Wikimedia news/numero 110

Da Wikimedia Italia.

Wikimedia News n. 110 - 29 ottobre 2015

Aula magna Ex Vetrerie Sciarra, Roma - Assemblea di Wikimedia Italia


Assemblea soci a Roma: come è andata

Sabato 24 ottobre a Roma, presso le Ex Vetrerie Sciarra (sede succursale dell’Università Sapienza), si è tenuta la seconda assemblea annuale di Wikimedia Italia. L'assemblea è stata preceduta dal convegno Far{e} Open, promosso dall'ente di ricerca DigiLab. Durante la mattina, alla presenza di un pubblico misto di soci e curiosi, sono state diverse le voci che sono intervenute ad animare il dibattito.
Nel pomeriggio hanno preso il via i lavori veri e propri dell'assemblea (il verbale può essere consultato a questo link). Il primo contributo è stato quello di Giuliana Mancini, Direttore Esecutivo di Wikimedia Italia, la quale ha presentato un resoconto del suo primo anno di attività e ha esposto, insieme ad altri soci, risultati e novità relativi al lavoro dell’associazione. L’assemblea ha poi esaminato alcune proposte di modifica al regolamento, due delle quali sono state approvate all’unanimità: la conversione di quote associative in donazioni nel caso in cui non si ricevano i dati necessari al completamento dell’iscrizione; l’assenza di necessità di delibera per la partecipazione ad eventi da parte di soci a nome dell’associazione. Per finire, sono stati discussi alcuni progetti futuri: l’evento Wikimania Esino Lario 2016 e la creazione di coordinatori regionali.


Coordinatori regionali presenti in assemblea, di Marco Calvo


Vi presentiamo i coordinatori regionali

Nel corso della seconda assemblea annuale di Wikimedia Italia è stato presentato il progetto relativo all'istituzione delle figure di coordinatori regionali e tematici. I referenti individuati avranno il compito di coordinare i progetti dei volontari, lavorando in sintonia con la Responsabile dei progetti Ginevra Sanvitale, la Responsabile GLAM Virginia Gentilini e il Direttore Esecutivo Giuliana Mancini. Qui di seguito vi indichiamo i referenti nominati e la loro regione d’interesse: Dario Crespi per la Lombardia; Cristian Cenci per il Trentino; Marco Chemello per il Veneto; Giuseppe Profiti per l’Emilia-Romagna; Virginia Cirilli per il Lazio; Saverio Giulio Malatesta per la Campania; Luigi Catalani per la Basilicata; Paola Liliana Buttiglione per la Puglia. Per quanto riguarda invece i referenti tematici, sono stati nominati: per l’area biblioteche, Eusebia Parrotto (Trentino-Alto Adige/Südtirol), Susanna Giaccai (Toscana) e Claudio Forziati (Campania); per l’area musei e archivi, Anna Maria Marras (Sardegna); per il progetto scuole, Veronica Cavicchi (Lombardia), Corrado Petrucco (Veneto) e Camelia Boban (Lazio). Se siete interessati a scoprire quanto succede nella vostra regione, in attesa che vengano creati gli indirizzi email personali ai referenti, potete scrivere allo staff di Wikimedia Italia (info@wikimedia.it), che provvederà a mettervi in contatto con loro.


Cresce lo staff di Wikimedia Italia

Di Sara 506 (Opera propria) [CC BY-SA 3.0], attraverso Wikimedia Commons

La famiglia di Wikimedia Italia si amplia. Al team consolidato composto da Giuliana (Direttore Esecutivo), Alessandra e Francesca, che gestiscono le varie attività dell'ufficio, si sono uniti di recente Federico Leva, per aiutare nelle attività più strettamente wikimediane, Paolo Brambilla, in veste di Project Manager per progetti in ambito educativo Community Manager e Alessandro Palmas, come Project Manager per OpenStreetMap. Inoltre, due tirocinanti dell'Università degli Studi di Milano, Andrea Scisci e Manuel Molinaro, si alterneranno alla scrivania e verranno guidati alla scoperta del dietro le quinte dei lavori di Wikimedia Italia. Non ultimo, Dario Crespi darà un supporto a distanza per tutto ciò che riguarda le azioni collaterali promosse in vista di Wikimania Esino Lario 2016. Un ringraziamento particolare va invece a Cristian Cenci, referente nazionale per Wiki Loves Monuments, che ha per il momento concluso la sua collaborazione con l'associazione.


Sfide e alleanze tra Biblioteche e Wikipedia

Firenze - BNCF, di Giovanni Dall'Orto (Opera propria) [Attribution], attraverso Wikimedia Commons

Continua il sodalizio ormai consolidato tra il mondo di Wikimedia e quello delle Biblioteche italiane. A un anno esatto dal primo appuntamento, wikipediani e bibliotecari tornano a parlarsi e a confrontarsi sulle attività in corso: l'incontro avverrà nel contesto del convegno Sfide e alleanze tra Biblioteche e Wikipedia, che si terrà venerdì 27 novembre presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. L’evento sarà dedicato alle novità maturate nei progetti Wikisource, Wikidata e nel riuso dei dati bibliografici; seguirà poi una visita ad alcuni fondi storici della Biblioteca Nazionale.


Appuntamenti e comunicazioni

  • 30 ottobre, Montalcino (SI): Alberto Scaravaggi (socio Wikimedia Italia) partecipa a 45 minuti con... promosso dall'Officina Creativa dell'Abitare, con un intervento su Libertà di panorama in Italia. Un caso concreto tra legislazione e anarchia.
  • 30 ottobre, Volta Mantovana (MN): serata di preparazione al mapping party, promosso dall'associazione LinuxLudus, che si terrà sabato 7 novembre a Villafranca-Mozzecane. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito dell'associazione.
  • 7 novembre, Volta Mantovana (MN): mapping party per le vie del paese con l'associazione LinuxLudus di Villafranca-Mozzecane.
  • 21 e 22 novembre, Bologna: un intero weekend all'insegna di OpenStreetMap. Il sabato è prevista una giornata di lavoro aperta sia a esperti sia a neofiti. Per la domenica, invece, è in programma un vero e proprio mapping party: un'escursione per le vie di Bologna per mappare la città. Tutti i dettagli sono in fase di definizione, sarà nostra premura aggiornarvi.
  • 20-22 novembre, Vienna: si svolgerà a Vienna il prossimo novembre la prima conferenza interamente dedicata al progetto Wikisource. Per l'Italia parteciperà Andrea Zanni (Presidente di Wikimedia Italia). Le iscrizioni sono aperte fino a mercoledì 4 novembre.

Novità da Esino Lario - Wikimania 2016

Lara Pensa, di Andrea Balzarini (opera propria) [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons

Il gruppo di lavoro di Wikimania Esino Lario conta una persona in più. L'associazione Amici del Museo delle Grigne Onlus ha deciso di affidare l'incarico di collaboratrice a Lara Pensa, giovane già impegnata in attività di educazione popolare presso il comitato provinciale Arci di Lecco e i circoli Arci di Osnago e Verderio. È originaria e abituale frequentatrice di Esino Lario e sostenitrice dei concetti di open source e open culture: il suo ruolo sarà quello di sostenere l'organizzazione dell'evento e del programma di attività di Wikimania fino al 2017. Siamo certi che saprà contribuire significativamente al progetto grazie alla sua esperienza e al suo amore per il territorio esinese.


Novità dal mondo OpenStreetMap

Finnair usa OSM sui bus che fanno i transfer per gli aeroporti
  • La mappa ufficiale del Festival della Scienza è stata realizzata con OpenStreetMap ed è presente in 50.000 programmi cartacei (visibile anche in PDF) e nei totem in giro per Genova.
  • Mapillary può essere usato per mappare i fiumi e può ospitare panorami sferici alla Street View ottenuti con le più recenti fotocamere a 360°.
  • Recentemente la società AstaLegale, specializzata in pubblicità di aste giudiziarie, ha integrato il calcolo della distanza dei POI a partire dall'indirizzo dell'asta stessa usando OSM. Ogni pagina di dettaglio dell'asta rimanda a un'ulteriore pagina in cui sono presenti la motivazione della scelta e un link a openstreetmap.it.


Novità dal mondo Wiki

Foto vincitrice Wiki Loves Earth 2015, di Zaeem Siddiq (Own work) [CC BY-SA 3.0], attraverso Wikimedia Commons
  • Sono stati presentati i vincitori del contest Wiki Loves Earth 2015, competizione fotografica internazionale che coinvolge 26 paesi, dedicata alle aree naturali protette. A questo link potrete scoprire e ammirare le foto vincitrici.
  • L’impatto globale di Wikipedia è stato ufficialmente premiato e riconosciuto lo scorso 23 ottobre in Spagna, dove si sono tenuti i prestigiosi Princess of Asturias Awards, che ogni anno premiano otto persone e organizzazioni per i risultati conseguiti in campo sociale, scientifico e culturale.
  • In Italia e non solo, il progetto GLAM e gli altri programmi di formazione ed educazione all’utilizzo di Wikipedia stanno lavorando al fine di migliorare la qualità e la completezza dell’enciclopedia. I bibliotecari si stanno rivelando i principali promotori della cultura libera.