GLAM/Altre istituzioni/Centro delle donne di Bologna

Da Wikimedia Italia.
Centro delle donne di Bologna
Logo WikiW.svg
Luogo
Bologna
Sito web
Progetto su Wikipedia
Categoria
Altri
Partner
Associazione Orlando - Centro delle donne di Bologna (CDD)
Ruolo di Wikimedia Italia
patrocinio, finanziamento tramite bando
Inizio
dicembre 2021
Fine
maggio 2022
Volontari
Patafisik e Atropine;
(Elena Tartaglione e Frafort in rinforzo)

Il Centro delle donne di Bologna (CDD) è il centro di documentazione, ricerca e iniziativa delle donne della città di Bologna. Il CDD nasce da un progetto dell'associazione femminista Orlando, a cui è affidato in gestione dal 1982 dal Comune di Bologna.

Fanno parte del CDD la Biblioteca Italiana delle Donne e l'Archivio di storia delle donne, le cui fonti sono messe a disposizione di chi partecipa al progetto.

Contesto

A novembre 2021, Wikipedia in italiano conta 364 .493 biografie di uomini contro 69 .706 di donne, ossia le biografie di donne rappresentano solo il 16% del totale. (fonte) Secondo uno studio del 2018, solo tra il 9% e il 22% dei wikipediani sono contributrici. (fonte)

Studi svolti negli ultimi dieci anni dimostrano che il gender gap è sistemico. La sottorappresentazione delle donne è diffusa, e Wikipedia non fa eccezione. La Wikimedia Foundation è consapevole del divario di genere e incentiva le iniziative volte a ridurlo.

Storia

Questo progetto nasce dall'incontro tra le donne del centro di documentazione e alcune wiki[p/m]ediane bolognesi. Nostro obiettivo comune: aumentare la visibilità delle donne e ridurre il divario di genere.

Il 12 settembre 2021, in occasione del Flush Festival, Patafisik ha preso contatto con Elena Lolli del Centro di documentazione, ricerca e iniziativa delle donne (CDD) dell'Associazione Orlando, per proporre una collaborazione, subito accolta con entusiasmo. Durante l'estate, anche un'altra wikimediana, Atropine, già attiva al CDD, si stava muovendo con l'Associazione Orlando per proporre qualcosa. Una convergenza di intenti che ci ha permesso di muoverci rapidamente. Tra i contatti portati da Elena Lolli ci sono anche quelli di Anna Zani, Roberta Franchi ed Emiliana Nardin dell'Associazione Sentieri Sterrati - Somara! edizioni, che si occupa del "Progetto Indomite", sulle donne della Certosa di Bologna.

La nascita del laboratorio WikiW è stata resa ufficiale a novembre 2021, durante il primo incontro delle Visionarie, il gruppo tech del CDD.

A novembre 2021 Wikimedia Italia ha accordato il patrocinio al laboratorio WikiW.

Il primo workshop, con l'introduzione a Wikipedia, si è svolto il 7 dicembre 2021. Gli appuntamenti si succedono malgrado la pandemia.

A febbraio 2022 l'evento conclusivo di WikiW riceve l'approvazione e il finanziamento di Wikimedia Italia. Il laboratorio puo' quindi offrire gadget personalizzati alle partecipanti e un piccolo rinfresco alla fine di ogni workshop. Inoltre, possono essere organizzati i due giorni di eventi conclusivi di WikiW: un sabato di conferenze e un wikiraduno con wikigita + pranzo + editathon e mapathon.

Obiettivi

  • attrarre, formare e conservare nuove contributrici (increasing contributors)
  • migliorare i contenuti di Wikipedia e dei progetti fratelli relativi alle donne e alle tematiche femminili (filling the gender gap)

Facilitato da alcune wikipediane esperte, WikiW si propone di creare un gruppo di wikipediane e wikimediane che imparino a contribuire su wikipedia e sui progetti fratelli nel rispetto delle linee guida e dei cinque pilastri, in un'ottica di aiuto reciproco e cooperazione. Inoltre, sempre nell'ottica di ridurre il gender gap, durante il laboratorio creeremo, tradurremo e miglioreremo le voci di Wikipedia riguardanti le donne, il femminismo, i bias di genere o altri argomenti sottorappresentati. Arricchiremo inoltre i progetti Wikimedia con illustrazioni, dati, ecc. Cercheremo fonti per le biografie di donne ancora da scrivere e daremo visibilità alle tematiche che ci stanno a cuore.

  • Per il primo WikiW (introduzione a Wikipedia + primo workshop) : obiettivo 20 partecipanti
  • Per i WikiW seguenti: obiettivo 5 partecipanti ad ogni WikiW

Laboratorio WikiW

WikiW è il primo progetto portato avanti nell'ambito della collaborazione con l'Associazione Orlando al Centro delle donne di Bologna.

Il Laboratorio mensile WikiW si svolge da dicembre 2021 ad aprile 2022. A un primo incontro introduttivo al funzionamento di Wikipedia e al mondo Wikimedia seguono altri 4 workshop mensili. Il primo incontro è aperto a tutt*, ma per gli incontri successivi proporremo un numero chiuso per poter accompagnare al meglio i primi passi delle neofite.

Il laboratorio si rivolge in particolare modo alle donne e alle persone trans e/o non binarie, ma se resterà posto chiunque sarà il benvenuto.

Ogni atelier prevede una "pillola di wikihow" (piccola presentazione di un sapere wikipediano, di un gadget o di un concorso), la selezione e la proposta di voci da scrivere, e la presenza di libri e pubblicazioni sul posto da usarsi come fonti. I libri sono presi in prestito nelle biblioteche bolognesi e in buona parte in Salaborsa e, ovviamente, nella Biblioteca delle donne del Centro. A partire da metà percorso, abbiamo anche potuto offrire un piccolo rinfresco alle partecipanti.

Referenti

  • Referente: Patafisik
  • Facilitatrici: Patafisik, Atropine

Date del laboratorio WikiW

Altri eventi

Resoconti

Wikiraduno WikiW 2022, domenica 22 maggio (annullato)

Quindici giorni prima dell'evento, Patafisik ha dovuto con grande dispiacere annullare/rimandare il wikiraduno WikiW per svariati motivi: sia perché overbooked per un picco di lavoro proprio in quella settimana, sia perché la sua principale assistente Chiara Storti per l'evento ha dovuto disdire la sua presenza, sia perché poco comunicato in anticipo e pochi gli iscritti al momento della presa di decisione, sua perché il luogo inizialmente preferito per l'editathon era il museo che pero' non era disponibile nell'unica data scelta dalle guide in Certosa per la visita guidata (le due cose dovevano per forza tenersi lo stesso giorno con il pranzo nel mezzo), e quindi abbiamo dovuto scegliere il CDD che pero' già durante il convegno si è rivelato di poco appeal per i wikipediani esperti e/o uomini, il che avrebbe comunque penalizzato l'affluenza anche dell'ultimo minuto (vedi sezione "Cosa non ha funzionato" nel Convegno). Essendo un evento molto impegnativo da organizzare, e in previsione di un sovraccarico ulteriore di lavoro dovuto agli imprevisti che sarebbe ricaduti interamente su Patafisik che l'organizza da volontaria, ha preferito rinunciare. I singoli imprevisti non avrebbero impedito l'organizzazione e lo svolgimento dell'evento, ma ne avrebbero pregiudicato il successo, e comparando costi/benefici, messi insieme hanno reso saggio il rinunciare.

Le persone già iscritte su Eventbrite sono state avvisate per tempo, cio' nonostante qualcuno si è comunque lamentato in mailing list Visionarie della soppressione del wikiraduno. Il che, forse, fa ben sperare per la riproposta di un evento simile in futuro (ma facendo tesoro dell'esperienza).

Convegno Immortali!, sabato 23 aprile 2022

  • Il convegno Immortali!, finanziato tramite il Primo Bando per i volontari 2022, ha coinvolto Patafisik nell'organizzazione e numerose altre volontarie (12) e partner di progetto (5). Il pubblico è un po' cambiato tra prima parte e seconda parte, dal vivo hanno partecipato 32 persone, di cui poche giovani, la maggior parte non wikipediane.

La diretta streaming non è stata molto seguita, ma al 28 giugno il video era stato visto 186 volte, nella norma dei video sul canale Wikimedia Italia e resta come documento prezioso.

Interventi di spessore.

Cosa ha funzionato

L'organizzazione (dai feedback ricevuti) sembra abbia funzionato bene.

I partner di progetto e le volontarie hanno aderito con entusiasmo e collaboreremo sicuramente anche in altre occasioni. I rapporti con il CDD sono solidi, da settembre abbiamo in programma nuove collaborazioni (per esempio, il laboratorio di Digital mapping e la digitalizzazione di firme conservate nell'archivio e nella biblioteca del CDD). La formula di WikiW sarà da rivedere, per fare gruppo un appuntamento mensile e la mancanza di un canale di comunicazione saranno da rivedere, anche in fuzione della disponibilità di Ginevra. Il museo del Risorgimento, che sta cambiando forma organizzativa, non ha potuto contribuire molto in questa occasione ma ci ha invitati a una visita guidata gratuita al museo ed è disponibile per un editathon da loro. Il Comitato di Bologna dell'Istituto per la storia del Risorgimento italiano e l'associazione Sentieri Sterrati, nello specifico nelle persone di Franchi e Musiani, saranno nostre interocutrici sucuramente anche in futuro, siamo in ottimi rapporti.

I materiali per la comunicazione e i gadget realizzati o messi a disposizione per l'evento erano adeguati, grazie a OSM e Wikimedia Italia. L'allestimento e le riprese buone, audio buono.

Ad Open Data Pax nei mesi successivi abbiamo rivisto le partecipanti a WikiW che sono venute a partecipare ai nostri eventi, tra cui Anwesha, Gualada, ecc. e numerose sono ancora iscritte alla nostra mailing list e nei questionari hanno detto che vorranno partecipare in futuro a nostri eventi).

I tempi sono stati rispettati, forse anche grazie all'assenza dell'ultima presentazione, le domande dal pubblico interessati.

Cosa non ha funzionato

La camerawoman selezionata ha dato forfait, è stato molto difficile sostituirla per varie ragioni.

I sopralluoghi per la nuova camerawoman sono stati ugualmente difficili da organizzare, e di conseguenza la prova della diretta con un software che non conosceva anche; dopo un paio di tentativi infruttuosi e la scoperta di aver bisogno di una fonica in aggiunta (finanziata dal gruppo Visionarie), siamo riuscite ad esserci tutte senza che la sala fosse occupata, per fare una vera prova audio e video. Il giorno dell'evento, la diretta streaming è partita leggermente in ritardo, poi audio e video erano ottimi.

Marco ha avuto delle difficoltà lavorative all'ultimo minuto e non poteva materialmente spostarsi al CDD, propone di fare una presentazione collegandosi in diretta proiettato sullo schermo dell'evento. Con la situazione incerta per lo streaming, e per non aggiungere ulteriori difficoltà tecniche, di comune accordo con Patafisik ha deciso di rinunciare a partecipare in diretta video.

La comunicazione ha funzionato a metà. Il CDD, l'UDI e Wikimedia hanno comunicato sui loro canali (un'intervista da parte di Paolo è stata fatta a Patafisik, e sulla newsletter ne ha parlato più volte), il che è stato positivo, ma sui social e sui giornali se ne è dovuta occupare quasi interamente Patafisik, già overbooked, nonostante l'ufficio stampa di WMIT fosse stato contattato per occuparsene in modo più professionale. Il Museo del Risorgimento non ha rilanciato sui sui canali.

Insuccesso: nonostante il convegno volesse essere aperto a tutti, ha probabilmente risentito del fatto che il laboratorio WikiW fosse rivolto soprattuto alle donne. Un solo partecipante maschile era presente (Davide Rolleri, un wikimediano esperto, futuro complice per gli eventi del secondo semestre 2022).

Nessun partecipante del gruppo locale storico era presente, nonostante tra le intenzioni iniziali degli eventi WikiW ci fosse anche quella di unire vecchi e nuovi wikipediani tramite attività comuni. A parte Rolleri, solo di passaggio Luca Martinelli e Lea hanno partecipato in chiusura di sfuggita, ed era previsto per il giorno dopo un pranzo al sacco per soli vecchi wikimediani. Un segnale forte di difficoltà a sentirsi coinvolti in un evento sulle donne (argomento considerato connotato o comunque di non interesse per tutti), al Centro delle donne (luogo connotato come femminista), e partito da un atelier per neofite. Il segnale del gruppo locale è stato molto forte, e Patafisik ne ha tratto le conclusioni.

Feedback: tra i commenti, il "come" colmare il gender gap poteva essere approfondito di più, i primi diue interventi un po' troppo lunghi, meglio la formula di 20'.

Materializing Wikipedia, giovedi 7 aprile

A metà marzo Patafisik ha visto passare l'informazione del progetto di prototipazione Materializing Wikipedia in wikina (qui su Meta), ed ha invitato Sara Saleri a fare una presentazione a Bologna dei risultati, o al Centro delle donne o al Centro della Pace, quest'ultimo forse meno adatto perché Open Data Pax è più incentrato sull'analisi dei dati. Ginevra ed Elena Lolli si sono dette subito favorevoli a includerlo tra gli appuntamenti delle Visionarie digitali, gruppo tech del CDD con cui collaboriamo. Si organizza velocemente e in modo fluido, la comunicazione l'abbiamo fatta insieme (es. mailing list comune). Complici le giornate che si allungano, all'inizio le partecipanti erano poche (6-7 presenti ?), ne sono arrivate molte di più (ventenni soprattutto) dopo un'ora per la seconda parte, pero' a presentazione praticamente finita. Dato che abbiamo iniziato molto più tardi del previsto, l'atelier Arduino che doveva seguire è stato rimandato. Conclusione conviviale.

WikiW #5 (annullato)

La data originale è stata spostata un paio di settimane prima per lasciar posto al CDD a una presentazione di un libro, su domanda di Musiani che è una nostra prezionsa volontaria. La data è stata difficile da ricomunicare (difficoltà per il giorno diverso e la pagina Facebook del CDD che non veniva aggiornata). Atropine non potendo venire, e visti anche gli impegni di lavoro Patafisik e la scarsa partecipazione dell'atelier precedente abbiamo preferito spostarlo a data da destinarsi.

On line, Donne e Folklore 2022, feb-mar 2022

Abbiamo partecipato come gruppo WikiW con le voci iniziate in sandbox durante l'atelier di WikiW #3. Abbiamo presentato 4 voci (risultati della valutazione) e Patafisik si è aggiudicata il terzo posto.

WikiW #4, martedi 22 marzo

Patafisik ed Elena T. sono arrivate in anticipo, ma la stanza dei materiali era chiusa e senza chiavi abbiamo dovuto aspettare AnnaPram che ce l'aprisse all'ultimo minuto, cosa che come al solito rende la preparazione disagevole. Il wifi del Centro per una volta funzionava e non ci siamo dovute appggiare alla rete del Comune. Ci siamo trovate in 6 a questo appuntamento, di cui 4 del gruppo fisso (Patafisik, Atropine, Elena Tartaglione e Frafort), AnnaPram del CDD e una neofita venuta per informarsi (fascia di età sui 50-60 entrambe). Abbiamo rinvitato la pillola di Wikihow (Ginevra aveva preparato una presentazione su Kiwix, agganciandosi all'attualità in Ucraina). Ci siamo quindi concentrate sul tutoraggio per la voce della Biblioteca Italiana delle donne. Siamo partite prima per via dello scarso seguito. La formula e gli orari che hanno funzionato durante l'inverno cominciano a rivelarsi poco adatti per la primavera.

Donne in tour…Bo, sabato 5 marzo 2022

Per l'Open Data Day, MMo e Patafisik riflettevano da inizio febbraio su cosa organizzare. Dato che avevano già parlato insieme di una mappa di Bologna sul tema delle donne (Patafisik ne aveva già accennato con Elena Musiani, entusiasta), si è deciso di lanciare la prima mappatura ufficiale per la mappa che sarà presentata ufficilamente al convegno WikiW e le immortali il 5 marzo, in occasione dell'ODD. Roberta Franchi ed Elena Musiani hanno dato la loro disponibilità per accompagnarci. Patafisik ha curato la parte della comunicazione, con l'aiuto di Elena Tartaglione che ha scritto il CS e pubblicato l'evento su FB. Ai partner iniziali (Wikimedia Italia, Associazione Orlando, Open History Map) si sono aggiunti il Museo civico del Risorgimento e il Comitato di Bologna dell'Istituto per la storia del Risorgimento italiano. L'evento è stato organizzato da Patafisik. Le prenotazioni sono state proposte in un primo tempo solo ai Wikipediani (mailing-list dell'Emilia-Romanga) e alle donne del Centro delle donne (tramite la mailing list Visionarie a cui si appoggia WikiW), in un secondo tempo a tutti. I biglietti su Eventbride (30) erano esauriti già qualche giorno prima dell'evento. Due sono stati aggiunti il giorno prima, per inserire due partecipanti aggiunte da una guida. Dei 32 partecipanti segnati, quindi, si sono presentati 22 partecipanti, a cui si aggiunge la presenza delle 2 guide (e di 3 persone amiche di partecipanti o segnate come partecipanti che ci hanno raggiunti solo a mezzogiorno).

L'appuntamento era alle 9:50, ma le persone si sono presentate a partire dalle 10:00. Di conseguenza, abbiamo atteso fino alle 10:10 i ritardatari (e letto le disdette dell'ultimo minuto, purtroppo più d'una). Nel frattempo, Patafisik ha controllato la lista dei partecipanti e distribuito un "kit di benvenuto" (dépliant di WMIT con flyer a QRcode per istruire sul caricamento delle foto con licenza libera su Commons e dare i link per il feedback e alla mailing list del gruppo, con due stickers di Wikipedia e di OpenStreetMap).

Giornata di cielo sereno ma estremamente fredda. La visita, appassionante e rigorosa, ha riscosso notevole successo. Le guide hanno saputo rievocare sia il contesto storico che la vita di alcune bolognesi d'eccezione, con un percorso che da via d'Azeglio ha portato a Palazzo Poggi, seguendo le donne lungo due fili conduttori: le scienziate e le politiche. Le due guide so sono intervallate, leggendo documenti e mostrando immagini per rievocare i momenti salienti delle vite delle bolognesi; entrambe le guide, dotate di ottima eloquenza, conoscenza delle storie raccontate e che hanno organizzato con rigore logico il percorso, ci accompagneranno anche in Certosa per il Wikiraduno del 22 maggio.

Durante il percorso, MMo ha salvato il tracciato gps, Patafisik ha scattato foto con una reflex, rari altri partecipanti hanno tirato fuori i cellulari per fotografare, complice il freddo intenso. Sotto i portici affollati nei pressi di Piazza Maggiore, Frafort ha usato lo stratagemma di tener in alto a metà della fila dei partecipanti la pochette di OpenStreetMap blu, per permettere alla parte della fila rimasta indietro di raggiungere la testa e svoltare nelle strade giuste.

Alle ore 12:40 la visita è finita, con un ritardo di mezz'ora rispetto alle 2 ore preventivate, dovuto alla voglia di raccontare delle guide e al favore riscosso dal pubblico (e a Patafisik che non ha osato interrompere un momento cosi' ben riuscito). In seguito, il gruppo dei wikimediani rimasti (una decina, 8 per la precisione) si è incamminato al ristorante greco To Steki nei pressi. Dopo il pranzo conviviale, Patafisik e Frafort sono rimaste con Kaspo per andarea vedere il Compianto sul Cristo morto di Niccolò dell'Arca, al Santuario di Santa Maria della Vita, di cui ci aveva vantato la bellezza la guida e su suggerimento di Giuseppe Profiti. Alle 15:00 anche gli ultimi partecipanti si sono salutati.

Cosa è andato bene

La comunicazione ha funzionato. Sono stati numerosi gli iscritti su Eventbride e anche i partecipanti (anche se in numero minore delle prenotazioni). La visita guidata è stata eccellente, molti i ritorni entusiasti da parte dei partecipanti. L'obiettivo di socializzazione anche è stato raggiunto (complice anche il pranzo).

Cosa non ha funzionato

Orario sforato. Ogni tanto i punti in cui parlavano le guide erano un po' rumorosi per il passaggio di bus e auto (ma era inevitabile essendo in esterna in città). L'obiettivo puramente tecnico di mappatura è stato raggiunto a metà, MMo sollecita di ricontattare Musiani per avere maggiori precisioni sui palazzi di cui si è parlato per rendere fruibile il percorso anche ad altri in seguito. La comunicazione da parte di OSM e la partecipazione degli OSMer è ancora migliorabile.

WikiW #3, martedi 8 febbraio 2022

Per anticipare il possibile problema del workshop precedente, Elena ha telefonato in mattinata per accertarsi che il wifi funzionasse.

Il terzo workshop è stato caratterizzato da un ottimo ambiente e voglia di fare, con 13 partecipanti in tutto di età media 30-40enni. In parte provengono dall'appuntamento mensile delle Visionarie, con cui c'è scambio, e arrivano anche per passaparola. C'erano nuove e vecchie partecipanti, alcune li' per curiosità, socializzare, imparare qualcosa. C'era anche Lolli di passaggio, molto felice del progetto.

L'anticipazione di portare foto è riuscita a metà, crea curiosità e attira anche se è vissuta in maniera un po' passiva (poche avevano portato foto anche se detto per tempo nelle mailing list), Followthemedia non ha caricato le sue e Annapram non è riuscita a farlo malgrado le indicazioni di come fare, pero' ha scritto molto con Mmo.

Le "pillole di wikihow": diverse pillole spiegate in alternanza da Patafisik e Ginevra.

  • Wiki Loves Folklore/Donne e folklore 2022 è piaciuto e alcune hanno poi scelto voci inerenti al tema.
  • Invece, anche se Wikishootme è piaciuto molto a livello teorico, soprattutto a Lolli, l'uso pratico del tool non ha avuto successo: abbiamo scoperto in diretta un bug (funziona solo in inglese per caricare foto), per cui c'è stato qualche minuto di inceppamento nella presentazione di caricamento che ha probabilmente scoraggiato le partecipanti.
  • Lo strumento Traduzione è stato usato fin da subito nonostante la complessità di salvare una bozza (se la traduzione non è abbastanza avanzata o rielaborata lo impedisce).

Le persone hanno collaborato anche a due a due. Chi scriveva, chi guardava i libri. Elena e Francesca hanno condiviso il computer perché un paio di persone non riuscivano a loggarsi dai loro o non l'avevano (e non siamo riuscite a risolvere con l'abilitazione a creare account di Elena e Patafisik).

Il momento conviviale finale, un miniaperitivo offerto da WMIT con i fondi del bando volontari, ha si' interrotto il lavoro di due che continuavano a scrivere a orario finito, ma ha soprattutto ha fatto piacere alle partecipanti che si sono messe a "fare gruppo" e hanno apprezato molto.

Cosa è andato bene

  • supporto di Elena e Francesca come sempre eccellente
  • persone che tornato che hanno davvero voglia di scrivere forse non sono la maggioranza, che (impressione) vuole soprattutto informarsi e fare gruppo
  • ottimo ambiente
  • abbiamo rispettato i tempi
  • la formula dell'aperitivo finale funziona
  • la formula con presentazioni brevissime e "pillole di wikihow", seguita dalla parte pratica (o in contemporanea) funziona

Cosa si puo' migliorare

  • Primo imprevisto: sala dei materiali chiusa con una nuova serratura, Ginevra aveva nel mazzo recuperato solo la vecchia chiave (il proiettore e le prolunghe sono state inaccessibili a lungo, per cui abbiamo optato per il meno comodo televisore, per le prolunghe abbiamo risolto 10 minuti prima dell'inizio del workshop con la bibliotecaria che ci ha aperto la porta della sala attrzzature.
  • bug WikiShootMe non era mai stato rilevato da Patafisik che lo usa spesso perché lo usa sul suo computer settato in francese, aveva messo l'italiano senza testare tutte le opzioni in italiano per la presentazione

WikiW #2, martedi 11 gennaio 2022

Letizia, Elena, Francesca e Ginevra sono arrivate in anticipo per preparare la sala. Francesca ha controllato i greenpass man mano che le persone arrivavano. Le partecipanti erano poche, il che è stato un vantaggio perché abbiamo potuto seguirle e tutorarle al meglio. A una breve introduzione è seguita subito la parte pratica, accogliendo i feedback del questionario del primo workshop che ci avevano chiesto più pratica (il primo WikiW avevamo sforato i tempi della presentazione teorica). Il wifi non era attivo per un problema tecnico del centro e non eravamo state avvisate. Abbiamo proposto alle partecipanti di contribuire sul computer con la connessione a internet ottenuta attraverso degli hotspot individuali via cellulare. Letizia e Ginevra passavano di banco in banco per aiutare le partecipanti e dare consigli, solo Elena non ha potuto contribuire on line (si è dedicata al ritoccare delle foto da caricare in seguito su Commons).

In tutto eravamo 8 in presenza, di cui 2 facilitatrici + 2 partecipanti del gruppo locale + 1 partecipante on line. 2 partecipanti del gruppo locale ci hanno contattato via mail per "prenotare" una voce da scrivere. La scarsa partecipazione a WikiW #2, riscontrata a distanza di pochi giorni anche all'incontro del gruppo delle Visionarie che ci fa un po' da specchio (il guppo Tech delle donne del CDD, con comunicazione reciproca degli eventi e parte delle partecipanti in comune), era dovuta anche all'aumento considerevole di casi di covid che ha spinto molte persone a non partecipare ad eventi al chiuso in quella settimana. Le partecipanti erano di età intorno ai 30-40 anni, la fascia di età superiore non è venuta a questo incontro, in alcuni casi avvisando via mail di non riuscire. Tra le partecipanti, almeno un paio di nuove.

Sono state scritte e/o migliorate 6 voci e aperta una discussione. Da notare soprattutto l'aggiunta di fonti, l'uso del VisualEditor e della Pagina Iniziale di Growth, nel caso di una voce la ricerca su cartaceo di una violazione di copyright, infine corrispondente al testo di un sito on line (la neoutente ha imparato a trovare e segnalare il copyviol e a ripulire il testo dalle parti copiate per la diff in cronologia, un exploit notevole per una prima contribuzione).

Cosa è andato bene
  • Abbiamo comunicato per tempo, Ginevra al posto di Patafisik inizia la pagina per accelerare la comunicazione, buon lavoro di squadra
Cosa si puo' migliorare
  • al Centro, nessuno ha pensato ad avvisarci che il wifi era fuori uso da un paio di giorni. In seguito, ne abbiamo parlato con Cristina all'incontro delle Visionarie, che ci ha spiegato esattamente cosa è successo.

WikiW #1, martedi 7 dicembre 2021

Al primo incontro hanno partecipato 17 persone in tutto, di cui 16 donne: 2 facilitatrici + altre 4 persone del gruppo bolognese, di cui 2 wikipediani esperti Lepido e Jennifer (Lepido era l'unico uomo presente all'incontro e admin, quindi prezioso in caso di problemi). La maggior parte delle partecipanti era neofita, non sapeva di poter editare wikipedia né come fare, né che ci fosse una dinamica di controllo delle fonti e dei contributi. Gruppo motivato e attento.

Letizia, Ginevra ed Elena sono arrivate un'ora prima per aprire il centro e allestire la sala, seguite poco dopo da Francesca. Lo spazio è stato diviso in due: una sezione con tavoli e prese multiple per la parte pratica separata dallo spazio della presentazione con videoproiettore. Password wifi ben in vista, banchetto con gadget e libri da usare come fonti all'ingresso.

Le persone sono arrivate scaglionate. Letizia si è intrattenuta particolarmente con la bibliotecaria della Biblioteca delle donne, Anna, per spiegarle i commenti alle sue proposte di voci, e ha dialogato con le rappresentati dell'associazione Sentieri Sterrati che organizza uscite sulle donne in Certosa e con una persona che scrive per La Falla (rivista del Cassero). Man mano che arrivavano le partecipanti Elena faceva le iscrizioni, Francesca controllava il green pass. Ginevra ha introdotto il laboratorio e abbiamo iniziato il giro di presentazioni. Ginevra ha quindi iniziato la sua presentazione, ogni tanto Letizia ha aggiunto dettagli. Le persone hanno continuato ad arrivare, con Elena e Francesca in supporto dietro le quinte per non disturbare la presentazione. Durante la presentazione poche domande (es. differenza tra fonti secondarie e terziarie, discussioni), a cui hanno risposto Letizia e Ginevra. Alla fine era troppo tardi per la parte pratica, ci siamo spostate sui tavoli per quattro chiacchiere e per compilare i questionari, rivedere con la bibliotecaria e le tirocinanti della Biblioteca delle donne la proposta di importare firme di autrici nei loro fondi, e parlare di voci specifiche (Biblioteca delle donne, Centro delle donne contro la violenza di Bologna) e come si caricano foto proprie su Commons.

La serata si è conclusa con i membri del gruppo locale che hanno riassettato i luoghi e sono andati a cena insieme alla pizzeria Spacca Napoli.

Il pubblico patecipante era vario, dal questionario risultano almeno 7 persone 40-50 enni, una 60enne, una 20enne, 2 persone 30enni. Del pubblico, risulta un profilo legato alla cultura e alla formazione: quattro persone legate alla biblioteche, cinque all'università, due docenti, tre ad altra istituzione culturale (Wikimedia Italia, Sentieri Sterrati). Sono venuti a conoscenza del laboratorio: 5 tramite passaparola, 1 tramite newsletter Wikimedia Italia, 2 tramite Orlando, 3 tramite la Biblioteca delle donne, 1 tramite newsletter della Casa delle donne. Alcune restano timorose di non essere in grado di contribuire, o intimorite dalle troppe regole dell'enciclopedia, ma la maggior parte sembra intenzionata e motivata a farlo, soprattutto sotto la guida di wikipediane esperte. Una partecipante neofita ha già contribuito a seguito del laboratorio (dato al 13 dicembre 2021).

Cosa è andato bene
  • Le persone erano motivate e coinvolte, almeno 8 persone si sentono invogliate a contribuire, 3 in forse, e la maggior parte risulta soddisfatta dai questionari.
  • La presentazione iniziale di tutte le partecipanti (chi sono, cosa ci faccio qui) è servita a sciogliere il ghiaccio e a dare un'idea di gruppo.
  • La suddivisione dei ruoli: Francesca e Elena all'accoglienza + controllo greenpass + iscrizione delle nuove utenti su Wikipedia sono state preziosissime, hanno permesso a Letizia di intrattenere meglio le conversazioni individuali e la risposta alle domande sui progetti e a Ginevra di concentrarsi sulla presentazione.
  • 13 questionari restituiti, utili per raccogliere i feedback.
  • Luogo adeguato per la presentazione e i futuri laboratori, ben attrezzato e accogliente, presentazione con videoproiettore funziona.
  • Il Centro delle donne, nel contatto di Elena Lolli, ci ha agevolate in più modi (es. i manifestini erano sul budget del CDD, hanno fatto anche loro comunicazione sulla loro mailing list, sul sito e su FB).
  • Via questionario, 5 presenti hanno detto di voler partecipare ai prossimi workshop e 5 non sanno ancora. Via mail, 2 persone non presenti al primo incontro hanno risposto dicendo di voler partecipare ai prossimi workshop.
Cosa si puo' migliorare
  • Almeno 4 feedback sul "fare di più parlare di meno". La parte pratica è saltata per mancanza di tempo, probabilmente la cosa che più è mancata alle partecipanti (ipotesi di Letizia, ma non emerge da tutte le risposte ai questionari, forse per qualche bias).
    Se si dovesse rifare una presentazione + workshop (ma non riguarda i prossimi incontri WikiW) essere più rigide con il timing, forse individuando una referente che faccia rispettare gli orari, per poter svolgere tutte le attività previste.
    Oppure, come suggerito da alcune risposte au questionari, ipotizzare di inserire la parte pratica (esercizi, scrittura della propria presentazione in pagina utente) all'interno della parte teorica introduttiva.
  • La comunicazione: i manifestini sono stati stampati con un po' di ritardo, quindi distribuiti in città un po' in ritardo e non in tutti i luoghi chiave (es. sedi UDI, Centro delle donne contro la violenza non fatte): per la prossima volta muoversi in anticipo per la stampa e magari insistere di più sui social.
  • Dal questionario risulta che per alcune partecipanti la parte teorica è stata un po' troppo ricca di contenuti. Emerge che la spiegazione di come funzionano le discussioni è stata quella meno compresa (ma in generale era tutto chiaro).
  • L'obiettivo di 20 persone prefissato da Ginevra e Letizia non è stato raggiunto, forse perché era la sera prima di un giorno festivo, oppure perché andrebbe implementata la comunicazione sui social.

Coordinamento

WikiW #1

  • Referente: Patafisik
  • Facilitatrici: Patafisik, Atropine
  • Introduzione a Wikipedia: Atropine
Cosa
  • Workshop mensili per imparare in gruppo a modificare wikipedia e i progetti fratelli divertendosi; scopo conviviale, aiuto reciproco, apprendimento, colmare il gendergap, dare visibilità alle biografie di donne; fino all'autonomia del gruppo Patafisik cercherà di essere la facilitatrice di riferimento (salvo cambiamenti importanti di stile di vita)
To do
  • post per primo evento, loro sito + loro fb [1][2]- Elena Lolli Yes check.png Fatto
  • post su FB Wikipedia in italiano, lista 10 iscritte a Visionarie, mail alla lista E-R di Wikimedia, progetto E-R su Wikipedia, Twitter - Patafisik Yes check.png Fatto
  • stampa 15 locandine per: 3-4 al CDD, 1 Libreria delle donne, 1 Igor, ecc. - Ginevra e Letizia - Yes check.png Fatto
  • mail per primo evento - Patafisik (per lista di contatti raccolti da Pataf dal vivo + rilanciare in mailinglist di gruppo Orlando, in mailinglist gruppo emiliaromagna, altri?, FB di Igor libreria, mail ai contatti delle Donne in Rete) - Yes check.png Fatto
  • aggiungersi su Mapping Women, iperbole?
  • fonti: preparare e prendere a prestito una lista di libri della Biblioteca delle donne da mettere a disposizione per il workshop - Patafisik Yes check.png Fatto
  • iscrizione: eventbride o weevent? io propongo framaforms con invio di mail es, Lolli dice sul sito del CDD - Elena Lolli - da decidere (prossimi incontri)
  • patrocinio di WMIT - Ginevra - Yes check.png Fatto
  • primo incontro 7 dicembre: formazione-introduzione a Wikipedia (5 pilastri, licenza Creative Commons, uso delle pagine, dove fare una domanda, modifica, discussione, cronologia, progetti, modelli di voci, PDF Come effettuare una traduzione, PDF Come registrarsi su Wikipedia, ecc.), esercizi da far fare (creazione utente, iscrizione sulla pagina del progetto, provare a modificare es correzioni suggerite su Growth (inserire fonti, bibliografia o ortografia), uso della sandbox, scelta di biografia da scrivere e primi passi,...) - Ginevra Yes check.png Fatto
  • 2 dicembre: recall del primo appuntamento all'incontro del gruppo Tech - Ginevra Yes check.png Fatto
  • creare su it.wiki - Patafisik Yes check.png Fatto
  • grafica per primo evento, logo + eflyer + ebanner(?) es per evento su sito Orlando - Patafisik Yes check.png Fatto
  • scrivere testi per primo evento - Patafisik Yes check.png Fatto
  • formazione tutor: aggiornare le facilitatrici sugli strumenti a disposizione dei niubbi: es, VisualEditor e Citoid, pagina iniziale di Growth, (obbligatorio per gli utenti non autoconvalidati, utenti anonimi e per progetti educativi),, strumento, Biblioteca di Wikipedia non per novellini, outreachdashboard.wmflabs.org, varie ed eventuali) - Patafisik a Ginevra più o meno Yes check.png Fatto
  • lista di proposte di voci da scrivere - Patafisik Yes check.png Fatto
  • ipotesi workshop seguiti su https://outreachdashboard.wmflabs.org/se per tracciamento contributi se richiediamo Grant [3] (da valutare)
  • avvisare gli admin del laboratorio e farsi abilitare per iscrivere le nuove partecipanti - Patafisik Yes check.png Fatto
  • preparazione e stampa questionario - Patafisik Yes check.png Fatto
  • da portare il 7 dicembre
    materiale promozionale WMIT (spille, flyer WMIT, stickers) - Patafisik
    libri - Patafisik
    portatile - Patafisik e Ginevra
    bevande per primo evento? - Ginevra e CDD - da decidere
    prese multiple, affiche, scotch e forbili, penne, questionari stampati

Eventi pregressi sulle donne svoltisi a Bologna

Nuvola apps xmag.png Per approfondire, vedi anche Associazione:Sezione_Bolognese#Attività_pregresse

Vedi anche