Microgrant/2019/Acquisto dashcam per il rilevamento di immagini a livello stradale

Da Wikimedia Italia.
statoapprovata
Microgrant
Acquisto dashcam per il rilevamento di immagini a livello stradale
Acquisto di una dashcam per migliorare il rilevamento di immagini a livello stradale da inserire su Mapillary e seguente derivazione dei dati da inserire nel database di OpenStreetMap
data d'inizioGennaio 2020
data di termineN.D:
proponenteMusuruan
finanziamento richiesto420 euro (TBC)


relazione finaleRelazione finale


Scopo del progetto

Da due anni organizziamo degli incontri mensili per i mapper OpenStreetMap, volti a scambiare esperienze e condividere conoscenze nonché ad ampliare la comunità. Gli incontri si svolgono alternativamente a Biella (con il supporto BiLUG - Biella Linux User Group) e a Ivrea (con il supporto del Polo Universitario Officine H, dell'Accademia dell'hardware e del software libero Adriano Olivetti di Ivrea e dell'IvLUG - Ivrea Linux User Group).

In questi due anni, abbiamo coinvolto più di 60 persone e la frequenza di ogni incontro in genere è di circa 15 persone. Agli incontri partecipano i soci Marco Brancolini (coordinatore OSM per il Piemonte), Andrea Musuruane, Ivo Reano e Maurizio Galli (ex coordinatore OSM per la Lombardia).

Una decina di mapper è anche collaboratore del progetto Mapillary, un servizio per condividere foto georeferenziate a livello stradale. Le immagini caricate sono distribuite con licenza CC-BY-SA e Mapillary consente di derivare dati dalle foto per contribuire ad OpenStreetMap (gli editor di OSM hanno appositi plugin che consentono di visualizzare le foto di Mapillary relativamente alla zona che si sta mappando). A maggio 2019 avevamo calcolato che il nostro gruppo aveva già contribuito con più di 600mila immagini.

Le immagini di Mapillary possono anche essere esportate su Wikimedia Commons per essere utilizzate nei diversi progetti e articoli di Wikipedia.

All’ultimo incontro che abbiamo organizzato, un collaboratore di Mapillary ci ha mostrato le tecnologie più efficaci per fare rilevamenti Mapillary, di qui la richiesta del presente microgrant.

Di solito la raccolta delle immagini avviene tramite una apposita app installata su uno smart phone. Lo smart phone viene ancorato al parabrezza dell'auto o al manubrio della bicicletta tramite degli appositi sostegni. La qualità delle immagini e la posizione rilevata tramite GPS varia molto a seconda del cellulare usato.

Con questo progetto si propone l'acquisto di una dashcam BlackVue DR900M per migliorare la qualità delle immagini raccolte. I principali vantaggi sono descritti nel seguente blog post: https://blog.mapillary.com/update/2019/06/04/customized-mapillary-dashcam-for-effortless-mapping.html

Questo è un esempio di immagine rilevata da uno dei nostri mapper. Si nota che la dashcam ha un angolo di acquisizione maggiore rispetto alla fotocamera di uno smart phone e cattura immagini "leggibili" anche in condizioni di scarsa luminosità.

Organizzazione del progetto

Attività

La dashcam sarà data in prestito a ogni mapper che ne farà richiesta durante gli incontri mensili, che la potrà usare fino al successivo incontro.

Naturalmente la dashcam potrà essere utilizzata anche per qualsiasi altro evento o attività di WMI, contattando con congruo anticipo chi ha l'oggetto in custodia.

Risorse

Acquisto dashcam BlackVue DR900M: $460 (inclusa SD card da 128GB), circa 420 euro al cambio attuale.

Gli spazi per gli incontri sono forniti gratuitamente dal BiLUG e dal Polo Universitario Officine H.

Risultati attesi

L'obiettivo primario è quello di acquisire immagini migliori e meglio posizionate per permettere di derivare dati da inserire nel database di OpenStreetMap. Ora purtroppo è frequente non riuscire a rilevare nomi o altre informazioni per la scarsa qualità delle immagini.

Ci aspettiamo anche di aumentare numero di mapper che collabora al progetto Mapillary, il numero di immagini caricate e le aree coperte.

Persone coinvolte

Il progetto sarà gestito dai soci Andrea Musuruane e Marco Brancolini. La dashcam sarà data in prestito a qualsiasi mapper - socio o meno - presente agli incontri e che ne farà richiesta.