Wikimedia news/numero 108

Da Wikimedia Italia.

Wikimedia News n. 108 - 01 ottobre 2015

Panorama di Roma, di Wolfgang Wehl (Opera propria) CC BY 3.0, attraverso Wikimedia Commons


L'assemblea soci torna a Roma

Nel 2015 ricorre il decennale dell'associazione e per la seconda assemblea annuale Wikimedia Italia ha deciso di fare le cose in grande promuovendo un weekend di eventi nella capitale. L'appuntamento è per sabato 24 ottobre a Roma, presso l'Aula Magna "G. Levi" delle Ex Vetrerie Sciarra, sede succursale della Sapienza - Università di Roma (Via dei Volsci, 122). Come da tradizione durante la mattina si svolgerà un piccolo convegno, che per l'occasione sarà dedicato al tema dell'open content. Tra gli ospiti Fabio Grasso (direttore DigiLab), Paola Liliana Buttiglione (OpenPompei), Saverio G. Malatesta e Francesco Lella. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14, si terrà invece l'assemblea vera e propria. Entrambi gli eventi sono gratuiti e aperti al pubblico, ma per partecipare all'assemblea è necessario compilare anche un modulo online. Ricordiamo, inoltre, che solo i soci in regola con la quota associativa avranno diritto di voto. Tutte le informazioni relative alle indicazioni su come raggiungere il luogo, la possibilità di delegare i soci e gli aggiornamenti del programma sono disponibili su questa pagina. Inoltre, siamo al lavoro per organizzare una sorpresa "di compleanno" per la sera di sabato; sarà nostra premura tenervi aggiornati. Per i fortunati che potranno fermarsi a Roma tutto il weekend, segnaliamo che i soci locali hanno in programma per domenica 25 una wiki-scampagnata all'insegna della cultura e del buon cibo.


Castello Estense, di Bui Michele (Opera propria) (Opera propria) CC BY 3.0, attraverso http://www.cittadarte.emilia-romagna.it/catalogo-foto-CC


Open Data Monuments: Emilia Romagna in Creative Commons

È stato presentato a Bologna, martedì 29 settembre, Open Data Monuments: il primo archivio fotografico digitale regionale in Italia totalmente aperto e accessibile a tutti. La Regione Emilia-Romagna e Apt Servizi Emilia Romagna, in collaborazione con il MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), hanno realizzato un database composto da 7031 immagini che raffigurano il patrimonio culturale, storico e artistico della Regione. Le fotografie sono rilasciate con licenza libera, perciò possono essere scaricate gratuitamente e senza limiti di quantità da chiunque. Ferrara e Bologna sono le città maggiormente fotografate, ma il catalogo copre capillarmente l'intera Emilia Romagna. Provare per credere: il motore di ricerca del portale è semplicissimo da utilizzare. Anche Wikimedia Italia ha contribuito in parte alla realizzazione di quest'opera innovativa: le immagini che vanno a comporre l'archivio, infatti, sono frutto dell'attività spontanea di documentazione fotografica effettuata negli anni dai partecipanti a Wiki Loves Monuments. Fin dall'esordio del concorso nel nostro paese la Regione Emilia Romagna si è distinta come protagonista: grazie all'impegno profuso dall'APT moltissimi enti hanno aderito liberando ogni anno centinaia di monumenti. Wiki Loves Monuments 2015 si è concluso da poche ore, perciò a breve anche tutti gli scatti partecipanti alla quarta edizione andranno ad arricchire il catalogo.


Trento: quando la biblioteca incontra Wikipedia

Biblioteca Comunale di Trento, di Luciano Palombi CC BY-SA 4.0, attraverso Wikimedia Commons

Dal 1° settembre 2015 la Biblioteca Comunale di Trento ha avviato un progetto di formazione per un Wikipediano in residenza, in collaborazione con Wikimedia Italia, allo scopo di creare contenuti ad accesso libero partendo dalle risorse informative della biblioteca stessa. L'iniziativa, che prende il titolo “Creare e diffondere conoscenza con strumenti digitali collaborativi: la biblioteca e Wikipedia", si inserisce per la prima volta nell'ambito del Servizio Civile Universale Provinciale. Per 12 mesi Eleonora Mich, la volontaria selezionata e formata per l'occasione, contribuirà alla pubblicazione di opere sui siti dei progetti Wikimedia partendo dai documenti originali posseduti dall’Istituto culturale.


Palazzolo Digital Festival 2015

Palazzolo Digital Festival 2015, di MatLanz (Opera propria) CC BY-SA 4.0 attraverso Wikimedia Commons

L'edizione 2015 del festival digitale della Franciacorta, il Palazzolo Digital Festival, ha ospitato quest'anno una sessione di formazione dedicata a Wikipedia. Durante la mattina di venerdì 25 settembre un gruppo composto da circa quindici bibliotecari della Rete Bibliotecaria Bresciana ha assistito a un seminario introduttivo sul funzionamento dell'enciclopedia; nel pomeriggio i presenti si sono messi alla prova contribuendo attivamente alla creazione di voci di Wikipedia durante il workshop che si è svolto presso il Palazzolo Digital Hub. A guidare gli allievi sono stati due volontari di Wikimedia Italia, esperti wikipediani, Dario Crespi e Cristian Cenci.


Appuntamenti e comunicazioni

  • 15 ottobre, Pontedera (PI): i soci di Wikimedia Italia Susanna Giaccai, Luca Landucci e Alessandro Marchetti parteciperanno al breve convegno dedicato a "Wikipedia, un classico nella rete", promosso in collaborazione con il Liceo “E. MONTALE” e la sede locale della Associazione Italiana di Cultura Classica. L'appuntamento è per le ore 15.
  • 29-30 ottobre, Monza: si svolgerà presso l'autodromo di Monza l'hackathon di Connected Automobiles. Se siete degli sviluppatori sopra i 18 anni, e siete interessati a partecipare, vi segnaliamo che occorre iscriversi entro il 24 ottobre compilando un modulo online.
  • 30 ottobre, Montalcino (SI): Alberto Scaravaggi (socio Wikimedia Italia) partecipa a 45 minuti con... promosso dall'Officina Creativa dell'Abitare, con un intervento su Libertà di panorama in Italia. Un caso concreto tra legislazione e anarchia.
  • In un lungo articolo, pubblicato sul sito del progetto Open Pompei, si racconta del workshop tenuto da Wikimedia Italia presso il sito archeologico nel contesto della manifestazione Ludi Pompeiani di sabato 19 settembre, della collaborazione tra le due realtà e di come questa abbia dato vita nel tempo a progetti di valore.

Novità da Esino Lario - Wikimania 2016

Incontro a Esino Lario il 26-27 settembre [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons

A ottobre Wikimania Esino Lario partecipa a:

  • venerdì 9 ottobre alle 15.00 a Milano al Festival Milano Montagna presso l'Università Statale, presentando connettività e partenariato con EOLO.
  • mercoledì 21 ottobre alle 21.00 a Varese al Festival del Racconto e Premio Chiara presso la Villa Recalcati; Dario Crespi, Ilario Valdelli e Iolanda Pensa presentano l'intervento "WIKIPEDIA: l’enciclopedia online con 500 milioni di lettori, 70 mila redattori volontari".
  • sabato 24 ottobre a Roma all'assemblea di Wikimedia Italia con la presentazione di Ginevra Sanvitale del programma di Wikimania.

Nelle prossime settimane sarà annunciato il nome della persona che ci aiuterà con una collaborazione part-time nei prossimi due anni a organizzare la conferenza Wikimania e sostenere un programma di attività Wikimedia in particolare in Lombardia. Il testo completo del progetto è pubblicato su meta.

Novità dal mondo OpenStreetMap

Luis Dilger ha prodotto delle visualizzazioni di alcune città tramite Cinema4D


  • Milano è tra le 25 città con più punti di interesse in OpenStreetMap stando ad una statistica pubblicata nei Diari.
  • Geoawesomeness pubblica un quiz su OpenStreetMap. A quante domande sapete rispondere?
  • maps.wikimedia.org è la versione beta del nuovo motore di rendering sviluppato dalla Wikimedia Foundation e basato su nuove tecnologie che permetterà di uniformare le mappe OpenStreetMap all'interno dei progetti Wikimedia (progetto su Mediawiki.org).
  • Il nuovo Mapquest è basato su OpenStreetMap al di fuori del Nord America.


Novità dal mondo Wiki

Autoscatto della scimmia (Macaca nigra), [Pubblico Dominio], attraverso Wikimedia Commons
  • La vicenda dell'autoscatto di una scimmia ("monkey selfie"), che l'anno scorso era riuscita a immortalarsi sottraendo la fotocamera al fotografo David J. Slater, è approdata nelle aule dei tribunali: PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) ha fatto causa al fotografo sostenendo che il copyright dell'immagine debba essere riconosciuto all'animale. In attesa di vedere come si concluderà il processo, la foto rimane pubblicata su Wikimedia Commons sotto pubblico dominio (fatto che, a sua volta, ha provocato il malcontento di Slater).
  • Lo scrittore francese Antoine Bello ha donato a Wikimedia Foundation un anno di ricavi derivanti dalle royalties del suo romanzo Les Éclaireurs, come riconoscenza verso Wikipedia.
  • Paulina Sanchez, dal Messico, racconta sul blog di Wikimedia Foundation la storia del suo incredibile avvicinamento al mondo Wikimedia: da totale estranea, nell'arco di poco più di un mese è diventata animatrice e docente di editathon e corsi su Wikipedia.