Wikimania 2018/Relazione Ysogo

Da Wikimedia Italia.

Work in progress... Grazie a una borsa parziale di partecipazione "Alessio Guidetti" ho potuto partecipare a Wikimania 2018 a Città del Capo. È stata la mia seconda Wikimania dopo Esino Lario 2016.

Prima di Wikimania

Ysogo, Sannita, Laurentius e Yiyi al Kruger Park

Prima di giungere a Città del Capo ho visitato per tre giorni il Parco nazionale Kruger con Yiyi, Laurentius e Sannita. Complessivamente son state scattate centinaia di foto di animali e piante che sono e stanno ancora confluendo, dopo accurata selezione, in Commons. Sono stati inoltre mappati in OpenStreetMap dettagli dei campi di Berg-en-Dal e Crocrodile Bridge e aggiunti dettagli sul tracciato di vari affluenti del Crocodile River anche grazie alle dettagliate cartine cartacee acquistate in loco.

Giunto a Città del Capo, il giovedi prima di Wikimania, ho visitato con Jaqen la riserva naturalistica di Boulders dove si trova una colonia di pinguini. Oltre alle foto per Commons, sono statti aggiunti dettagli in OpenStreetMap di alcuni esercizi di pubblica utilità osservati nelle cittadine attraversate.

Giovedi 19 luglio

La partecipazione a Wikimania inizia la sera di giovedi con la festa di benvenuto organizzata all'acquario cittadino. L'ambientazione è molto suggestiva e l'evento per organizzato. La dislocazione dei punti catering nelle varie sale dell'acquario comporta di necessità un continuo rimescolamento delle persone che si spostano sia per ammirare le vasche sia per raggiungere i diversi catering favorendo in questo modo la socializzazione tra i diversi partecipanti e l'incontro con persone nuove. In particolare qui ho conosciuto Erik Bolinder di WM Svezia che sta lavorando ad una app per la "gamefication" dei contributi a Wikipedia: siamo in contatto per verificare se la cosa sia sufficientemente matura per essere presentata all'itWikiCon.

Venerdì 20 luglio

Welcome session

Il passaggio cruciale della sessione plenaria di apertura è stato affidato a neo-laureati che hanno ricordato come da giovani studenti la loro principale fonte di informazione fosse Wikipedia accessibile grazie al progetto Wikipedia Zero (ndr: il progetto finanziato da WMF per permettere, tramite un accordo con gli operatori telefonici, in alcuni paesi di navigare a costo zero sul sito di Wikipedia). Il fatto che il progetto sia destinato nella strategia di WMF alla chiusura, mi ha fatto prima pensare ad una garbata forma di protesta, poi, ricordandomi che il peso di WMF nell'organizzazione di questa WM è stato significativo, ho pensato che sia più probabilmente un segnale della schizzofrenia interna al movimento.

Wikidata: building bridges every single day

Sabato 21 luglio

What everyone can learn from Wiki Loves Monuments in the European Year of Cultural Heritage

Poster reception

Ora aspettiamo che Jaqen ci ridia il nostro poster, che avevamo dimenticato in appartamento a Città del Capo, per poterlo portare a itWikiCon 2018.

Strategia e monumenti

Con iopensa, Jaqen, Laurentius, Sannita, OrbiliusMagister e Yiyi abbiamo fatto un incontro relativo alla strategia di WMI (dettagli a questo link) incentrato sulla proposta di Iolanda "Il patrimonio culturale italiano su Wikipedia entro il 2021".

In seguito io e Ysogo abbiamo passato qualche ora a pensare a come lavorare con Wikidata su questo tema. Abbiamo apportato alcune modifiche per uniformare gli elementi relativi ai monumenti italiani già presenti e abbiamo iniziato a ipotizzare le strade più semplici per la copertura su Wikidata, Commons, Wikipedia e OpenStreetMap. Abbiamo continuato anche il giorno dopo e in aeroporto prima di tornare a casa.

Domenica 22 luglio

Foto del gruppo italiano

(Quasi) tutti gli italofoni di WM2018.

Non abbiamo potuto fare a meno di farci scattare una foto davanti al cartello della sala "Esino Lario" (purtroppo manca Liam).

Considerazioni finali

L'idea di aver un tema a fare da "filo rosso" per l'evento è stata applicata in modo esagerato. Alcune sessioni erano "aria fritta". Sarebbe meglio avere un'aula in cui si sviluppo il filo rosso mentre nelle altre si mettono temi interessnti anche se non attinenti al tema scelto.