Wikimedia news

Da Wikimedia Italia.


WikimediaNews - n. 57 del 25 luglio 2013
Aperiodico ufficiale di informazione dell'associazione Wikimedia Italia.

Foto: "Logo Wikimania 2013" By Amimi Cheng and Wikimania 2013 organizing committee, on behalf of Wikimedia Hong Kong - Copyright owner: Wikimedia Hong Kong [CC-BY-SA-3.0], via Wikimedia Commons



Agosto wikimediano: tra Hong Kong e ferie

Agosto è ormai alle porte e Wikimedia Italia si prepara ad affrontarlo nel migliore dei modi.

  • I membri del direttivo (eccetto Frieda, Presidente e neo-mamma), insieme agli 8 vincitori delle scholarship messe in palio da Wikimedia Italia e ad alcuni soci, parteciperanno a Wikimania 2013, che si svolgerà ad Hong Kong dal 7 all'11 agosto. Fra le presentazioni proposte dagli italiani, è stata accettata quella che vede coinvolti due soci e collaboratori storici della nostra associazione: Iopensa e Sannita. Il titolo è Wikipedia and Primary School. Il progetto, internazionale e collaborativo, si pone l'obiettivo di creare un ponte tra Wikipedia e l'istruzione primaria, ovvero fare in modo che sull'enciclopedia libera studenti, docenti e famiglie trovino le informazioni necessarie per ottenere una formazione di livello elementare. Anche Aubrey (responsabile dei progetti di Wikimedia Italia) parteciperà a un panel per raccontare di Open Access e Wikisource.
  • L'ufficio invece chiuderà da lunedì 5 a venerdì 16 agosto; scriveteci pure, al nostro ritorno risponderemo a tutti i messaggi. Anche la newsletter si prenderà momentaneamente una pausa, il prossimo appuntamento con le novità di Wikimedia Italia è per mercoledì 21 agosto. Vi auguriamo buone vacanze e vi ricordiamo che Wiki Loves Monuments Italia non si ferma mai, raccogliamo sempre le vostre segnalazioni dei monumenti da fotografare (magari quelli che avete visitato proprio durante un viaggio!).

Corsi su Wikipedia: Impara Digitale e InArCommunity

Il 12 luglio Emma Tracanella (direttore di Wiki Loves Monuments Italia) e Ginevra Sanvitale (Atropine) hanno tenuto una giornata di lezione su Wikipedia ad un gruppo di architetti e ingegneri facenti parti di InArCommunity, il social network degli iscritti a Inarcassa (Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti). L’iniziativa nasce per aggiungere il punto di vista e le competenze di ingegneri e architetti su Wikipedia, in particolare a voci tecniche legate alle rispettive realtà professionali. Durante la giornata del 12 sono stati illustrati i principi base dell’enciclopedia e sono state impostate le prime voci nelle sandbox dei partecipanti, che dopo l’incontro hanno iniziato a lavorare autonomamente al loro sviluppo.

Il 17 luglio Ginevra Sanvitale (Atropine) ha tenuto due incontri di formazione su Wikipedia presso la Summer School di Impara Digitale, a Bergamo. Ai partecipanti di entrambe le lezioni, tutti insegnanti di scuole superiori, sono stati illustrati i principi base di Wikipedia con particolare attenzione alla questione dell’autorevolezza, seguiti da una spiegazione su diritto d’autore e licenze libere. Uno dei due gruppi di docenti, in aggiunta, ha assistito ad una breve introduzione all’utilizzo e funzionamento di Wikibooks, in riferimento al suo potenziale come strumento didattico. Qui è possibile scaricare le slide delle lezioni di Ginevra.

Bibliotecari e wikipediani, alleati insospettabili

Virginia Gentilini (socia e collaboratrice di Wikimedia Italia) e Aubrey hanno scritto per “Vedianche”, notiziario della Sezione Ligure dell'AIB, un articolo per illustrare la collaborazione tra biblioteche italiane, Wikipedia e i progetti ad essa associati. Tra il 2012 e il 2013 questo rapporto si è andato sempre più arricchendo e strutturando anche in Italia. Due sono le aree principali in cui si dispiegano le iniziative dedicate al mondo delle biblioteche, che vengono illustrate dagli autori nell'articolo:

  • l'integrazione delle banche dati bibliografiche all'interno dei progetti wiki: ovvero la possibilità di interoperabilità tra banche dati nate entro la sfera istituzionale della biblioteconomia e quelle nate da processi collaborativi “dal basso”, basati sul lavoro volontario;
  • il coinvolgimento diretto del pubblico attraverso attività di alfabetizzazione digitale avanzata: le biblioteche pubbliche e accademiche promuovono corsi per incentivare un uso partecipativo e consapevole della rete.

Ciò che emerge è l'idea di “una biblioteca che inizia a vivere un cambio di paradigma” (cit.), nella direzione di una contaminazione tra pratiche professionali e gestionali diverse e di un incontro tra persone appartenenti a differenti comunità.

Wiki Loves Monuments 2013 cerca un collaboratore

Il comitato internazionale di Wiki Loves Monuments cerca un collaboratore esterno per questa edizione 2013, che si occupi del mantenimento dell'infrastruttura alla base del concorso. I candidati devono dimostrare di possedere le seguenti conoscenze: Python, MySQL, PHP a livello avanzato e CSS/JS/HTML a livello base. Si richiede inoltre la capacità di imparare velocemente i principi base del codice MediaWiki. Per candidarsi occorre mandare entro lunedì 29 luglio il proprio curriculum e portfolio all'indirizzo cristian.consonni@wikimedia.it; la persona prescelta stipulerà un contratto di tre mesi (da agosto a ottobre) con Wikimedia Nederlands e risponderà direttamente al comitato internazionale di Wiki Loves Monuments. I risultati verranno comunicati non oltre una settimana dopo la scadenza della deadline.

Appuntamenti sul web e non solo

  • Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) è stata protagonista della video-intervista per la rubrica “Sfida-doppia” pubblicata sull'ultimo numero della rivista online S28mag. A confrontarsi con Frieda sul tema “Nativi e digitali”, Roberto Casati, direttore del Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) a Parigi.
  • Atropine ha scritto un articolo (in italiano e in inglese) per raccontare alla comunità internazionale di Wikimedia il progetto Archeowiki, di cui Wikimedia Italia è capofila.

Novità dal mondo Wiki


Attenzione, questo bollettino è da considerarsi un prodotto destinato esclusivamente all’informazione aziendale sia ad uso interno sia presso il pubblico e pertanto, in ossequio al dettame dell'art. 1 comma 2 Legge 7 marzo 2001 n. 62, non è da considerarsi un prodotto editoriale