Storia dell'associazione/Discussione iniziale

Da Wikimedia Italia.
w:it:Wikipedia:Incontro_di_Viterbo--17-18_giugno_2005


Per una bozza del possibile statuto, si veda la pagina Wikipedia:Fondazione/Statuto di Wikimedia Italia


Avrei preferito iniziare questo con tutti voi insieme a Genova, ma siccome l'influenza aveva altri progetti per me, devo iniziare qua. Ma sarei lo stesso molto felice se tutti aiutassero a fare crescere questa cosa abbastanza importante nella vista lunga di Wikipedia :-) Fantasy 11:16, Giu 30, 2004 (UTC)

Questa è ancora una collezione di idee. Mettete tutto che ciò che vi viene in mente!

A cosa può servire una associazione Wikipedia italiana?

  • Registrare i diritti su Wikipedia
  • Riprendere il dominio Wikipedia.it
  • Trovare soldi per far funzionare i server di Wikipedia. Quasi tutti sono d'accordo che non vogliamo pubblicità in Wikipedia. Per questo ci serve un modo di collezionare donazioni con i metodi più in voga in Italia (p.es. aprire un CC postale). E i donatori dovrebbero anche avere la possibilità di dedurre le donazioni dalle tasse, cosa che non dovrebbe essere possibile donando alle fondazioni estere.
    • Sulle donazioni non sono molto d'accordo. Secondo me non dovremmo contare sul buon cuore degli utenti, almeno non soltanto. Secondo me, di solito, uno sgancia dei soldi se ha un qualcosa in cambio (non solo Wikipedia: quella ce l'hanno lo stesso, anche se non ci danno una lira). Un'idea potrebbe essere fornire CD-ROM di Wikipedia, come proponeva qualcuno da qualche parte. Ma mi rendo conto che sarebbe un po' complesso. Altra cosa può essere il merchandising: magliette e cappellini si possono far stampare abbastanza facilmente. Altrimenti, la cosa più semplice sono le cene di autofinanziamento, che tra l'altro possiamo fare a costi molto ridotti. Ma forse è prematuro fare questi discorsi... --Sante Caserio 23:47, Nov 26, 2004 (UTC)
è sicuramente prematuro fare discorsi sui metodi di autofinanziamento che comunque si metteranno in opera. Ovvio è il merchandising (tra parentesi già lo fa wikimedia inglese), buona idea anche le autotassazioni alle cene/raduni/incontri.. ancora può essere un bussolotto che passa per la sala durante partecipazione a conferenze. Ovviamente, questi tipi di autosostentamento, se sono utili non possono certo essere sufficienti a sostenere una struttura seria. Cosa intendo? Gli autofinanziamenti possono aiutare a sostenere le spese di gestione pure e semplici di un'associazione, ma se l'associazione stessa volesse sostenere finanziariamente il capitolo americano o francese per quel che riguarda gli acquisti dell'HW necessario a mantenere in vita *.Wiki* occorrerebbero ben altre risorse reperibili solo con lo strumento delle donazioni detraibili. EdoM 14:55, Nov 28, 2004 (UTC)
Non escludo che tu abbia ragione, ma sinceramente mi sembra improbabile che dalle donazioni volontarie possano arrivare cifre considerevoli. Mi viene in mente che si potrebbe cercare di ottenere un qualche finanziamento dall'Unione Europea, ma io personalmente non sono informato su bandi e cose simili. Mi viene però anche un'altra idea, che è una cosa non del tutto nuova. Ci sono società che sono interessate a far parlare di un certo argomento. Per esempio chi pubblica giochi di ruolo è interessato che si parli di giochi di ruolo, anche se poi il suo nome non appare ufficialmente come sponsor, o addirittura non appare affatto. Semplicemente perchè un'operazione simile può far vendere più giochi di ruolo in generale. Perciò si potrebbe pensare a cercare, che so, finanziatori per l'area fumetti tra gli editori di fumetti, e così via. Questi sono due esempi fatti di getto, perchè chi vende fumetti e giochi di ruolo non se la passa poi benissimo, ma pensandoci sopra potrebbero venire idee migliori... --Sante Caserio 10:46, Mar 29, 2005 (UTC)
Nelle improbabilità, aggiungici un dato di fatto: in 11 giorni la Wikimedia Foundation ha raccolto 75000 dollari per autosostentare i progetti Wikimedia.. :-) Frieda (dillo a Ubi) 11:29, Mar 29, 2005 (UTC)
Non sono affatto pochi. Comunque io appoggio l'idea del merchandise: magliette, cappellini, mousepad, portachiavi e sticker. Sarebbero pure un mezzo di pubblicità. Le magliette le fa anche Tolkien Society. E la Società Tolkieniana Italiana fa pure il ciondolo in metallo, con il loro logo.
  • La pubblicità in pagina forse va oltre i principi della wikipedia, ma sponsorizzazioni in altri campi potrebbero essere utili. Se Wikipedia diventasse un progetto ampio e conosciuto si potrebbe chiedere a grosse societa' (SUN, HP, etc.) di fornire server e wikipedia consentirebbe loro di dire che forniscono server ad un'associazione no-profit. Nelle grosse societa' questo tipo di donazioni hanno ampia applicazione e sono ben viste. Secondo me se Wikipedia si struttura in un'associazione o fondazione con interlocutori ben definiti, non ci sarebbero problemi a trovare soldi e materiale... --Ilario 09:48, Gen 24, 2005 (UTC)
    • Io consiglio una ONLUS, costa di meno e prevede comunque sgravi per i contributori. Inoltre una associazione ONLUS è necessaria per partecipare a bandi europei di finanziamento. Per quanto rigurda Wikipedia.it se mi date tutte le informazioni possiamo, come associazione consumatori, promuovere gratuitamente un procedimento contro Yepa. Come associazione ( http://www.ascii.it ) abbiamo inoltre a disposizione dei fondi per l'open source, pochi ma li abbiamo :-)) --Avv. Marco Andreoli 00:25, Dic 20, 2004 (UTC)
  • Proporsi come network per la distribuzione di contenuti integrabili a soluzione gia' esistenti --Ilario 14:02, Gen 2, 2005 (UTC)

Altre associazioni

Esistono già:

Stanno facendo:

La lista più attuale è su meta m:Local_Wikimedia_chapter

Tempi

Abbiamo iniziato a discutere la WikiMedia Foundation DE in Novembre 2003 e l'abbiamo fondata in Giugno 2004.

Ma adesso abbiamo già delle esperienze e per questo potrebbe essere anche possibile fare costituire una Fondazione Wikimedia IT più alla svelta.

Lasciare passare un po' di tempo ha il vantaggio di poter correggere errori che dopo non sono quasi più correggibili.

Collaborazione

Salve a tutto lo staff della Fondazione Wikimedia Italia! La pazienza è la virtù dei forti, ma almeno cerchiamo di ravvivare il discorso! Potremmo prodigarci per cercare proseliti per la Fondazione Wikimedia Italia (F.W.I.). Nel frattempo vi invito tutti a pranzare insieme questa estate (luogo e giorno da destinarsi), il caffè lo offro io a tutti i partecipanti. --Parxy 13:17, Apr 6, 2005 (UTC)

Soci fondatori

Ovviamente non posso essere presente alla firma della costituzione della Fondazione (non torno in Italia fino a Natale), ma mi piacerebbe far parte dei Soci Fondatori. È possibile? A fine dicembre/inizio gennaio arriverebbe la mia firma! don Paolo - dimmi che te ne pare 14:40, Mag 30, 2005 (CEST)

A quanto ci risulta non è possibile. Dovresti essere fisicamente presente alla firma dell'atto. Ma non è un problema.. i soci fondatori non hanno nessuna prerogativa rispetto ai soci ordinari.. e dal 18 giugno sarà possibile associarsi :-)

Frieda (dillo a Ubi) 16:43, Mag 30, 2005 (CEST)