a sostegno delle attività di Wikimedia o OpenStreetMap, sii disponibile a spiegare agli altri come hai fatto in modo che possano trarre beneficio dalla tua esperienza e migliorarla ancora di più, magari insieme; puoi per esempio documentare la tua esperienza sulla wikina nelle pagine dedicate a progetti, eventi e presentazioni. Anche questo contribuisce alla crescita dei singoli soci, dell'associazione e della conoscenza.

Concisione

  • Quello che scrivi nelle mailing list dell'associazione sarà letto da molte persone: cerca di scrivere messaggi brevi per facilitare la comprensione della conversazione nel modo più efficace, e per quanto possibile non citare tutto il messaggio a cui stai rispondendo, ma solo i punti essenziali a cui stai rispondendo, a meno che tu non ti stia riallacciando a un argomento passato. Chi è interessato sa infatti già di cosa si sta parlando, avendo appena visto i messaggi precedenti. Quando è necessaria una lunga spiegazione, fornisci all'inizio un breve sommario, per permettere agli altri soci di valutare se sono interessati al tema; non è obbligatorio che tutti leggano tutto, né devi pretenderlo.
  • Cerca di aggiungere alla conversazione argomenti nuovi, in modo che ogni messaggio apporti un contributo reale alla discussione.
  • Resta ben focalizzato sull'argomento della conversazione; se vuoi cambiare il tema, segnalalo nell'oggetto del tuo messaggio.
  • Nelle assemblee e nelle riunioni cerca di essere conciso, in modo da lasciare il tempo a tutti di intervenire. In questi casi il tempo per tutti è più limitato di quanto può avvenire per iscritto. Ricorda che anche altri, come te, hanno diritto di esprimere il proprio punto di vista: agevola il più possibile questo diritto, è un tuo dovere.

Comunicazione

L'associazione fa della collaborazione e della condivisione uno dei pilastri fondanti del suo agire. I soci cercano pertanto di utilizzare sistemi di comunicazione condivisi, piuttosto che mezzi di comunicazione privati; utilizzano la wikina per sviluppare progetti e proposte; aggiornano il diario di bordo dando informazioni sugli eventi che organizzi o cui partecipano; inviano notizie per la newsletter dell'associazione sulle iniziative alle quali stanno lavorando; inviano informazioni alla mailing list su articoli significativi, eventi, progetti e altri argomenti che siano correlati all'ambito delle iniziative di Wikimedia Italia.

Se pensi che una informazione sia potenzialmente utile per tutti i soci, condividila in un luogo aperto a tutti!

Principi operativi

Licenze e diritti

  • Con l'eccezione di dati e informazioni private e sensibili, Wikimedia Italia e i suoi soci rilasciano con licenze libere tutto il materiale relativo all'associazione e agli eventi e progetti correlati. In generale viene usata la licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo (CC-BY-SA) per testi e immagini e CC0 (simile al pubblico dominio) per i dati. In caso di collaborazioni retribuite e co-progettazioni, gli autori e l'associazione Wikimedia Italia sono entrambi detentori di tutti i diritti non esclusivi sui materiali dei progetti, compreso il diritto di sublicenziare quei materiali.
  • L'associazione Wikimedia Italia, i suoi soci e collaboratori attribuiscono il coinvolgimento e ruolo di ciascun individuo e istituzione nell'ideazione e realizzazione di progetti e iniziative. Per noi riconoscere i meriti di ognuno è molto importante!

Proposte e progetti

Tutti i soci e coloro i quali hanno ruoli o poteri decisionali nell'associazione si impegnano a facilitare e considerare le proposte e i progetti provenienti da soci o non soci, chiarendo per iscritto i metodi di approccio, tempi di risposta e criteri di valutazione.

Laddove non sia disponibile una procedura specificamente normata (come esiste per microgrant e accordi e convenzioni), le proposte e richieste al direttivo possono essere presentate alla pagina Associazione:Richieste al direttivo.

Non tutte le proposte devono essere accolte, ma deve essere disponibile una motivazione per ogni decisione. Nel percorso di valutazione possono essere richieste ulteriori spiegazioni e le proposte non approvate possono essere ripresentate adeguatamente formulate. Tutte le procedure relative a proposte e progetti sono strutturate per valorizzare e premiare la proattività dei soci, che è il vero motore della vita associativa.

Come agire in caso di violazioni

Riteniamo che tutti debbano rispettare questo codice di condotta in quanto fondamento del comportamento della vita associativa.

Qualora riscontrassi un comportamento non in linea con questo codice di condotta, puoi fare riferimento a questo codice di condotta in un messaggio pubblico o privato, a seconda di come sia più appropriato. In ogni caso – sia che il messaggio sia pubblico sia che sia privato – segui a tua volta questo codice di condotta, e in particolare non essere in alcun caso offensivo o irrispettoso. Parti dal presupposto della buona fede: è frequente che le persone non si rendano conto del loro comportamento scortese e non vogliono rovinare intenzionalmente la qualità della discussione.

Se questo non fosse sufficiente, puoi segnalare un comportamento non in linea con questo codice di condotta alla persona responsabile della buona condotta delle attività: ad esempio, un moderatore della mailing list, un amministratore del sito o l'organizzatore principale dell'evento.

Ci si aspetta che le persone cui si chiede porre freno ai comportamenti sopra indicati smettano immediatamente. Chi li reitera può essere immediatamente bloccato da mailing list e siti (a discrezione dei moderatori o degli amministratori) e/o può essere immediatamente allontanato dagli eventi (a discrezione degli organizzatori). In questi casi la persona ha diritto a conoscere il motivo del blocco o dell'allontanamento.

Nel caso in cui ti renda conto di aver tu stesso tenuto comportamenti in contrasto con questo codice di condotta, chiedi scusa alle persone che hai offeso e metti in atto azioni riparatorie.

In mailing list e siti

Chi continua in modo sistematico e persistente a offendere e a mantenere un comportamento non rispettoso del presente codice di condotta può essere allontanato in modo temporaneo o permanente dalle comunicazione attraverso blocchi sui siti e/o nelle mailing list. La richiesta di allontanamento, unitamente all'oggetto della lamentela, deve essere inviata in modo privato agli amministratori dei siti e ai moderatori delle mailing list.

Durante gli incontri

In occasione di eventi (riunioni, assemblee, raduni, altro) è consigliabile informare tutti i partecipanti delle norme e principi non negoziabili (come lo statuto), ad esempio in fase di registrazione qualora prevista.

A coloro che in precedenza abbiano tenuto comportamenti molesti o che minaccino molestie a persone o che minaccino di rovinare eventi o danneggiare siti e progetti si può richiedere di non partecipare a eventi.

Altri casi

  • In casi ancora più gravi dei precedenti e/o dopo reiterati richiami può essere richiesta al direttivo l'espulsione di un socio.
  • Nell'eventualità di dissidi tra coordinatori, si invita a seguire le procedure previste dall'apposito paragrafo del manuale.
  • In caso di controversie tra gli aderenti, tra questi e l'associazione o i suoi organi, tra i membri degli organi e tra gli organi stessi ci si può rivolgere al Collegio dei Garanti che giudica ex aequo et bono senza formalità di procedure; il suo lodo è inappellabile, come previsto dall'art. 11 dello statuto.

Risorse esterne