GLAM/Archivi/Archivio Ricordi

Da Wikimedia Italia.
< GLAM‎ | Archivi
Jump to navigation Jump to search
Archivio Storico Ricordi logo nero.png
scenografia della Boheme


2022

A inizio aprile l'edit-a-thon su Aida è fissato per lunedì 23 maggio, in presenza al Museo Egizio.

A marzo, a seguito dell'inaugurazione della mostra su Aida presso il Museo Egizio di Torino, con materiali dell'Archivio, Ledda propone un edit-a-thon da tenersi a maggio, in data e modalità da definirsi. Pagina dell'evento su Wikipedia.

A gennaio viene selezionato e incaricato Francesco Napoleoni come Wikimediano in Residenza per il progetto spartiti.

2021

Il 12 ottobre 2021 Marta Arosio e Marco Chemello sentono il direttore di Archivio Ricordi Pierluigi Ledda, che conferma l'interesse dell'Archvio e della casa madre Bertelsmann al progetto di trascrizione di spartiti musicali storici messi a disposizione da Archvio Ricordi.

A fine agosto 2021 i problemi che impedivano l'utilizzo di Lilypond su Wikisource sono sistemati. E' necessario quindi creare un progetto di affiancamento con Archviio Ricordi e procedere al caricamento e alla trascrizione degli spatiti su wikisource.

A maggio 2021 Marta propone, su input del direttivo, un ulteriore progetto a Ledda, basato sull sviluppo del software lilypond, che, integrato in wikisource, permette la trascrizione degli spartiti. L'Archvio è doisponibile per mettere a disposizione degli spartiti da caricare su wikisource e trascrivere. Il progetto viene momentaneamente messo in standby in attesa della sistemazione di alcuni problemi che avevano in precedenza portato alla sospensione della possibilità di usare lilypond su Wikisource.

Il 10 febbraio 2021 Marta e Marco tengono una riunione con Ledda, Rebulla e Luti. Il lavoro di caricamento della Gazzetta musicale su Wikisource procede di buon passo e si decide di organizzare una maratona di trascrizione su Wikisource per la Notte degli Archivi organizzata da Archivissima il 4 giugno 2021.

Prima relazione di agosto 2020

Lavoro svolto

Nel corso dei mesi di aprile e maggio 2020 si è svolto il percorso di formazione generale per il personale dell'Archivio, che ha coinvolto 5 persone e ha riguardato l'utilizzo e le linee guida di Wikipedia, Wikimedia Commons, Wikidata e Wikisource. A maggio è iniziato il lavoro su Wikidata, dove è stata creata una apposita proprietà per le personalità presenti nell'archivio digitale.

Nel mese di giugno sono state condivise le prime immagini dei ritratti (fotografici e artistici) con licenza libera,[1] caricate di seguito in maniera massiccia su Wikimedia Commons durante il mese di luglio. Nel mese di agosto si è iniziato a inserire tali immagini nelle voci biografiche di Wikipedia (principalmente in italiano e inglese) e su Wikidata. Il 30 giugno l'archivio ha annunciato la licenza aperta per i periodici Ricordi pubblicati tra il 1842 e il 1965.[2]

È stato caricato su Commons il primo volume dei periodici, in attesa di essere elaborato e trascritto su Wikisource. È in preparazione un ulteriore caricamento di iconografia su Wikimedia Commons (bozzetti e figurini), previsto per il mese di settembre.

Risultati

Le pagine viste con iconografia proveniente dall'Archivio Ricordi durante il mese di agosto 2020 su Wikipedia e negli altri siti Wikimedia sono state 503mila, per un totale di oltre 1 milione di pagine viste a partire da giugno (considerando anche le immagini già caricate da utenti prima dell'inizio del progetto).[3][4][5]

Sono state finora caricate 554 immagini dell'archivio su Wikimedia Commons. Di queste, 274 immagini (pari al 50%) sono attualmente utilizzate 1 267 volte in 63 wiki diverse, in 60 lingue, in oltre 1 100 pagine, di cui 987 nel solo namespace principale.[3][4]

Le voci di Wikipedia prodotte nell'ambito del progetto sono state finora 2 in italiano (partendo da una traduzione da altre lingue) e altre 3 sono state ampliate.

Su Wikidata 4 527 entità sono collegate all'identificativo dell'Archivio Ricordi.[6]

27 gennaio 2020

Il 27 gennaio Rebulla scrive via Whatsapp a Marta dicendo che probabilmente l'accordo riguarderà in prima battuta i dataset e le scansioni delle riviste musicali, escludendo le immagini, che saranno auspicabilmente concesse in un secondo momento.

22 gennaio 2020

Il 22 gennaio Ledda contatta Marta via mail chiedendo dettagli sulle licenze CC e dicendo che la "bozza di convenzione è in fase di condivisione e valutazione con la casa madre".

dicembre 2019

Il 4 dicembre 2019 Marta e Patrizia Rebulla raggiungono una versione definistiva dell'accordo per un WiR, che viene inviata al direttore Ledda. Il 20 dicembre Patrizia Rebulla scrive via Whatsapp a Marta dicendo che lunedì 21 sarebbe arrivata l'approvazione definitiva da parte del direttore. Il 27 dicembre il direttivo WMI approva la convenzione.

25 novembre 2019

Il 25 novembre Marta e Marco Chemello incontrano Patrizia Rebulla e Valeria Luti e approfondiscono le possibili attività del wikipediano in residenza e i diversi passaggi per la sua attivazione e durante la sua permanenza.

Si è confermata l'idea di fare un evento aperto al pubblico, tipo hack-a-thon, durante il quale invitare i partecipanti a lavorare sul matching dei dati dell'Archivio Ricordi con Wikidata. Un buon momento per organizzare l'evento potrebbe essere la Notte degli Archivi organizzata durante Archivissima, il 3 aprile (o il 4, da verificare la data con l'organizzazione). L'evento sarebbe comunque organizzato a Milano pur inserendosi nel palinsesto della Notte degli Archivi, perché questa prevede eventi su tutto il territorio nazionale. Sarebbe anche possibile proporre un intervento congunto di Archivio Ricordi e Wikimedia Italia anche durante Archivissima vero e proprio, a Torino presso il Polo del Novecento, per presentare la collaborazione e i lavori avviati.

Si è valutato e ribadito che, per poter ricavare il massimo beneficio dall'hack-a-thon, così come per proseguire i lavori una volta conclusosi, sarebbe utile poter avvalersi del supporto di un wikipediano in residenza già da prima dell'evento, in modo da poter approntare adeguatamente il database.

Il 29 novembre Marta invia una mail di riepilogo dell'incontro insieme a una bozza di massima di accordo per l'attivazione di un wir.


29 ottobre 2019

Il 29 ottobre Patrizia Rebulla invia una mail a Marta, riportata di seguito:

Cara Marta, come annunciato, Pierluigi Ledda si è incaricato di condividere con la casa madre in Germania quanto ci siamo detti nel nostro incontro, trovando una piena approvazione al progetto di collaborazione. Abbiamo anche tutti condiviso la WikipediaCon (intende la WikidataCon, N.d.R.) di venerdì/sabato scorso che - neanche a farlo apposta - era a Berlino.

Dunque si parte! Ci sembra che i primi passi potrebbero essere questi:

  1. prevedere la collaborazione fra Archivio e Wikipediano in residenza: che tempi prevede e cosa comporta? (tempo di presenza, collaborazione da remoto, aspetti contrattuali...)
  2. impostare l'import/export delle nostre persone/opere/luoghi per poter far partire la prima fase del match con WikiData, che consentirebbe di sfruttare al meglio il punto 3)
  3. progettare la Notte degli Archivi durante Archivissima di aprile, durante la quale avviare l'editathon con l'attività di "riconciliazione" delle persone e opere da raccordare fra quelle presenti in Archivio e quelle esistenti in Wikidata/Wikipedia.
  4. dal lato Archivio attendiamo istruzioni su come caricare su Wikimedia Commons - come da lei suggerito - un certo numero di immagini (ad esempio ritratti e/o materiale iconografico) utili ad illustrare le voci dell'enciclopedia libera, o comunque a concederne l'uso in termini compatibili con le licenze Wikimedia (CC-By-SA).

Insomma, risentiamoci e facciamo partire la macchina. In caso sia comodo, il mio account skype è patrizia.rebulla, quello di Valeria è valeria.luti. Un caro saluto. Patrizia


15 ottobre 2019

Marta ha incontrato Patrizia Rebulla insieme al direttore Pierluigi Ledda e a Valeria Luti, che lavora nel reparto digital dell'Archivio. L'incontro ha dimostrato che la possibilità di collaborare è vista favorevolmente sia da Archivio Ricordi che da Wikimedia Italia.

L'Archivio Storico Ricordi ha un sito internet nel quale è presente un cospicuo patrimonio di lettere, partiture e bozzetti; le persone e i luoghi citati nelle lettere sono state in qualche caso collegate a Wikipedia e/o a Wikidata, ma per ora non in modo sistematico.

Come primo step di collaborazione, abbiamo iniziato a valutare la possibilità di organizzare un editathon che si focalizzi sull'inserimento di fonti dell'Archivio su Wikipedia e sul collegamento delle persone e dei luoghi nominati nelle lettere a Wikidata. Da valutare la possibilità di combinare i cataloghi dell'Archivio con Wikidata in modo semi-automatico tramite mix n'match e poi procedere, durante l'editahon o in altro momento, alla riconciliazione.

L'editathon potrebbe essere organizzato, presso l'Archivio o in altra sede, in occasione della Notte degli Archivi promossa da Archivissima, con cui entrambi abbiamo già avuto contatti; in parallelo, si potrebbe proporre un intervento congiunto presso Archivissima vero e proprio.

Per questo editathon o in un momento successivo si potrebbe coinvolgere anche Wikimedia Deutschland, che gestisce direttamente Wikidata e ha uno staff dedicato numeroso; questo potrebbe essere utile anche perché l'ente capogruppo dell'Archivio (Universal, che possiede Ricordi) ha sede in Germania.

Ulteriori possibili sviluppi futuri:

  • da valutare la possibilità di importare documenti su Wikisource e di coinvolgere la comunità nella trascrizione e rilettura
  • inserire attività di interesse dell'Archivio (ad esempio riletture su Wikisource) nel Concorso scuole 2020/21 origanizzato da Wikimedia Italia
  • Archivio Ricordi valuterà al suo interno la possibilità di caricare su Wikimedia Commons un certo numero di immagini (ad esempio ritratti e/o materiale iconografico) utili ad illustrare le voci dell'enciclopedia libera, o comunque a concederne l'uso in termini compatibili con le licenze Wikimedia (CC-By-SA)
  • l'Archivio si è dimostrato instressato alla possibilità di avere un wikipediano in residenza, che si occuperebbe di
  1. formazione dello staff dell'Archivio con l'obiettivo di renderlo autonomo nella contribuzione e nella gestione delle relazioni con i progetti Wikimedia
  2. di una parte del lavoro di collegamento e arricchimento dei contenuti sia del sito dell'Archivio sia dei progetti Wikiemdia
  3. di comunicazione e coinvolgimento della comunità di riferimento dell'Archivio e dei progetti Wikimedia, con l'obiettivo di avvalersi del loro apporto per proseguire il lavoro

Premesse

Nel 2018 Marta ha cercato diverse volte, senza successo, un contatto con Archivio Ricordi, tramite mail al direttore Pieluigi Ledda. Il 9 luglio 2019, in occasione della Summer school è stata però contattata via mail da Patrizia Rebulla, la curatrice del sito che ospita le lettere di Casa Ricordi. Rebulla è venuta a conoscenza della summer school tramite la mailing list Humanist ed è interessata ai contenuti; però vive a Bruxelles e non sa se potrà partecipare. A fine agosto scrive che non potrà partecipare ma fissa un incontro con Marta il 15 ottobre 2019 presso l'Archivio Ricordi, per iniziare a valutare una possibile collaborazione.


Note

  1. Galleria di immagini con licenza libera (rese disponibili su Wikimedia Commons)
  2. Template:Cita web
  3. 3,0 3,1 Statistiche parziali ricavate con GLAMorgan il 3 settembre 2020 sui dati relativi al mese di agosto 2020
  4. 4,0 4,1 Statistiche ricavate con il tool GLAMorous il 3 settembre 2020
  5. https://glamtools.toolforge.org/baglama2/#gid=496&month=202008 (agg. al 3 settembre 2020 sui dati relativi al mese di luglio 2020)
  6. Interrogazione SPARQL su Wikidata (agg. al 3 settembre 2020)