Wikimania 2017/Relazione Filippo Esposito/p5

Da Wikimedia Italia.
Edit-a-thon Bassel

Bassel Khartabil è stato un informatico di origini siriane principalmente noto per aver sviluppato tridimensionalmente il patrimonio archeologico dell’antica città di Palmira, la quale – com’è noto – è stata ripetutamente devastata dall’ISIS. Incarcerato, torturato, Bassel è scomparso nel 2015: lo abbiamo saputo tuttavia solo in quest’anno, nel 2017. Quest’editathlon aveva lo scopo di diffondere nelle varie edizioni linguistiche di Wikipedia i contenuti relativi a Bassel o alla difficile situazione geopolitica della Siria. In collaborazione con Lucia Marsicano ho scritto la pagina New Palmyra Project, di pregevole qualità, visitabile cliccando su questo URL. Dopo aver terminato la redazione del precedente articolo, che mi ha assorbito per tutta la mattinata, ho infine dato vita ad una pagina relativa alla diaspora siriana, visitabile cliccando su questo URL.

Entrambe le voci sono state realizzate traducendo i rispettivi contenuti dell’edizione inglese di Wikipedia, con qualche aggiunta suppletiva – si osservi, ad esempio, nella voce relativa al New Palmyra Project la presenza di una foto raffigurante una riproduzione 3D del Tetrapylon esposta proprio nel corso di Wikimania. Ho particolarmente apprezzato, inoltre, l’utilizzo dell’hashtag tracking del quale si è già discorso precedentemente: tutti i vari interventi riconducibili a questo editathlon, infatti, sono facilmente rintracciabili grazie all’utilizzo dell’hashtag #wikibassel inserito nel campo oggetto.