English version

Wikimedia news/numero 84

Da Wikimedia Italia.

Wikimedia News n. 84 del 4 settembre 2014

Il flusso delle foto caricate ogni giorno nel Mondo, durante le varie edizioni di WLM


Wiki Loves Monuments 2014 è iniziato

L'Italia risponde a gran voce alla chiamata di Wiki Loves Monuments. La terza edizione del concorso fotografico, che ha preso il via lunedì 1° settembre e proseguirà per tutto il mese, vanta quest'anno una partecipazione senza precedenti per il nostro Paese, grazie all'adesione di oltre 220 Istituzioni che hanno liberato ben 3500 monumenti. Si tratta di numeri destinati a crescere ancora, a testimonianza del fatto che le amministrazioni pubbliche italiane sono sempre più sensibili al tema della diffusione della conoscenza libera e della condivisione del patrimonio culturale comune. Le soddisfazioni non finiscono qui, perché quest’anno anche il MiBACT, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ha dato la sua adesione e il suo supporto, invitando tutte le Soprintendenze nazionali a fare lo stesso e a liberare i loro monumenti. L'edizione 2014, così ricca di contenuti, riconoscerà l'abilità di molti fotografi: oltre ai dieci previsti dal regolamento, cui spettano smartphone e fotocamere messe in palio da Euronics in collaborazione con Sony, riceveranno un riconoscimento anche i vincitori designati dei vari premi speciali, come quelli di Euronics, WWF, Spazi Medievali, Wiki Loves Busto Arsizio e Fondazione Gran Paradiso. Gli utenti sono chiamati a raccogliere una grande sfida, che vede l'Italia partecipare al contest con altre 36 nazioni, tutte impegnate nel dare valore alla ricchezza culturale del proprio territorio.

Bandiera della Regione Toscana, di Angelo Romano [CC-BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons


WMI e Regione Toscana collaborano sugli Open Data

La collaborazione tra le istituzioni e Wikimedia Italia in favore del sapere libero è sempre più stretta. La nostra associazione ha da poco siglato una nuova convenzione con la Regione Toscana, che si impegna a rendere progressivamente disponibili i propri patrimoni conoscitivi geografici, rilasciati come Open Data. L'accordo è possibile grazie alla scelta, da parte della Regione, di favorire il riutilizzo dei propri documenti contenenti dati pubblici, promuovendo anche lo sviluppo di programmi informatici a codice sorgente aperto. Wikimedia Italia, in linea con le proprie finalità istituzionali, insieme con Regione Toscana darà quindi vita a una serie di attività finalizzate alla fruizione e divulgazione del capitale conoscitivo geografico regionale, promuovendo l'integrazione tra i contenuti liberi rilasciati da entrambe le parti. L'accordo ha una durata di tre anni, tacitamente rinnovabili, durante i quali Wikimedia Italia e Regione Toscana si confronteranno anche con altri Enti, Istituzioni e Soggetti Pubblici della Toscana, per "avviare progetti congiunti di affinamento ed arricchimento della conoscenza geografica, ambientale e storica, con il comune intento di favorire arricchimento, miglioramento, disponibilità e diffusione di conoscenza libera", come si legge nel testo della delibera che sancisce la convenzione.

Lettera aperta alla Wikimedia Foundation

Media Viewer


È in corso nelle ultime settimane un acceso confronto in casa Wikimedia, tra la Foundation e la comunità. Oggetto della controversia, un episodio avvenuto su Wikipedia in lingua tedesca. Dopo che gli amministratori avevano sospeso l'utilizzo del nuovo visualizzatore di immagini dei siti Wikimedia, denominato Media Viewer, perché ritenevano il software ancora troppo poco efficiente, la Wikimedia Foundation lo ha ripristinato. Non solo, ha bloccato l'operazione di modo che nessun amministratore potesse provare a riportare la situazione come era precedentemente. Questo episodio è stato vissuto come una violazione del principio collaborativo che da sempre caratterizza la comunità Wikimedia. È stata quindi scritta una lettera aperta alla Wikimedia Foundation (tradotta in diverse lingue) che è possibile sottoscrivere online. Jimmy Wales, fondatore di Wikipedia, ha già espresso pubblicamente la sua opinione sul tema.

Appuntamenti

Porto Antico, di Alessio Sbarbaro (Own work) [CC-BY-SA-3.0], via Wikimedia Commons


  • Venerdì 5 settembre: presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, a Genova, si terrà la presentazione ufficiale del concorso Wiki Loves Monuments Genova. A partire dalle 17.30, l'Assessore alla Cultura, Carla Sibilla, la Coordinatrice di Wiki Loves Monuments Italia, Emma Tracanella, e i rappresentanti dell'associazione OpenGenova presenteranno al pubblico l'iniziativa.
  • Domenica 21 settembre: l'associazione Gruppo Archeologico Ambrosiano (GAAm), partner di Wikimedia Italia nell'ambito del progetto Archeowiki, organizza una visita guidata a Desenzano. Il percorso prevede due tappe: la Villa Romana, con il suo Antiquarium, e il Museo Archeologico. A condurre la visita sarà una delle giovani guide che durante l'anno ha partecipato al progetto Archeowiki. Tutte le informazioni si trovano sulla locandina ufficiale (scaricabile in .pdf).


Novità dal mondo OpenStreetMap

OpenStreetMap con una "quarta dimensione" temporale, rendering di Christian Quest


  • Mapillary, lo "Street View" crowdsourced e compatibile con OpenStreetMap (le immagini raccolte possono essere riutilizzate non commercialmente ed anche per derivare dati per OpenStreetMap), si integra con l'editor iD tramite una estensione che visualizza le immagini della zona in cui si sta lavorando.
  • La Stampa utilizza OpenStreetMap come base cartografica per una sua visualizzazione su un articolo di attualità.
  • Stamen Design ottiene un nuovo grant dalla Knight Foundation per riprendere ed aggiornare il lavoro che aveva svolto un paio di anni fa con il quale aveva prodotto le sue note mappe Toner, Terrain e Watercolor.


Novità dal mondo Wiki

Il Wikimedia Language Engineering team presenta il Content Translation tool a Wikimania 2014, di Runabhattacharjee (Own work) [CC0], via Wikimedia Commons


  • Gli amministratori di Wikipedia sono dovuti ricorrere per la seconda volta in breve tempo a un blocco nei confronti di un indirizzo IP collegato al Parlamento statunitense. D'ora in poi chi vorrà produrre modifiche dal Congresso, non potrà più farlo in modo anonimo, ma dovrà indicare nome e cognome.
  • Sono già stati tradotti oltre 100 articoli utilizzando il nuovissimo ContentTranslation, lo strumento lanciato lo scorso luglio dal team di ingegneri di Wikimedia pensato per facilitare le operazioni di traduzione di uno stesso articolo di Wikipedia. L'obiettivo è di colmare il divario tra la quantità di voci pubblicate sulle Wikipedia in diverse lingue.