Wikimedia news/numero 116

Da Wikimedia Italia.

Wikimedia News - n. 116 - 4 febbraio 2016

OpenStreetMap e Wikimedia Italia


Wikimedia Italia capitolo italiano di OpenStreetMap

Con la firma di Simone Cortesi – vicepresidente di Wikimedia Italia e contributore di lunga data OpenStreetMap – e di Martijn van Exel di OpenStreetMap Foundation è stato siglato il 27 gennaio a San Francisco l’accordo grazie al quale Wikimedia Italia diviene ufficialmente un capitolo locale di OpenStreetMap Foundation. Dopo quello islandese, il nostro è il secondo capitolo locale della OpenStreetMap Foundation e il primo ad avere un legame di affiliazione alla Wikimedia Foundation. Essere il secondo capitolo ufficialmente riconosciuto ci rende orgogliosi! Questa partnership è pertanto un naturale passo avanti per entrambe le comunità e si basa sulla convinzione che OpenStreetMap possa essere considerata per il territorio ciò che Wikipedia è per la conoscenza.
Scopri di più sul blog di Wikimedia Italia.


MUSE di Trento, di Libens libenter (Opera propria) [CC BY-SA 3.0], attraverso Wikimedia Commons


I musei aprono le porte a Wikimedia

Wikimedia Italia, in collaborazione con ICOM Italia e Museimpresa, ha selezionato quattro musei italiani pronti ad accogliere per un periodo di circa due mesi altrettanti Wikipediani in residenza. Gli enti interessati sono il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, il MUSE – Museo delle Scienze di Trento, entrambi aderenti al circuito ICOM Italia; la Fondazione Mansutti di Milano, associata a Museimpresa; il Museo Galileo - Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze, anch'esso affiliato Icom Italia. I quattro Wikipediani in residenza, chiamati a mettere in relazione il mondo Wikimedia con le collezioni dei musei, sono Marco Chemello per il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, Simone Massi per la Fondazione Mansutti, Daniele Pugliesi per il Museo Galileo e Niccolò Caranti per il MUSE di Trento.
Le buone notizie non finiscono qui: grazie a queste partnership Wikimedia Italia potrà offrire ai propri soci anche condizioni agevolate pluriennali per l'ingresso nei musei coinvolti nell'iniziativa.



Lorenzo Losa, di Joe Sutherland (Opera propria) [CC BY-SA 4.0], attraverso Wikimedia Commons


Nuovo presidente per Wikimedia Italia

Con una delibera, lo scorso 27 gennaio, il Consiglio Direttivo di Wikimedia Italia ha accettato (con rammarico) le dimissioni del presidente in carica, Andrea Zanni. Come previsto da regolamento è subentrato Lorenzo Losa, primo dei non eletti alle elezioni dello scorso marzo 2015.
Il consiglio direttivo si è riunito martedì 2 febbraio per riassegnare le cariche e ha nominato lo stesso Lorenzo Losa come nuovo presidente.


Wikimedia Italia a OKOA16, conferenza sugli open data

Logo OKOA16 – di Roberta Laletta, [CC-BY 4.0], via sito Okoa

La nostra Associazione parteciperà alla seconda edizione di Open Knowledge Open Arts – OKOA16, un workshop informale su open data, open source e patrimonio culturale. La conferenza, in programma per venerdì 26 e sabato 27 febbraio a Catania, ha lo scopo di illustrare, attraverso analisi e casi studio, come, grazie alle nuove tecnologie che perseguono la libera diffusione e la fruizione della conoscenza (ovvero “open source” e “open data”), si possano creare circuiti virtuosi per i beni culturali, non solo per la semplice disseminazione e condivisione dei dati, ma anche per la loro gestione e valorizzazione.
Scopri di più sul sito di Wikimedia Italia.



Mostra a Massa Marittima: sconti con la tessera socio di Wikimedia Italia

Premio Speciale “Colline Metallifere” assegnato da Massa Marittima – 1° classificato Sailko – Palazzo del Podestà – CC-BY-SA 4.0 via Wikimedia Commons

Da venerdì 22 gennaio fino a domenica 21 febbraio a Massa Marittima sono esposte le immagini vincitrici dell’edizione 2015 di Wiki Loves Monuments: le migliori foto premiate con i riconoscimenti nazionali, locali e speciali sono infatti in mostra al pubblico presso il Museo di San Pietro all’Orto. Per i soci di Wikimedia Italia il Museo, insieme al Comune di Massa Marittima, ha stabilito un prezzo speciale per il biglietto di ingresso: chi esibirà la tessera di socio potrà infatti visitare la mostra pagando il biglietto ridotto (lo stesso riservato ai residenti), per un importo di 3 euro anziché 5. L'agevolazione è valida anche con la tessera 2015. La mostra è visitabile dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17 tutti i giorni, tranne il lunedì. Il museo si trova a Massa Marittima in Corso Diaz 36.
Quella di Massa Marittima è solo la prima di una serie di mostre che porteranno le foto in giro per l’Italia. Durante le prossime tappe la mostra toccherà il Piemonte, l’Emilia Romagna, il Trentino e la Lombardia.


Appuntamenti e comunicazioni

  • 4 febbraio, Bologna: ogni mese, a Bologna, si riunisce un gruppo di wikipediani per coordinare le attività, chiacchierare e rispondere alle domande di appassionati e curiosi della zona. Giovedì 4 febbraio si terrà un nuovo incontro: un Wikiaperitivo! (pagina per i soci).
  • 5 febbraio, Pompei (NA): Giornata di chiusura del progetto OpenPompei. Saranno presenti Luca Martinelli (Segretario di Wikimedia Italia), Paola Liliana Buttiglione (coordinatore Wikimedia Italia per la Puglia) e Saverio Giulio Malatesta (coordinatore Wikimedia Italia per la Campania).
  • 6, 13, 20 febbraio, Brugherio (MB): corsi di formazione aperti al pubblico su Wikipedia e altri progetti Wikimedia presso la biblioteca civica con Dario Crespi (coordinatore Wikimedia Italia per la Lombardia).
  • 13 febbraio, Milano: il progetto GLAM/BEIC verrà presentato nell'ambito della Giornata delle Biblioteche Lombarde 2016, promossa da AIB Lombardia (Associazione Italiana Biblioteche – Sezione Lombardia). L'incontro, dal titolo Le biblioteche lombarde si raccontano, è volto a promuovere la condivisione professionale di recenti esperienze di successo e buone pratiche in campo bibliotecario. L'appuntamento è per sabato 13 febbraio 2016, presso la Società Umanitaria, in Via Daverio 7 a Milano.
  • 18 febbraio 2016, Vicenza: assemblea, ore 8.10–10.00: VICENZA SU WIKIPEDIA. Scoprire storia e territorio con Wikipedia. Impariamo a usare l'enciclopedia libera per riscoprire e divulgare pezzi di cultura poco conosciuta, la storia locale, i monumenti. Con i volontari di Wikipedia del Progetto Vicenza e territorio vicentino.
  • 26-27 febbraio, Catania: presso l’Aula Magna del Dipartimento di Matematica e Informatica (DMI) dell’Università di Catania (Cittadella Universitaria, Viale Andrea Doria 6, Catania), si terrà la seconda edizione della conferenza Open Knowledge Open Arts (OKOA16). Tutte le informazioni sulla conferenza sono disponibili sul sito http://www.dmi.unict.it/~longo/okoa16 .

Novità da Esino Lario - Wikimania 2016

Presentazione a scuola - progetto per Wikimania Esino Lario - dicembre 2015, di Lara Pensa (opera propria) [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons

Wikimania 2016 non sarà solo un evento di una settimana limitato alla sola Esino Lario. È infatti ormai da diversi mesi che il team di Wikimania Esino Lario sta lavorando per preparare la manifestazione e per rendere più "wiki" il territorio lombardo: già dalla fine dello scorso anno è in corso un progetto per portare Wikipedia nelle scuole e gli studenti su Wikipedia. Il progetto consiste nell'organizzazione di incontri presso gli istituti scolastici lombardi che hanno deciso di aderire all'invito avanzato da Wikimedia Italia. Gli incontri sono volti a illustrare Wikipedia, il vasto mondo di Wikimedia e dei suoi progetti e Wikimania Esino Lario; questo è molto importante anche perché alcuni degli studenti diventeranno parte attiva dell'evento in qualità di volontari.

Il coinvolgimento degli studenti è fondamentale: a loro è rivolto anche il concorso organizzato da Wikimedia Italia in collaborazione con Lions Club Riviera del Lario "Adotta un comune", pensato per migliorare la qualità dei contenuti presenti su Wikipedia relativi al territorio lombardo. A oggi sono state raggiunte quattro scuole, e altre otto ospiteranno nuovi incontri nei prossimi giorni; l'elenco degli istituti coinvolti è destinato a crescere.


Novità dal mondo OpenStreetMap

Questa mappa mostra gli interventi dei mappatori nelle campagne organizzate dall'Humanitarian OpenStreetMap Team fino al 13 Gennaio.
  • HOT sta cercando uno sviluppatore web (call aperta fino al 5 Febbraio) che collabori per due mesi alla creazione di un tool di analisi dei dati OSM in aree a piacere.
  • I dati di OSM aiutano a creare visualizzazioni come in questa mappa di Berlino che evidenzia la separazione del trasporto pubblico fra Est e Ovest.
  • Un'altra mappa di Mapbox evidenzia le rotatorie mappate in giro per il mondo.
  • OSM Comments è un nuovo strumento di Mapbox che permette di tenere traccia delle conversazioni effettuate sui gruppi di modifiche o sulle note.
  • In Inghilterra si sta lavorando a un software che permette la correlazione fra oggetti di OpenStreetMap e di Wikidata.


Novità dal mondo Wiki

David-Bowie Chicago 2002-08-08, di Adam-Bielawski (Opera propria) [CC BY-SA 3.0], attraverso Wikimedia Commons
  • Il 10 gennaio 2016 moriva l'artista David Bowie. Nei giorni subito successivi, la voce di Wikipedia a lui dedicata è stata visitata da oltre 7 milioni di persone; un numero sufficiente a entrare nella classifica delle 25 voci più visitate in tutto il 2015.
  • Un gruppo del MIT media lab ha cercato di rispondere scientificamente alla domanda "chi è la persona attualmente più famosa nella storia della mia città?". Il progetto, Pantheon, calcola la popolarità delle voci su di una persona in Wikipedia in tutte le lingue. Ha alcune limitazioni, come evidenziato nella recensione di un nostro socio.