Preparazione piano annuale 2022/Cambiamenti istituzionali e legislativi

Da Wikimedia Italia.

Attività di interesse generale da Statuto

2.promozione e tutela dei diritti umani, civili, sociali e politici, nonché dei diritti dei consumatori di cui all'articolo 5, comma 1, lettera w) del Codice del terzo settore:

  • la promozione e tutela del diritto dei cittadini alla trasparenza e alla partecipazione pubblica tramite il libero uso di opere, informazioni, dati e software del settore pubblico;
  • la promozione e tutela dei diritti dei cittadini in ambito digitale, fra cui in particolare i diritti alla libera espressione e informazione, all'esercizio delle arti e delle scienze, alla riservatezza e alla protezione dei dati personali;
Dalla strategia
promuovere cambiamenti istituzionali e legislativi in accordo con i valori e finalità dell'associazione;

Gruppo di lavoro

  • Per il direttivo: Iolanda e Lucia
  • Per lo staff: Erica
  • Volontari: Luca Martinelli, Maurizio Codogno, Mattia Nappi, Federico Leva (non partecipa alle riunioni, commenti via mail), Chiara Somajni, Piergiovanna Grossi

Incontri

  • giovedì 7 ottobre 2021
  • venerdì 15 ottobre 2021

Materiali utili

Primo incontro 7 ottobre

Giovedì 7 ottobre, ore 20, Comunicazione

Presenti

  • Volontari: Luca Martinelli, Mattia Nappi, Chiara Somajni, Piergiovanna Grossi
  • Per il direttivo: Iolanda e Lucia; per lo staff: Erica
  • Per Collectibus: Camilla, Emma, Alessia

Report

Introduzione con illustrazione del metodo di lavoro.

Panoramica di Iolanda sullo stato dell'arte e intenzioni di sviluppi:

  • attività europea/internazionale già in corso
  • sensibilizzazione su licenze con Wiki Loves Monuments
  • ricorda audizione senato 12 ottobre su direttiva copyright
  • vogliamo seguire indicazioni europee, rispettando pubblico dominio
  • nel 2022 vogliamo fare Wiki Loves Monuments senza autorizzazioni, seguendo indicazioni UE, disobbedienza civile, stiamo valutando cosa comporta. Turning point per Wikimedia Italia.

Vero rischio è che facciano causa a chi usa le immagini da Wikimedia Commons, non a Wikimedia, perché le attività WIkimedia Italia non hanno scopo di lucro Cambiamento sostanziale nella nostra strategia, speriamo però che la direttiva europea sia accolta e non ci sia bisogno di questa azione.

Obiettivi generali
  • potenziare monitoraggio a livello europeo e italiano (san marino e vaticano)
  • importante lavorare con like-minded organizations
  • sostenibilità, spingere altre organizzazioni ai dati aperti e all'uso del software libero, tema confederator
Collectibus

presentazione teoria del cambiamento: partire dal cambiamento che si vuole generare e organizzare attività di conseguenza

Luca Martinelli

Legato a WLM, interessato al tema della disobbedienza civile 

Dubbi sulla collaborazione a governo legislativo, contatti interrotti con il cambio di legislatura. Questo parlamento non attento alle nostre istanze, meglio lavorare dalla prossima legislatura

Lorenzo Stucchi (via Erica)

propone di usare FOSS4G per chiedere alle amministrazioni di rilasciare dati geospaziali con licenza libera

Mattia

Chi ha lo stato dell'arte dei contatti col ministero? Sulla proposta di Stucchi, i ministeri da coinvolgere sono di più del solo ministero della cultura

Iolanda

Concorda con Luca su necessità di riprendere contatti, che sono in corso da tanti anni ma ogni volta bisogna ripartire da zero, abbastanza consolidate relazioni con funzionari: non partiamo da zero. Azione di relazioni necessaria

Necessario referente su advocacy per staff: Paolo Casagrande? "Wikipediano in residenza" al ministero per seguire le questioni licenze libere con ministero: creare occasioni di contatto e relazione

Dobbiamo investire per far funzionare il concorso e raccogliere grande partecipazione, particolarmente importante nel caso di organizzazione senza autorizzazioni La "causa" sarebbe lo scenario migliore, perché ci farebbe portare il caso alla corte europea e mostrare che il governo non sta seguendo la legislatura europea

Piergiovanna Grossi

Concorda su collaborare con GFOSS per aprire i dati geografici, anche se il settore geografico è molto più aperto di quello culturale. Può essere esempio di settore che funziona come best practice per uso del software libero nella pubblica amministrazione, con successo.

Recepimento direttiva UE: con Marco Ciurcina in preparazione workshop su archeologia. Beni culturali vengono esclusi dalla normativa sul diritto d'autore. "Non c'è speranza".

Favorevole ad azioni importanti di pressione su questi temi.

Chiara Somaini

Aprire il concetto di "diritti": ci può essere un potenziale di interesse da parte di altri?

Nel fare azione di disobbedienza, con il materiale prodotto si possono fare azioni per dare visibilità al concorso?

Si può ampliare la rosa dei soggetti che collaborano con WIkimedia? Portare più vicine le persone i nostri temi, non farli percepire come temi molto specialistici. Es software libero: ricadute per tutti, ma temi di discussione/implicazione noti a pochi.

Iolanda

Federico Leva suggerisce di coinvolgere associazioni di consumatori

concorda che ampliare rete è molto importante. Es: actionaid ecc

Coinvolgere persone che stanno meno davanti al computer e più in mezzo alla gente.

20% di budget complessivo può essere destinato a sostenere progetti congiunti con altri enti

Mattia

Collaborazione con Friday for Future, tema ambientale

Iolanda

Nulla vieta, per noi importante mantenere tema culturale prioritario, ma si possono fare ricerche o sperimentazioni su altri temi

Piergiovanna - Iolanda

Discussione su ambiguità di uso commerciale di alcune foto di Wikimedia Commons

Iolanda

Le foto su Wikimedia Commons devono prevedere l'uso anche commerciale, in linea con principi della comunità e dell'open source. Non si possono caricare foto che prevedono richiesta all'ente per uso commerciale.

Con una causa a Wikimedia si riesce a dimostrare l'ambiguità della legislazione italiana in sede di corte europea

Per una causa l'istituzione però deve dimostrare il mancato introito legato alla presenza dell'immagine su Wikimedia Commons, pochi lo possono fare.

Luca
solo poche istituzioni avrebbero un vero danno erariale. Vero problema: i dirigenti hanno paura di vedere carriere compromessa per non aver applicato la legge correttamente
Iolanda
i funzionari vogliono tenere un controllo sui beni digitali

vera domanda: riusciamo a rivoluzionare l'organizzazione di WLM per 2022?

Camilla, riepiloga 3 blocchi di obiettivo
  • lavorare su Wiki Loves Monuments
  • monitoraggio situazione legale
  • federarsi su tema sostenibilità con uso open data e software libero 
Iolanda

organizzare WLM per temi (es: castelli) per dare obiettivi raggiungibili

WLM: produzione di contenuti per progetti = obiettivo principale, siano foto o dati

Secondo incontro 15 ottobre

Venerdì 15 ottobre, ore 18

Presenti

  • Volontari: Luca Martinelli, Mattia Nappi, Chiara Somajni, Piergiovanna Grossi
  • Per il direttivo: Iolanda e Lucia; per lo staff: Erica e Paolo
  • Per Collectibus: Emma, Alessia

Report

  • Discussione proposte giunte nel corso della settimana, ricerca di filo conduttore

Erica spiega documento di sintesi elaborato (excel)

Mattia Nappi
  • scopo della sua proposta (creare tracciamento di attività con i ministeri) è dare continuità i rapporti con il ministero, nonostante il turn over
  • documento consultabile dalle diverse persone che si avvicendano nell'area
Paolo Casagrande
  • presenta progetto Internet Manifesto

Erica Pedone

  • presenta proposta attività su WLM

Piergiovanna Grossi

  • presenta idea progetto formazione per membri interni wikimedia e partner associati a Wikimedia
  • pacchetti fatti da avvocati esperti della materia (es: Marco Ciurcina, Deborah de Angelis...)
  • temi di sicuro molto interessanti anche per docenti universitari, per sua esperienza diretta
Iolanda

Commenta proposta:

  • Ottima idea quella della formazione, da inserire anche nel gruppo formazione
  • diritto d'autore è tema caldo in università
Mattia

Commenta propsosta

  • creare format di formazione, anche da riproporre non solo a interni organizzazione, ma anche a esterni

Offre chiarimento su sua proposta n.2

  • WLM progetto di riferimento su tema diritto di panorama. Individuare anche altri progetti simili per altre macro-tematiche.
  • Rendere concreti con progetti come WLM le azioni di advocacy che facciamo, portando visibilità e mobilitando energie di volontari / partner esterni
  • Temi: contenuti liberi online, informazione libera e lotta alle fake news,
Federico Leva

Proposta:

  • esternalizzare promozione diritti digitali pagando una persona che lavori su fronte iberico-italico
  • analisi su parole chiave di interesse di ambito advocacy e produrre articoli coerenti sul nostro sito
  • FKAGEU= azione di lobby di Wikimedia presso istituzioni europee
Luca Martinelli
  • favorevole a lobby, ma attenzione a chi si chiama a farla
  • risultati deludenti in passato
Iolanda
  • ok valutare maggior sostegno a FKAGEU
  • parole chiave questione importante, pensare bene al nostro pubblico target su queste attività
  • Il nostro è un pubblico di nicchia. non sarà un target molto ampio, ma ci interessa tenerli aggiornati e attivi, anche se gli articoli che facciamo raggiungono poche persone
Chiara
  • le voci su open access su Wikipedia sono abbastanza povere di contenuto, importante sistemare queste pagine
  • propone chiacchierata con Eraldo Cacchione, responsabile educazione per Gesuiti: può generare idee su come coinvolgere la scuola e rendere più popolari i nostri temi?
  • partner interessante= open polis, fa lavoro egregio
  • dice che può arrivare molto facilmente al vertice del FAI
  • propone di articolare meglio il concetto di diritti umani per Wikimedia e per nostra area di interesse
Iolanda
  • Potrebbe essere un tempo per un'edit-a-thon su open data, open access, open science etc (anche le voci su creative commons e temi di open content sono molto deboli)
  • per la scuola WLM non è un buon progetto perché ha tempi complicati. ma su altri temi benissimo (magari per area di lavoro 4)
  • pensare uno spazio di ricerca e sviluppo per capire su che temi ci vogliamo impegnare nei prossimi anni
Mattia
  • formazione è una questione prioritaria, vale la pena metterla per prima
Maurizio
  • (riprendendo idea editathon) fare dei libri bianchi sui temi open data, open access, open science etc
Erica
  • anche sostenibilità tema molto debole su Wikipedia, si potrebbero fare approfondimenti tematici
  • coinvolgere università per ampliare voci
Maurizio
  • bisognerebbe proporre di far fare le tesi su questi temi e metterle su Wikipedia
Piegiovanna
  • questo è più da settore formazione
Iolanda
  • colleghiamo questo aspetto a dei festival della qualità e poi cercare professori che aiutino ad approfondire
  • dobbiamo accertarci che Wikipedia parli dei temi su cui Wikimedia Italia fa advocacy/attività (open access, teoria del cambiamento)
  • Mappatura ministeri = affidare consulenza a ricercatori/università

Terzo incontro 22 ottobre

Giovedì 22 ottobre, ore 18

Presenti

Volontari: Piergiovanna Grossi, Mattia Nappi, Chiara Somaini (per poco), Maurizio Codogno, Luca Martinelli

Direttivo: Iolanda Pensa

Staff: Paolo Casagrande, Erica Pedone

Collectibus: Alessia Cuccaro, Emma


Erica

Presenta documento di sintesi e prima proposta di budget. Ci sono quattro macro gruppi, secondo gli input ricevuti :

  • relazione con le istituzioni: figura dedicata a Roma per tenere relazioni con le istituzioni; supporto a rete FKAGEU (si può aumentare sostegno)
  • organizzazione di WLM in base a direttiva europea (15.000 euro budget indicativo)
  • Formazione su temi interessanti anche per altre organizzazioni su contenuti open, licenze ecc (collegato al gruppo 4)
  • Attività di comunicazione WMIT
Mattia e Piergiovanna

Chiedono spiegazioni su organizzazione formazione: afferisce al gruppo formazione, Piergiovanna si offre per seguire lo sviluppo della formazione su questi temi e richiesta preventivi

Figura a Roma per attività di "lobby"

Erica

per figura su Roma ci si può anche appoggiare a agenzia, tipo community group

Luca 
  • trovati riferimenti a consulente precedente: 3000 euro per consulenza non produttiva (parere personale) 
  • Suggerisce di non ripetere consulenza con quel consulente
  • Richiesto lavoro di preparazione terreno, incontri con deputati ecc
Paolo

Cosa vogliamo che faccia questa figura?

Luca
  • Mi aspetto risposta dal direttivo
  • Suggerisce: appuntamenti con ministero, organizzare eventi, attività pubblici e privati con rappresentanti istituzioni
  • All'epoca ci occupavamo di riforma Art bonus, che non è andata come volevamo noi.
Erica

Definiamo obiettivi da affidare a questo incarico

Piergiovanna
  • Più di che un lobbista serve una persona su progetti e obiettivi mirati. Se non partecipa a Wikimedia italia da anni difficile che faccia veramente l'interesse dell'organizzazione
  • Abbiamo bisogno di avvocati che ci sostengano al ministero, per darci il polso della situazione.
  • Indirizzare il budget a progetti specifici
Iolanda
  • Non per forza avvocati sono migliori, in questo momento stiamo collaborando molto bene con Deborah De Angelis di Creative Commons. Non stiamo arrivando a ottenere quello che vorremmo sul recepimento direttiva europea copyright, ma ci stiamo muovendo per mantenere un presidio.
  • Nelle attività di advocacy possiamo svolgere funzione di osservatorio, comparare situazione italiana a situazione europea, mostrare la direzione europea sottolineando quello di cui abbiamo bisongo in Italia.
  • Output: monitoraggio libertà digitali e conoscenza libera (es: amnesty su diritti umani); barometro della conoscenza libera in italia; un osservatorio su temi cari a Wikimedia
  • Cambiamento legislativo: obiettivo non realistico; le esperienze recenti ci mostrano che il cambiamento dal basso purtroppo non funziona come tutti si aspetterebbero


Maurizio
  • Report annuale ci costringere a mettere ordine tra le nostre idee e i nostri documenti su questi temi


Mattia

propone di dividere il lavoro in due fasi annuali

  • Prima fare report (anno 1)
  • Poi coinvolgere lobbista (anno 2)


Iolanda
  • Ok prendere primo anno per mettere in piedi report e decidere partnership (organizzazioni affini da coinvolgere) ecc
  • Necessario cambiare strategia: es. coinvolgere assessorati alla cultura/turismo regionali, non interfacciarsi solo con ministero centrale


Maurizio

Abbiamo storicamente la stampa contro, nn ci riprendono

Iolanda e Luca

Discussione/condivisione di precedenti esperienze di rapporti tra Wikimedia Italia e partiti politici

Maurizio
  • Il ministero della cultura non riesce a rendere redditizia la cultura, per quanto ci provi da anni
  • Proposta: lavorare su tema liberismo con la destra (liberalizzare immagine per renderle fonte di guadagno per imprenditori)
Luca
  • Rischiamo di inimicarci benpensanti: "la cultura è petrolio del nostro paese"


Iolanda 
  • chiede a erica di sentire commity su attività di pubbliche relazioni a roma
  • possiamo incontrarli come gruppo di advocacy quando abbiamo le idee chiare su cosa vogliamo fare e chiedere loro
Erica
  • favorevole a lavorare su report per 2022 e prevedere azioni più mirate a livello romano
  • quest'anno potremmo muoverci sulle regioni. Le regioni sono interessate al turismo, per scopi economici 


Organizzare WLM su direttiva euroea

  • ricapitolo costi: 15.000 + difficile prevedere danni per cause
Iolanda
  • condividiamo dopo riunione documento degli avvocati
  • Deborah De Angelis ha fatto analisi rischio
  • Studio di Negri (organo di controllo) ha fatto documento di analisi costi come preventivo, più completo come scenario
  • Da decidere chi è migliore, ognuno ha pregi e difetti.
  • Anche lo studio legale è disposto a seguirci, strategia interessante.


Erica
  • team di avvocati tutela di più l'associazione


Maurizio
  • In Wiki Loves Monuments ci sono tre attori: utenti che caricano foto, wikimedia, chi usa le foto. Cosa succede agli altri (utenti e utilizzatori foto) se cambiamo regolamento?


Erica
  • il team ci suggerisce di fare campagna per raccolta sostegno. Informare utente per far presente buona volontà di Wikimedia a fare le cose fatte bene secondo direttiva europea
Iolanda
  • Rischio che wikimediani di commons non vogliano le foto.
  • Ci sta fare percorso di accompagnamento di utenti, wikimediani e chi è attivo su nostri temi.
  • Dovremmo fare noi uso commerciale del materiale, per forzare la mano e farci fare causa in prima persona


Maurizio
  • Buona cosa dal punto di vista dell'advocacy (farci fare causa)


Iolanda
  • gli unici che possono fare causa è Firenze, auspicabile per aver un'azione visibile
  • Ingegneriziamo uso commerciale, prenderci le responsabilità anche delle conseguenze
  • cerchiamo di coinvolgere entrambi gruppi legali sentiti


Erica
  • Comunicazione: restano attività di PR da fare con organizzazioni affini, ci lavoreremo come piano operativo di staff


Piergiovanna e Iolanda

Discutono su profili validi da coinvolgere in eventuali formazioni su temi legali