English version

Wikimedia news

Da Wikimedia Italia.
Wikimedia news1.png
WikimediaNews - n. 49 del 03 aprile 2013
Aperiodico ufficiale di informazione dell'associazione Wikimedia Italia.

Wikimedia News n. 49 del 03 aprile 2013

"Rotonda Foschini, teatro comunale" - concorso Wiki Loves Monuments Italia 2012. Di Nicola Bisi, Licenza CC BY-SA 3.0


Wlm-quad.png

Wiki Loves Monuments Italia 2013

La fase preparativa dell'edizione 2013 di Wiki Loves Monuments Italia è già partita e sono molti i modi in cui anche voi potete contribuire: trovare nuovi monumenti, chiedere le autorizzazioni e aiutarci con la redazione delle voci Wikipedia sono solo alcune possibilità. In questo post, pubblicato sul sito ufficiale, Emma Tracanella (project manager) riassume le scadenze e le principali fasi del progetto. Per rimanere sempre aggiornati su tutti gli sviluppi, potete iscrivervi alla neo-nata newsletter di Wiki Loves Monuments.

("Logo Wiki Loves Monuments Italia" by Jollyroger, Derived from File:LUSITANA_WLM_2011_d.svg, CC-BY-SA-3.0 via Wikimedia Commons)

"Open Access: il sapere liberato"

Il giorno giovedì 21 marzo, il Forum degli Allievi della Scuola Normale di Pisa ha proposto una riflessione sul tema dell’accesso aperto alla letteratura scientifica e sulla situazione dell’editoria accademica. All'incontro, intitolato "OpenAccess, il sapere liberato", hanno partecipato due membri del direttivo di Wikimedia Italia, Lorenzo Losa (Laurentius‏‎) tra gli organizzatori e Andrea Zanni (Aubrey) in veste di relatore insieme alle ricercatrici Francesca Di Donato e Maria Chiara Pievatolo. Sono stati caricati sul sito il video integrale dell'incontro e i materiali presentati dai relatori: slide Di Donato; slide Pievatolo; slide Zanni. Gli organizzatori hanno espresso la loro soddisfazione per la presenza di un pubblico numeroso e interessato al tema dell'Open Access.

"Wikipedia e le donne"

Come vi avevamo preannunciato, Frieda Brioschi, Emma Tracanella e Ginevra Sanvitale sabato 23 marzo hanno partecipato all'incontro bolognese "Marilyn, Rita, Caterina: Wikipedia e le donne". Ecco un report molto particolare dell'incontro, raccontato attraverso i tweet della giornata.

Prossimi appuntamenti

  • 5 aprile, Bergamo: all'interno dell'evento "Tablet School" promosso e supportato dal Centro Studi Impara Digitale, Maurizio Codogno (portavoce di Wikimedia Italia) sarà uno degli esperti che risponderanno alle domande degli studenti. Il Centro Studi ImparaDigitale è un’associazione nata nel marzo 2012 con lo scopo di promuovere lo sviluppo di una modalità didattica innovativa, che permetta alla scuola italiana ed europea di beneficiare significativamente del potenziale offerto dall’introduzione della tecnologia digitale. È possibile consultare qui il programma della manifestazione che si svolgerà il 5 e il 6 aprile.
  • 9 aprile, Bologna: si svolge uno degli incontri promossi dall'Università di Bologna sul tema La rete contesa. Partecipazione, creatività, cittadinanza e media digitali. Al dibattito "Produzioni dal basso: Wikinomics, crowdsourcing crowdfunding" partecipa Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) con Luca De Biase (IULM), Federico Bo e Tania Innamorati (Cineama). L'appuntamento è per le ore 17, presso Palazzo Marescotti-Brazzetti, via Barberia 4, 40123 - Bologna.

Novità dal mondo Wiki

  • "Wikipedia Education Program", uno dei progetti della Wikimedia Foundation, parte da un'idea semplice: assegnare agli studenti come compito a scuola la creazione di una voce Wikipedia. È stato realizzato un breve video di presentazione del progetto, da non perdere!
  • Sue Gardner ha annunciato le proprie dimissioni dalla carica di direttore generale della Wikimedia Foundation. Leggi l'annuncio (in inglese) sul blog ufficiale della WMF, e l'articolo in italiano che riporta la notizia.
  • La Wikimedia Foundation ha reso ancora più facile illustrare le voci di Wikipedia con delle foto scattate con lo smartphone: si può caricare l'immagine direttamente sulla pagina. Qui il post in cui si spiegano le novità.
  • The Noun Project e Wikimedia Foundation organizzano una iconathon, per creare una collezione di icone open source per i progetti Wikimedia.
  • In questo articolo sul Signpost, lo stato dell'arte dell'introduzione dell'editor visuale (in lingua inglese).



Attenzione, questo bollettino è da considerarsi un prodotto destinato esclusivamente all’informazione aziendale sia ad uso interno sia presso il pubblico e pertanto, in ossequio al dettame dell'art. 1 comma 2 Legge 7 marzo 2001 n. 62, non è da considerarsi un prodotto editoriale