Comunicati stampa/Ufficio stampa

Da Wikimedia Italia.

Qui di seguito sono illustrate le procedure per la diffusione di un comunicato stampa. Qui l'archivio dei comunicati stampa già pubblicati.

Processo

  • Stesura del testo del comunicato, che deve includere: titolo, sottotitolo, data e città da cui viene diramato, descrizione esaustiva dell'iniziativa o della notizia che si intende comunicare, (se possibile) un virgolettato del Presidente o del portavoce di Wikimedia Italia, (se presenti) un virgolettato di un/una rappresentante degli altri soggetti coinvolti nell'iniziativa, breve descrizione di Wikimedia Italia (chi siamo e cosa facciamo), contatti;
  • Impaginazione del comunicato in carta intestata utilizzando il format presente su Nextcloud (link accessibile solo a staff e Direttivo);
  • Diffusione alle liste stampa attraverso GIVE Newsletter o altri strumenti a disposizione (vedi sotto). Su GIVE database è già presente una lista di contatti stampa generici che si chiama "Giornalisti cultura_2020". Se questa lista non dovesse essere sufficiente, è possibile utilizzare altre liste, realizzate ex novo o scelte tra quelle già salvate su NextCloud in questa cartella (link accessibile solo a staff e Direttivo). In questo caso, prima di procedere all'invio, sarà necessario importare le liste su GIVE e GIVE Newsletter seguendo questa procedura.
  • (se possibile) Attività di recall giornalisti per accertarsi che abbiano ricevuto e compreso il testo e capire se desiderano riprendere la notizia o partecipare all'iniziativa.
  • Pubblicazione del comunicato nella sezione dedicata ai comunicati stampa in wikina.
  • Monitoraggio delle uscite attraverso Google Alerts o altri strumenti a disposizione (vedi sotto).
  • Archiviazione degli articoli usciti nella pagina della wikina dedicata alla rassegna stampa Wikimedia Italia, o nella sottopagina dedicata a Wiki Loves Monuments se si tratta di ritagli dedicati al concorso.

Strumenti utilizzati in passato

In passato ci si è avvalsi del servizio MediaAddress (2016-2020) per la diffusione dei comunicati e il reperimento dei contatti stampa e dei servizi di monitoraggio stampa sulla base di parole chiave offerti da Eco della Stampa (2016/2018) e Mimesi (2019).