GLAM/ICOM/Sostegno alle attività del gruppo Digital Cultural Heritage

Da Wikimedia Italia.
< GLAM‎ | ICOM

Il gruppo Digital Cultural Heritage è stato costituito in ICOM Italia nel 2015 «per studiare e realizzare strumenti per sostenere i Musei nella definizione della loro strategia comunicativa online».

Storia

Nel 2015 il gruppo, tra le altre cose, ha elaborato una scheda di autovalutazione di digital strategy (web, rapporto con gli utenti, wiki ecc.) utile per i musei anche ai fini di progettazione della strategia. Nel mese di luglio 2016 è iniziata la sperimentazione con la sottomissione della scheda ad alcune realtà museali e culturali e si è presentata anche alla Direzione Generale Musei che si è detta interessata all'utilizzo nelle realtà statali. Nel 2020 e 2021 il gruppo, con il sostegno Wikimedia Italia, ha elaborato e presentato il vademecum FAQ Diritto d'autore, copyright e licenze aperte per la cultura nel web. 100 domande e risposte per musei, archivi e biblioteche e organizzato il convegno Copyright e licenze aperte per la cultura nel web.

Attività 2022

Nella parte finale del 2021 e nella prima parte del 2022 Wikimedia Italia e ICOM Italia intendono dare ulteriore impulso e visibilità a queste iniziative, con una serie di azioni che incoraggino le istituzione culturali a usare licenze aperte sui propri contenuti.

Le azioni proposte sono in particolare:

  • la creazione di un premio per le istituzioni culturali che abbiano adottato licenze aperte; i criteri di assegnazione del premio e le motivazioni della giuria nell'assegnazione, nonché l'istituzione di un albo, costituiranno delle linee guida per enti che vogliano adottare a loro volta licenze aperte;
  • formazione dedicata agli operatori museali, sia tramite l'assegnazione di posti dedicati all'interno della summer school di Wikimedia Italia, sia tramite la creazione di apposite lezioni da inserire sia nei MOOC creati da Wikimedia Italia sia in quelli creati di ICOM all'interno del programma HELP;
  • la disseminazione delle FAQ Diritto d’autore, copyright e licenze aperte per la cultura nel web tramite la stampa e la spedizione dell'opuscolo a musei, archivi e biblioteche;
  • la realizzazione di una ricerca sull'impatto economica dell'adozione di licenze aperte da parte delle istituzioni culturali, tramite l'offerta di un premio per tesi di laurea.

Pubblicazione premi istituzioni culturali e lavori di ricerca: inizio gennaio

Termine candidature: 15 maggio

Pubblicazione vincitori: 30 giugno

Budget

AREA DESCRIZIONE IMPORTO
Premio cultura libera International scientific committee € 4000
Grafica e comunicazione € 500
Formazione MOOC – Lezioni - Wikipedia/Wikidata/wiki loves monuments for dummies € 600
Disseminazione FAQ 2021 stampa 4/600 copie IT EN doppialingua € 4100
Ricerca Realizzazione di una relazione Economia culturale e open access € 1800
TOTALE € 11.000