Wikimedia news/numero 83

Da Wikimedia Italia.

Wikimedia News n. 83 del 21 agosto 2014

Foto di gruppo Wikimania 2014, di © Ralf Roletschek - Fahrradtechnik und Fotografie (Own work) [CC-BY-SA-3.0-at], via Wikimedia Commons


Wikimania 2014

Giovedì 7 agosto, presso il Barbican Centre di Londra, ha preso il via ufficialmente la decima edizione del raduno mondiale del movimento Wikimedia, Wikimania 2014. Per i successivi tre giorni circa 2000 persone hanno partecipato ai workshop, ai dibattiti e alle riunioni che si sono susseguite dalla mattina alla sera. Il programma era molto fitto, ma la rappresentanza italiana era sufficientemente numerosa per coprire gran parte degli incontri. In più, nel contesto del Community Village il nostro capitolo aveva uno stand dedicato, un punto di raccolta dove venivano fornite informazioni riguardo Wikimedia in Italia.
I nostri borsisti sono chiamati a redigere una relazione sulle loro giornate alla conferenza, perciò a breve saranno disponibili report più dettagliati. Se nel frattempo, però, qualcuno è curioso, segnaliamo che online è già presenta una ricca galleria fotografica; invece a tutti coloro che hanno confidenza con l'inglese, consigliamo di guardare i video di alcuni degli incontri che si sono tenuti nel teatro del Barbican Centre. Oltre alle immancabili presentazioni degli illustri Jimmy Wales e Lila Tretikov (Executive Director), ve ne sono state altre che si sono distinte per profondità e originalità.
Ci siamo salutati a Londra dandoci appuntamento a Città del Messico per Wikimania 2015.

Logo OpenStreetMap Italia, di Aury88 [CC-BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons


Capitolo OpenStreetMap Italia

Wikimedia Italia ha presentato in questi giorni a OpenStreetMap Foundation la richiesta ufficiale per essere riconosciuta come il capitolo territoriale di OpenStreetMap per Italia, San Marino e Città del Vaticano. Dopo che lo scorso ottobre l'assemblea di Wikimedia Italia ha approvato la proposta e molti nuovi soci si sono iscritti con lo scopo di sostenere la domanda di creazione del capitolo, ha inizio ora l'iter vero e proprio ufficializzato da una delibera del Consiglio Direttivo. Approvata all'unanimità, la delibera comprende sia la lettera di richiesta firmata dal Vicepresidente Simone Cortesi, sia il testo dell'accordo (Local Chapter Agreement) che dovrà essere discusso con la Foundation. È nostra speranza che a breve Wikimedia Italia possa essere nota anche come OpenStreetMap Italia.

Wiki Loves Monuments 2014

Paesi partecipanti a Wiki Loves Monuments 2014


Come ogni anno in questo periodo c'è fermento nell'ufficio di Wikimedia Italia, perché il mese di settembre si avvicina e per noi significa Wiki Loves Monuments! Con grande soddisfazione abbiamo appreso pochi giorni fa che anche il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) aderisce al concorso invitando le Soprintendenze a liberare i monumenti statali. Ora più che mai il vostro punto di riferimento dovrà essere il sito ufficiale: tutti gli aggiornamenti si trovano lì. Un'altra utile fonte di informazione è la newsletter dedicata, potete iscrivervi facilmente dalla homepage del sito. Per qualsiasi altra richiesta lo staff risponde a contatti@wikilovesmonuments.it. Che abbia inizio il conto alla rovescia!

Trasparenza e nuovo blog

Wikimedia blog.jpg


Da oltreoceano, ovvero dalla Wikimedia Foundation, giungono alcune novità:

  • il giorno 6 agosto è stata annunciata la pubblicazione del primo Transparency Report. Il movimento Wikimedia si basa sulla neutralità, sulla libera circolazione delle idee e la diffusione della conoscenza. Ogni anno, però, la Fondazione riceve richieste da parte di singoli individui, governi o istituzioni affinché vengano modificati o cancellati alcuni contenuti comparsi sui siti dei progetti Wikimedia. Questo report illustra apertamente quali richieste sono state avanzate e, tra queste, quali sono state accettate (poche) e quali respinte.


  • Risale al 31 luglio, invece, l'aggiornamento del blog di Wikimedia: nato nel 2008, il blog non solo si presenta oggi con una nuova veste grafica, ma è impostato in modo tale che sia più semplice per la comunità contribuire con nuovi post. Inseritelo tra i "Preferiti": http://blog.wikimedia.org/.


Novità dal mondo OpenStreetMap

Piastrelle con mappe OSM create per la metropolitana di Toronto, di RW [CC-BY-SA 2.0]


  • Il 9 Agosto si è celebrato il decimo compleanno di OpenStreetMap. È stata l'occasione per riflettere su come siamo arrivati a crescere fino ad essere una alternativa concreta a collezioni di geografici commerciali e su cosa ci aspetta per il futuro. Diversi articoli sulle testate web di tecnologia hanno riportato la notizia, tra questi il blog di O' Reilly Radar e TechCrunch.
  • La OSM Foundation ha terminato il lavoro sulla prima versione delle linee guida della Comunità, con la quale si illustrano approfonditamente le possibilità e i casi d'uso previsti dalla licenza. Simone Cortesi ha tradotto il post del blog ufficiale che porta alle varie sezioni del documento.
  • Stanno comparendo i primi servizi basati sui dati OSM forniti tramite le istanze di server di WMFLabs: giornalmente vengono generati estratti a diversi livelli amministrativi e in diversi formati del database di OSM. Questo è il sito.


Novità dal mondo Wiki

I paesi con Wikipedia Zero a luglio 2014, di CSchloeder (WMF), [CC-BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons


  • Il capitolo Wikimedia UK ha realizzato un breve documentario per raccontare le esperienze dei progetti GLAM (Galleries, Libraries, Archives, Museums) realizzati in Inghilterra.
  • Wikipedia Zero è il progetto che, nei paesi più svantaggiati del mondo, rende possibile l'accesso all'enciclopedia a costo zero grazie agli accordi con le compagnie telefoniche. Una petizione a sostegno del progetto è stata lanciata attraverso un (bellissimo) video.
  • Wikimedia Foundation assume: qui l'annuncio per un "Software Engineer - Maps & Geo".
  • È stato pubblicato il video con i risultati della ricerca "Wikimedia Chapters Dialogue", dedicata ai capitoli del movimento Wikimedia, realizzata dalla Germania.