Bando musei archivi biblioteche 2021

Da Wikimedia Italia.

Il presente bando “Musei archivi biblioteche 2021" è emesso da Wikimedia Italia – Associazione per la diffusione della conoscenza libera (www.wikimedia.it) nell'ambito delle sue attività per la diffusione, miglioramento e avanzamento del sapere, della cultura e delle possibilità di accesso alla conoscenza.

Il bando è realizzato in collaborazione con ICOM Italia, per il sostegno al libero riuso in rete delle immagini di pubblico dominio (art. 14), che può costituire un’opportunità di diffusione della conoscenza del patrimonio con le tecnologie digitali e in particolare internet, un veicolo efficace di sensibilizzazione dei cittadini alla partecipazione diretta, uno stimolo alla ricerca, alla creatività, alla produzione editoriale e uno strumento efficace di marketing culturale e turistico.

Il libero riuso è un corollario diretto della Convenzione di Faro, che sancisce il diritto, individuale e collettivo "a trarre beneficio dal patrimonio culturale e a contribuire al suo arricchimento" (art. 4) ed evidenzia la necessità che il patrimonio culturale sia finalizzato all'arricchimento dei "processi di sviluppo economico, politico, sociale e culturale e di pianificazione dell'uso del territorio ..." (art. 8).

Contesto

"Immagina un mondo in cui ciascuno possa avere libero accesso a tutto il patrimonio della conoscenza umana” Jimmy Wales, Co-fondatore di Wikipedia Wikimedia è una vasta comunità internazionale di volontari che operano per diffondere la conoscenza e la cultura, in ogni lingua, attraverso l'uso di piattaforme online libere e gratuite come Wikipedia che utilizzano gli strumenti dell'open access, dei contenuti aperti e delle licenze libere. Ogni giorno persone volontarie, associazioni locali e tematiche, istituzioni culturali di tutto il mondo si incontrano online per lavorare assieme per questa finalità.

Wikimedia Italia (Wikimedia Italia) è il capitolo nazionale riconosciuto di Wikimedia Foundation, la Fondazione che sostiene Wikipedia in tutto il mondo, e di OpenStreetMap Foundation, il progetto di mappatura libera e collaborativa noto anche come la “Wikipedia delle mappe”.

Wikimedia Italia è un’Associazione di promozione sociale che dal 2005 favorisce il miglioramento e l’avanzamento del sapere e della cultura, in particolare promuovendo la produzione, la raccolta e la diffusione di contenuti liberi (open content), ossia di opere contrassegnate dai loro autori con una licenza che ne permetta l’elaborazione e/o la diffusione gratuita per ogni scopo.

Wikimedia Italia vuole farsi promotrice di un cambiamento di mentalità che porti a capire che il miglior modo per produrre e disseminare la conoscenza è fare in modo che la maggioranza delle persone possa liberamente prendervi parte. Wikimedia Italia promuove e sostiene lo sviluppo dei principali progetti in lingua italiana della Wikimedia Foundation, primo fra tutti Wikipedia, la più grande enciclopedia online esistente, e di OpenStreetMap.

Tra le sue azioni programmatiche, Wikimedia Italia promuove la diffusione delle piattaforme libere di Wikimedia e di OpenStreetMap presso le realtà culturali italiane quali biblioteche, archivi e musei, aiutando gli operatori culturali a condividere con licenza libera i contenuti e le immagini. Le istituzioni culturali collaborano con i progetti Wikimedia, per fare in modo che le piattaforme wiki, che hanno un pubblico ampio e variegato, rappresentino la fonte di informazione disponibile più attendibile e completa sulle loro aree di interesse. La collaborazione rafforza la mission degli istituti e l’accesso alle loro collezioni e fonti di conoscenza. Ogni istituzione possiede, produce e commissiona contenuti culturali, che sono una delle loro risorse più importanti; valorizzarli attraverso l'open access e le licenze libere significa potenziarne l'uso, la visibilità e la distribuzione.

Definizione delle piattaforme utilizzabili e delle licenze ammesse

Le piattaforme utilizzabili per la condivisione dei contenuti ai fini del presente bando sono: i progetti sostenuti da Wikimedia Foundation (Wikipedia, Wikimedia Commons, Wikivoyage, Wikibooks, Wikiversità, Wikisource, Wikiquote, Wikidata, Wikinotizie, Wikizionario, Wikispecies), in italiano e altre lingue. OpenStreetMap Vikidia.

Le licenze ammesse per la distribuzione dei contenuti, dette "licenze libere", sono:

  • Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo (CC BY-SA)
  • Creative Commons Attribuzione (CC BY)
  • Creative Commons CC0 1.0 Universal (CC0) - Donazione al Pubblico Dominio.

Non sono ammesse licenze che inibiscono l’uso commerciale (NC) o impediscono la creazione di opere derivate (ND).

Finalità del bando

Il presente bando si rivolge a tutte le istituzioni culturali con sede in Italia, pubbliche e private, e in particolare a musei, archivi e biblioteche e relative organizzazioni che le gestiscono, che intendono collaborare con la comunità di Wikimedia.

Il presente bando intende rispondere alle esigenze delle istituzioni culturali italiane di valorizzare i propri contenuti culturali in rete, potenziando i contenuti digitali disponibili, la loro visibilità e il loro impatto, attraverso la collaborazione con i volontari locali della comunità di Wikimedia e OpenStreetMap.

Gli enti culturali italiani costituiscono una risorsa importante delle nostre comunità, sono un grande numero e sono diffusi in tutto il territorio nazionale, con dimensioni molto diverse. Molti di essi sono di ridotta dimensione, pertanto rischiano di rimanere esclusi dal processo di innovazione della comunicazione digitale in corso, a causa delle scarse risorse finanziarie, tecnologiche e di personale di cui dispongono. Tale situazione si è aggravata con la crisi pandemica del 2020-2021, che d’altra parte ha evidenziato ancora una volta il ruolo essenziale dei contenuti digitali per la sopravvivenza di ogni istituzione culturale.

Wikimedia Italia desidera diffondere la consapevolezza che le istituzioni culturali di ogni dimensione possono imparare a vivere da protagonisti la cultura digitale a condizione di adottare un modello open access sulla distribuzione dei propri contenuti tramite licenze libere Creative Commons; solo con questa modalità è infatti possibile diffondere e valorizzare i contenuti culturali su Wikipedia e negli altri progetti Wikimedia e OpenStreetMap. Tali strumenti sono completamente gratuiti e favoriscono una duratura presenza dei contenuti in rete. Una delle attività strategiche di Wikimedia Italia è aiutare le istituzioni culturali a migliorare i contenuti presenti sui progetti Wikimedia che riguardano le loro attività e collezioni.

Per tutte le istituzioni culturali e gli enti locali trasferire contenuti su Wikipedia è rilevante per:

  • Potenziare il loro ruolo di istituzioni educative aperte al pubblico.
  • Far conoscere a un più ampio pubblico le collezioni e il sapere che sono chiamate a valorizzare e rendere accessibile.
  • Dare visibilità alle loro collezioni e al lavoro di ricerca che svolgono (pubblicazioni, cataloghi, esposizioni).
  • Coinvolgere il loro pubblico nel sostenere le loro attività e le loro collezioni: attraverso la produzione di immagini, digitalizzazioni, miglioramento dei contenuti disponibili online, controllo di testi e revisione di dati e catalogazioni.
  • Agevolare il lavoro di ricerca per gli studiosi

Finalità specifiche

Wikimedia Italia intende favorire nelle istituzioni culturali l'apprendimento degli strumenti wiki con la finalità di:

  • potenziare la visibilità, la fruizione e la diffusione dei contenuti di musei, archivi e biblioteche in rete, migliorando la comunicazione col pubblico;
  • coinvolgere i volontari di Wikipedia, progetti Wikimedia e OpenStreetMap nel contribuire alla valorizzazione dei beni culturali creando così una rete sul territorio;
  • rendere stabile la collaborazione tra istituzioni e volontari offrendo un modello di innovazione reale, affidabile e facilmente sostenibile, anche da istituzioni locali che non possono permettersi costi di digitalizzazione del proprio patrimonio culturale;
  • contribuire all’allargamento della conoscenza liberamente disponibile in rete alla cittadinanza e in particolare produrre un patrimonio di immagini a costo zero per gli enti.

Collaborare con Wikipedia e gli altri progetti Wikimedia consente agli enti culturali di apprendere:

  • cos’è un’opera culturale libera e perché usare le licenze libere;
  • i principi fondamentali della diffusione dei contenuti culturali;
  • come adottare una licenza libera per le proprie opere;
  • come diffondere conoscenza libera utilizzando le licenze Creative Commons.

Soggetti destinatari

Il bando è destinato a tutte le istituzioni culturali con sede in Italia, pubbliche e private, di ogni dimensione, e in particolare a musei, archivi e biblioteche e relative organizzazioni che le gestiscono, incluse reti locali di istituzioni culturali (come reti di musei o ecomusei), che intendono collaborare con la comunità di Wikimedia, e che presentino un progetto elaborato da uno o più enti in collaborazione con un wikimediano. Possono essere coinvolte nei progetti anche realtà territoriali quali associazioni, fondazioni, scuole, università, altri enti culturali, tenuto fermo che i contributi andranno unicamente agli istituti culturali proponenti.

Wikimedia Italia chiede agli enti pubblici e privati vincitori del bando di firmare una dichiarazione d’intenti esprimendo la disponibilità a condividere alcuni contenuti:

  • concedere una selezione (a propria discrezione) di contenuti - testi, immagini, pubblicazioni o audiovisivi, da esso prodotti o comunque di cui possiede i diritti di sfruttamento commerciale, o che sono nel pubblico dominio - da distribuire al pubblico con licenze libere compatibili con Wikipedia, indicandolo chiaramente nel proprio sito (modalità “open access”).
  • concedere lo scatto di foto libere nella sede dell'ente e sue pertinenze da condividere con licenza libera, aderendo al concorso gratuito Wiki Loves Monuments.
  • ospitare nella propria sede una Wikistazione entrando a far parte della rete del progetto "Wikipassaporto" per almeno 1 anno. Tale progetto prevede la timbratura da parte dell'ente di libretti cartacei dei volontari che abbiano utilizzato i contenuti/le fonti dell'ente per arricchire i progetti Wikimedia. Per maggiori dettagli sul Wikipassaporto https://meta.wikimedia.org/wiki/Wikipassaporto/it

Per rafforzare la collaborazione e l’impatto, l'ente inoltre può scegliere a propria discrezione di:

  • organizzare un evento speciale in collaborazione con Wikimedia Italia, come una “wiki-gita” con visita guidata, o una edit-a-thon (evento di scrittura collettiva) per scrivere insieme le voci di Wikipedia;
  • adottare un approccio open access anche per i contenuti che in futuro potranno essere prodotti da o tramite l'ente;
  • concedere ingressi gratuiti/agevolati ai soci di Wikimedia Italia per un determinato periodo di tempo da concordare.

Definizione e ruolo del wikimediano

Al fine del presente bando si considera quale wikimediano un utente registrato su Wikipedia, con esperienza pregressa dei progetti Wikimedia e/o OpenStreetMap (come intesi nel presente bando) e in possesso delle competenze necessarie alla contribuzione nelle piattaforme previste nel progetto (tali competenze devono essere verificabili tramite l’elenco dei contributi globali della sua utenza). Il wikimediano è tipicamente un volontario, ma potrà anche essere un professionista che già collabora con l'ente.

L'individuazione del wikimediano avviene a cura dell'ente stesso ed è condizione necessaria per presentare la candidatura al bando. Wikimedia Italia, su richiesta degli enti interessati, potrà fornire un servizio di consulenza gratuita per individuare dei volontari disponibili, ma non può fornire garanzie di successo. In ogni caso, Wikimedia Italia resta estranea al rapporto tra wikimediano ed ente.

Compiti del wikimediano

Il wikimediano collabora con l'ente alla stesura del progetto di partecipazione al bando e alla realizzazione delle attività previste dal progetto stesso, esplicitando gli obiettivi che le attività previste porteranno sulle piattaforme Wikimedia, in termini di contributi, di numero di nuovi contributori e di piattaforme Wikimedia coinvolte.

Il wikimediano svolgerà il ruolo di facilitatore nei rapporti con la comunità e di tutor/esperto nelle attività formative e didattiche previste dal progetto.

Se il progetto risulterà finanziato, il wikimediano avrà cura di inserire il progetto e gli obiettivi nella piattaforma Wikimedia di riferimento, creando e tenendo aggiornata una pagina di progetto su Wikipedia che riporti ente coinvolto, obiettivi e attività, utenti coinvolti (nomi utente), contenuti a cui si contribuisce (es. voci di Wikipedia). Un wikimediano può partecipare a progetti di più enti e, quindi, partecipare al bando con più domande (una per ente). Ogni istituzione potrà avere anche più di un wikimediano che partecipa al progetto ma uno solo sarà quello di riferimento per il bando.

All'avvio del progetto ogni ente stabilisce - in accordo col wikimediano che si è offerto di fornire supporto all'ente - un percorso formativo di base che coinvolge il personale e i collaboratori dell'ente e che sarà curato dal wikimediano stesso, allo scopo di fornire le conoscenze e competenze di base per operare nei progetti Wikimedia e/o OpenStreetMap nel rispetto delle linee guida definite dalle comunità.

Da Wikimedia Italia viene inoltre offerta la possibilità di partecipare gratuitamente ad alcuni incontri formativi di approfondimento sulle modalità di condivisione dei contenuti con licenze libere e di partecipazione al concorso Wiki Loves Monuments. Le registrazioni video di tali sessioni di formazione online rimarranno a disposizione dei partecipanti assieme ai materiali di approfondimento per almeno 3 mesi.

Ai fini della trasparenza sui finanziamenti di cui beneficiano i soci di Wikimedia Italia, è necessario indicare se il proponente o altri soci coinvolti nel progetto beneficeranno direttamente o indirettamente (per tramite di enti coinvolti nel progetto) di parte del contributo. Nel caso l’ente preveda un compenso a favore di soci di Wikimedia Italia, è necessario esplicitare nome del socio e ruolo che ha nell'ente beneficiario, nome dell'ente ed importo.

Progetti ammissibili

Per essere ammesse alla valutazione di merito, le proposte dovranno rispettare i seguenti requisiti:

  • Bacino territoriale: le sedi degli enti destinatari dei finanziamenti devono essere situate in Italia;
  • Periodo delle attività: le attività dovranno svolgersi entro il 31 marzo 2022;
  • Contenuti: al termine della formazione dovranno essere previste attività di restituzione al pubblico, come ad esempio le editathon o altre attività che andranno ad arricchire il patrimonio della conoscenza già presente in rete sui progetti Wikimedia;

Tutti i materiali prodotti all'interno del progetto dovranno essere concessi con licenze libere e resi disponibili tramite le opportune piattaforme Wikimedia;

Nella proposta dovranno inoltre essere contenuti:

  • il nome di un wikimediano esperto (come sopra definito) che si sia reso disponibile a seguire il progetto;
  • la partecipazione continuativa alla formazione di almeno un membro dello staff dell'istituzione;
  • la disponibilità di almeno un membro dello staff dell’istituzione alla contribuzione sulle piattaforme Wikimedia per tutta la durata del progetto;
  • l’autorizzazione alla partecipazione da parte della direzione dell’istituzione richiedente;
  • la casella pec o mail alla quale Wikimedia Italia comunicherà l’esito della domanda di partecipazione;
  • l’accettazione espressa e senza riserva del contenuto tutto del presente bando

Potranno essere proposte attività di contribuzione che vadano ad arricchire il patrimonio della conoscenza già presente in rete sui progetti Wikimedia come sopra definiti. Le attività potranno interessare uno o più progetti Wikimedia. Un elenco, non esaustivo, di attività possibili è il seguente:

  • attività di scrittura di nuove pagine e/o miglioramento delle pagine esistenti (anche tramite l'aggiunta di fonti informative) su Wikipedia, Wikidata, Wikimedia Commons, OpenStreetMap etc.;
  • traduzioni da/in italiano e adattamento di voci Wikipedia da altre edizioni linguistiche dell'enciclopedia;
  • produzione e caricamento di immagini e altri contributi multimediali su Wikimedia Commons, utili per illustrare gli altri progetti Wikimedia;
  • aggiunta di elementi georeferenziati su OpenStreetMap tramite mappatura in loco o da foto satellitari, anche per progetti di mappatura umanitaria.

Anche gli enti che hanno ottenuto un finanziamento con i bandi 2020 possono candidarsi al presente bando, indicando la circostanza nella domanda di partecipazione, contestualmente a una sintesi dei risultati raggiunti dal progetto precedente rispetto a quanto pianificato (fornendo il più possibile dati oggettivi quali dati di partecipazione, contributi sui progetti Wikimedia, rassegna stampa, etc.) e di eventuali elementi di continuità o di novità rispetto rispetto a quanto già svolto.

Progetti non ammissibili

Non saranno considerati ammissibili alla valutazione le domande che:

  • non riportano il nome di un wikimediano esperto (come sopra definito) che si sia reso disponibile a seguire il progetto;
  • non prevedano materiali rilasciati con licenze aperte o nel pubblico dominio;
  • non garantiscano la partecipazione continuativa alla formazione di almeno un membro dello staff dell'istituzione;
  • non garantiscano la disponibilità di almeno un membro dello staff alla contribuzione sulle piattaforme Wikimedia per tutta la durata del progetto;
  • non siano approvati dalla direzione dell'istituzione richiedente;
  • non rispettino gli altri requisiti previsti nel presente bando

Modalità e termine per la presentazione delle domande

Le domande di partecipazione devono essere presentate online attraverso il modulo presente al link https://survey.wikimedia.it/index.php/991268 dal 1 agosto e dovranno essere inoltrate entro e non oltre il 30 settembre 2021. Non saranno considerate valide domande pervenute dopo tale data.

Wikimedia Italia si riserva di chiudere anzitempo l'accettazione delle domande al raggiungimento di 50 domande. L'allegato A al presente bando riporta il fac-simile della domanda di partecipazione. I progetti (non i dati personali) presentati al bando verranno resi pubblici. Si richiede di rilasciare i contenuti delle proposte con licenza CC-BY-SA come indicato nella domanda di partecipazione.

Modalità di valutazione e selezione

Wikimedia Italia valuta le domande presentate a proprio insindacabile giudizio, eventualmente avvalendosi di un Comitato di esperti indipendenti, selezionando le istituzioni culturali vincitrici del presente bando.

Wikimedia Italia si riserva la facoltà di richiedere documentazione integrativa qualora lo ritenga necessario.

L'esito conclusivo della valutazione delle domande sarà comunicato tramite pec o mail entro il 15 ottobre 2021.

Criteri di valutazione dei progetti

I criteri di selezione saranno:

  • significatività delle attività previste dal progetto sulle piattaforme Wikimedia, in termini di competenze acquisite dal personale dell'ente, contributi ai progetti stessi e coinvolgimento del pubblico;
  • eventuale presenza di partner e/o cofinanziatori nella realizzazione del progetto;
  • chiarezza e completezza della descrizione del progetto con indicazione di obiettivi, destinatari, attività, risultati previsti;
  • criteri geografici: compatibilmente con le domande pervenute e la qualità dei progetti presentati, si tenderanno a finanziare massimo tre progetti per Regione;
  • ordine temporale di presentazione della domanda: a parità di altri criteri verrà considerato l'ordine cronologico di arrivo delle domande (data e ora di invio della proposta di progetto);

In caso di ricandidatura (ovvero di enti che hanno già ottenuto un finanziamento nell'edizione 2020 o di bandi Wikimedia Italia): verranno valutati i risultati del progetto svolto rispetto a quanto pianificato e gli elementi significativi di continuità o di novità rispetto al progetto precedente.

Budget disponibile, spese ammissibili e non ammissibili

Il budget complessivo del presente bando ammonta 30.000 euro IVA inclusa, che verrà distribuito tra i progetti vincitori.

Gli istituti possono presentare una richiesta di finanziamento da € 2.000 a € 8.000,00, a copertura totale o parziale dei costi di realizzazione del progetto descritto dall'ente.

Wikimedia Italia, in quanto soggetto privato, non è tenuta all'osservanza di procedure di evidenza pubblica e ha la facoltà di non assegnare in tutto o in parte il budget previsto.

A insindacabile giudizio di Wikimedia Italia i fondi destinati ad ogni progetto potranno essere pari all'intero importo richiesto, oppure una sua parte. In questo secondo caso l’ente è tenuto ad aggiornare la previsione di spesa del progetto, inviando una proposta di nuova previsione a Wikimedia Italia, per nuova approvazione da parte di quest’ultima.

Il budget erogato potrà essere utilizzato per le spese ammissibili sotto definite. Non vi è obbligo di spendere parte del budget per ciascuna voce di spesa ammissibile e quindi è possibile spendere tutto il budget anche solo per una voce. Rimane requisito fondamentale dei progetti candidati prevedere attività formative e didattiche sui progetti Wikimedia, che potranno anche essere svolte dal wikimediano.

Spese ammissibili

  • Attrezzatura informatica e fotografica finalizzata alla produzione dei contenuti digitali (ad esempio scanner, fotocamere e loro accessori, “light box” - ovvero camere portatili a led - per fotografare oggetti);
  • Acquisto e installazione di software libero finalizzato alla elaborazione e distribuzione dei contenuti digitali;
  • Costi materiali per l'organizzazione di eventi;
  • Produzione di materiale informativo/promozionale, anche su Internet, purché distribuito con licenze libere;
  • Rimborso delle spese vive o compensi (se previsti dalla proposta progettuale) per il wikimediano.

Spese non ammissibili

  • acquisto di software proprietario;
  • formazione erogata da esperti non rientranti nella definizione di wikimediani;
  • compensi economici ai wikimediani volontari non occasionali presenti nel registro apposito di Wikimedia Italia;
  • spese non indicate nelle Spese ammissibili.

Rendicontazione ed erogazione del contributo

Una volta ricevuta conferma da parte di Wikimedia Italia dell’avvenuta selezione del progetto, l’ente si impegna a restituire la lettera firmata per accettazione entro 15 giorni dalla ricezione.

Contestualmente alla lettera è possibile richiedere, motivandola, l'erogazione anticipata di un massimo del 20% del contributo concesso. Se accordato, l’anticipo verrà erogato entro 30 giorni dalla data di richiesta. L’utilizzo di questi fondi andrà in ogni caso dettagliato nella rendicontazione a saldo, da inviare entro 30 giorni dalla data di conclusione del progetto.

L'erogazione del contributo avverrà a progetto concluso tramite rimborso di spese effettuate dal beneficiario a seguito della presentazione delle distinte di bonifico, dei giustificativi (annullati da apposita dicitura attestante che la spesa rientra nel progetto finanziato con “bando Wikimedia Italia 2021”) e del modello di rendiconto fornito da Wikimedia Italia, debitamente compilato e firmato dal legale rappresentante. Detta documentazione dovrà pervenire entro 30 giorni dalla data di conclusione del progetto. Del rendiconto fa parte anche una relazione descrittiva delle attività e delle spese.

Insieme al rendiconto si chiede di inviare compilato anche un questionario di valutazione fornito da Wikimedia Italia.

A conclusione del progetto, Wikimedia Italia si riserva di rivedere l’entità del finanziamento nei seguenti casi:

  • tutte o parte delle spese dettagliate nel rendiconto non corrispondono alle spese ammissibili previste dal presente bando;
  • anche una sola singola voce di spesa si discosta per oltre il 20% da quanto dichiarato dal piano economico presentato;
  • le spese sostenute e rendicontate risultano inferiori ai costi totali previsti.

I beneficiari sono in ogni caso chiamati a giustificare in sede di rendicontazione gli scostamenti rispetto al piano economico iniziale.

Foro competente

Per qualsivoglia controversia in qualsiasi caso inerente il presente bando, sarà competente il Foro di Milano, con esclusione di ogni altro. In ogni caso, prima di introdurre l’azione giudiziaria, ciascuna parte si impegna, come condizione di procedibilità della domanda, a tentare la soluzione stragiudiziale della controversia, attivando la procedura di mediazione ex D.Lgs. 28/2010 presso l’Organismo di Conciliazione Forense di Milano, con sede in Milano, via Freguglia n. 14.

Comunicazione e adempimenti finali

Wikimedia Italia offrirà visibilità ai progetti finanziati tramite il suo sito www.wikimedia.it e i suoi canali social. I referenti o incaricati dei progetti finanziati si impegnano a:

  • compilare a fine attività la rendicontazione economica, il report di progetto, e un questionario di valutazione messo a punto da Wikimedia Italia,
  • rendersi disponibili per un'intervista a Wikimedia Italia nel corso del periodo di sviluppo del progetto;
  • creare e aggiornare insieme al wikimediano una pagina sul progetto su Wikipedia che descriva in sintesi il progetto e la sua evoluzione.

Trattamento dei dati

I dati contenuti nelle varie proposte saranno trattati secondo quanto previsto dal decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101. Titolare del trattamento dei dati è Wikimedia Italia - Associazione per la diffusione della conoscenza libera, con sede legale in via Bergognone 34, 20144 Milano, wikimediaitalia@pec.it, rappresentata dal Presidente Maria Iolanda Isabella Pensa.

Contatti

Il presente testo del bando è disponibile sul sito di [ https://www.wikimedia.it/wp-content/uploads/2021/07/bando-2021-musei-archivi-biblioteche.pdf Wikimedia Italia] Lo staff di Wikimedia Italia rimane a disposizione per fornire ulteriori informazioni via mail a segreteria@wikimedia.it o via telefono 02-97677170 (ore 9-13).

Tabella scadenze

Fase Scadenza Responsabile
Presentazione domande 30/09/21 Ente
Comunicazione risultati 15/10/21 Wikimedia Italia
Firma lettera per accettazione (con eventuale richiesta anticipo) 15 giorni dalla ricezione Ente
Erogazione eventuale anticipo 30 giorni dalla richiesta tramite lettera di accettazione Wikimedia Italia
Fine progetto 31/03/22 Ente
Presentazione rendiconto 30 giorni dalla conclusione del progetto Ente
Erogazione saldo 30 giorni dalla ricezione del rendiconto Wikimedia Italia