Istruzione/Scuola

Da Wikimedia Italia.
Cosa facciamo Cosa facciamo Chi siamo Chi siamo Dove siamo Dove siamo
Cosa facciamo Eventi Sostegno ai volontari Wiki Loves Monuments OpenStreetMap Istruzione GLAM CoopSociale Sensibilizzazione Comunicazione Raccolta fondi
Istruzione Gruppo di lavoro Scuola Università MOOC

Pagina per la catalogazione di idee e progetti sulla didattica nella scuola.

Progetti

Per i progetti con le università si veda Associazione:Didattica/Università.

Vedi anche le categorie Progetti con le scuole per anno scolastico e Progetti con le scuole per regione.


Monitoraggio degli eventi, attività, corsi di WMI in ambito Istruzione

Progetti 2021/2022

Progetti 2020/2021

Corsi di formazione docenti riconosciuti dal MIUR:


Bando "Wiki-imparare": 15 scuole

Wiki-sportello


Altre iniziative locali:

Eventi on line:


Iniziative nazionali (spesso legate al software libero e alla didattica a distanza per ovvie ragioni):

Progetti 2019/2020

Nazionali


Basilicata

Campania

  • Liceo Medi Battipaglia - Alessandra Boccone sospeso e rinviato per emergenza Coronavirus

Lazio

Lombardia

  • 3 settembre, Brescia: intervento al collegio docenti dell'IC Nord 1 Brescia - Maurizio Galli, Matteo Ruffoni, Paolo Mauri e Giovanna Ranci
  • Corso introduttivo a Wiki e OSM all'interno del tema turismo culturale e la sua comunicazione, per gli studenti dell'ENAIP di Como - Tremej e Ysogo
  • 8 febbraio, Albino (BG): intervento formativo relativo ai progetti Wikimedia e OpenStreetMap al Linux Winter day della scuola secondaria di Albino (Bg)- Ysogo e Lorenzo Stucchi
  • 6-8 marzo 2020, Milano: workshop a Sfide, la scuola di tutti rinviato per emergenza Coronavirus al 27-29 novembre 2020
  • Convegno Stelline Scuola 2020 - rinviato per emergenza Coronavirus
  • Brescia IC Nord - corso per docenti su Wikivoyage (10 ore) (formatore Chemello) - rinviato per emergenza Coronavirus
  • Istituto Maxwell, Milano - seminari OSM - rinviati per emergenza Coronavirus

Piemonte

Trentino

  • WikiMeUp - Matteo Ruffoni, Valeria Framodino - Pagine di progetto su Wikivoyage e Vikidia
  • Peer Code - Matteo Ruffoni, Valeria Framodino
  • I.C. di Cembra (TN) (Dorotea Riccobono) - rinviato per emergenza Coronavirus

Veneto

Friuli Venezia Giulia

  • Liceo classico e linguistico "F. Petrarca", Trieste - presentazione Wiki Federico Benvenuti - rinviato per emergenza Coronavirus

Progetti 2018/2019

Valutazione attività WMI nelle scuole:

Tutta Italia

Abruzzo

  • bando Mibac

Basilicata

  • Formazione su Wikipedia e OpenStreetMap a Tito (PZ)

Campania

  • Corso al Liceo Medi di Battipaglia - Remo Rivelli e Alessandra Boccone

Emilia Romagna

Lazio

Liguria

  • Incontro-lezione su wikimedia commons e wikipedia all'IIS Capellini-Sauro (indirizzo chimico) a La Spezia, tenuto da Alessandro Marchetti

Lombardia

  • Corso su Wikipedia per docenti e studenti del Liceo di Verbania - Dario Crespi
  • Incontro su Wikipedia al Liceo Copernico di Brescia all'interno del progetto scolastico "Fake News e attendibilità delle fonti" - Marco Chemello
  • Corso su progetti Wikimedia e OSM per studenti dell'Istituto Rota di Calolziocorte nell'ambito di un progetto PON
  • Progetto di Alternanza scuola-lavoro con due studentesse del Liceo linguistico Racchetti di Crema, presso la sede di WMI a Milano in collaborazione con l'Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa OBCT/CCI (pagina in wikina).
  • Presentazione del mondo Wikimedia in occasione del Linux Winter day alla scuola media di Albino - Stefano Del Bo e Federico Benvenuti
  • Convegno Stelline scuole - relazione al convegno e 6 workshop tenuti da Luigi Catalani, Marco Chemello, Luca Martinelli, Agnese Marchesini e Marzio Ghezzi (Albinit)
  • Tirocinio con Istituto di Luino - in collaborazione con WMCH

Marche

  • presentazione agli studenti del Liceo di Jesi - Tommaso Paiano

Piemonte

Sardegna

  • Open Digital Day 2019 all'Istituto "Boccaccio" di Iglesias - Edoardo Viola e Gianfranco Buttu

Sicilia

  • Seminario su Wikipedia rivolto agli studenti dell'I.I.S. "Leonardo da Vinci" di Niscemi (CL) - Fabio Rinnone

Trentino

  • Progetto con la biblioteca Fondazione Mach - Istituto agrario di San Michele all'Adige (TN) _ Francesca Serra
  • progetto Pon sulla cittadinanza digitale - Valeria Framondino
  • Progetto Peer Code nelle scuole trentine - Valeria Framondino

Veneto

Progetti 2017/2018

Valutazione attività WMI nelle scuole:


Abruzzo:

Basilicata:

Campania:

Emilia romagna:

Lazio:

Liguria:

Lombardia:

Marche:

Piemonte:

Puglia:

Toscana:

Trentino Alto-Adige:

Umbria:

  • Corso e Mapping party per gli studenti del'ITT "Leonardo da Vinci" e del Liceo Classico "Federico Frezzi" di Foligno, nell'ambito del "Festival delle Città Accessibili" in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria dell'Università di Perugia - Marcello Arcangeli

Veneto:

Progetti 2016/2017

Lombardia:

Trentino-Alto Adige:

Emilia-Romagna:

Basilicata:

Veneto:

Marche:

Campania:

Liguria:

Lazio:

Toscana:

Progetti 2015/2016

Progetti 2014/2015

Progetti 2012/2014

Progetti 2011/2012

Corsi 2006/2010

  1. Istituto ITIS Sarrocchi di Siena anno scolastico 2006/2007
  2. Istituto ITIS Sarrocchi di Siena anno scolastico 2007/2008 (mai svolto)
  3. Campania: programma e presentazione 2008. Vedi Associazione:Scuola/Campania (stato di completamento/prosecuzione ignoto).
  4. Istituto Leopardi (PD) e Liceo Scientifico Einstein di Piove di Sacco anno 2008/2009
  5. Lezioni (1 nel 2010, 2 nel 2008) al Liceo S.Cuore di Modena (Aubrey)
  6. Associazione:Biblioteca dei ragazzi di Sesto (2010)

Progetti passati

Scuole e altre istituzioni coinvolte in uno o più progetti

ATTENZIONE! Questa sezione è aggiornata a fine 2016.

Basilicata

Campania

Emilia-Romagna

Lombardia

  • Istituto Agrario Gregor Mendel di Villa Cortese (MI) - Archeowiki
  • Liceo Clasico Tito Livio di Milano - Archeowiki
  • Liceo Classico Alessandro Racchetti di Crema (CR) - Archeowiki; Gustowiki; Wikimania Esino Lario
  • Liceo Statale Maffeo Vegio di Lodi - Archeowiki
  • ITCS Primo Levi di Bollate (MI) - Archeowiki
  • IISS Giuseppe Torno di Castano Primo (MI) - Archeowiki
  • Scuola media Fabrizio de André di Peschiera Borromeo (MI) - Archeowiki
  • Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Gallarate (VA) - Archeowiki
  • Scuola media di Landriano (PV) - Archeowiki
  • Scuola media John e Robert Kennedy a Brugherio (MB) - WiBrugherio
  • ISISS Antonio Sant'Elia di Cantù (CO) - Wikimania Esino Lario
  • IS Rota a Calolziocorte (LC) - Wikimania Esino Lario
  • Liceo G.B. Grassi a Lecco - Wikimania Esino Lario
  • ISS Bertacchi a Lecco - Wikimania Esino Lario
  • ISS Paolo Frisi a Monza - Wikimania Esino Lario
  • Liceo Simone Weil a Treviglio (BG) - Wikimania Esino Lario
  • ITCS Versari a Cesano Maderno (MB) - Wikimania Esino Lario
  • IISS G. Parini a Lecco - Wikimania Esino Lario
  • ITS Francesco Viganò a Merate (LC) - Wikimania Esino Lario
  • IIS A. Badoni a Lecco - Wikimania Esino Lario
  • IIS Fiocchi a Lecco - Wikimania Esino Lario
  • Liceo Manzoni a Lecco - Wikimania Esino Lario
  • Liceo Manzoni a Milano - Wikimania Esino Lario
  • Istituto Zaccaria di Milano (classi terze medie) - Pagina su Wikipedia

Toscana

Trentino - Alto Adige

Iniziative esterne a WMI

  • Il LinuxTrent - Oltre Fersina (LUG di Trento), nostro socio, sta conducendo con successo un progetto per far convertire al software libero tutte le scuole della Provincia autonoma di Trento.
  • Progetto scuole di Wikimedia DE.

Proposte

Confronta: m:Wikiteach (strumento wiki rivolto agli insegnanti per lavorare sulle proprie risorse didattiche)

Proposte di possibili progetti nell'ambito scolastico, da proporre anche nell'ambito della collaborazione con il ministero.

  1. realizzare una risorsa online apposta per gli insegnanti italiani, per introdurli nel mondo "wiki" e alla didattica con questo strumento (in pratica un nuovo sito wiki, es. wikiscuola, wikididattica).
    1. Questo servirà anzitutto da "collettore" per raccogliere esperienze didattiche fatte da insegnanti che già usano wiki* (e che su questo ne sanno più di noi); questo è un aspetto fondamentale.
  2. Favorire la creazione, all'interno di ogni progetto Wikimedia in italiano, di un wikiprogetto specifico (Progetto:Scuola), con alcune risorse specifiche rivolte agli insegnanti che sono interessati a fare didattica in it.wiki
    1. Tutte le pagine dei progetti sarebbero collegate tra di loro e farebbero parte di un "progetto trasversale" sulla scuola e la didattica
    2. Tali pagine conterrebbero semplici indicazioni utili per intraprendere laboratori di didattica su wiki (es. "niente utenze multiple") e costituirebbero un luogo di raccordo con il resto della comunità.
  3. Progettare e fornire la consulenza per realizzare una "super-wiki" (wikiscuola, wikijunior...) in stile Wikia, in cui le classi/gli alunni delle scuole elementari/medie possano impiantare il loro wiki "scolastico" in cui pasticciare liberamente. Attualmente gli alunni delle scuole elementari e (in parte) delle medie sono tagliati fuori dalla possibilità di contribuire attivamente a Wikipedia (che invece consultano parecchio), dunque serve un progetto apposito. Inoltre non ha senso, in pratica, che ogni scuola si installi MediaWiki sul proprio server (se e quando c'è).
    1. Il progetto potrebbe avere due aree principali:
    2. Una wiki "intranet" per ogni singolo istituto, in pratica un laboratorio direttamente a disposizione degli alunni/studenti e degli insegnanti di una scuola per prove ed esercitazioni
    3. Una wiki globale di pubblica consultazione, i cui contenuti siano vagliati dagli insegnanti, i quali possano così pubblicare i lavori migliori dei loro studenti; oltre a questo nell'area pubblica possono trovare posto le informazioni essenziali sugli istituti, ognuno con una propria "home page" (in pratica, estendendo al personale amministrativo, può diventare il sito web dell'istituto, facilmente aggiornabile da tutti).
    4. L'associazione figurerebbe come consulente (tecnico-scientifico); la responsabilità dei contenuti sarebbe ovviamente a carico degli insegnanti (e - in ultima analisi - del ministero). Una volta effettuato lo start-up della wiki, lasceremmo che sia la comunità degli utenti insegnanti ad eleggere gradatamente i propri admin.
    5. Il tutto potrebbe essere rilasciato sotto doppia licenza CC-BY-SA e GFDL (almeno finché non verrà realizzata l'interoperabilità effettiva tra le due licenze, già ventilata dalla FSF e da Jimbo), in modo da favorire l'interscambio di contenuti con Wikipedia e gli altri progetti Wikimedia.
  4. realizzare un agile manualetto cartaceo ad uso degli insegnanti, che avrebbe lo scopo principale di invogliarli a provare e andare ad approfondire online (che probabilmente è il primo scoglio, non sottovalutiamolo) le risorse predisposte e i progetti Wikimedia in generale.
    1. [eventuale] in allegato al manualetto una copia in DVD di it.wiki (giusto per invogliarli), preferibilmente in versione PoliTO. DVD e manualetto, con il contributo del ministero, potrebbero essere distribuiti in 750mila copie (1 ad ogni insegnante italiano) a costi molto bassi (nel qual caso stringere una collaborazione con un editore per coprirci le spalle non dovrebbe costituire più un grosso problema).
  5. WMAR nel 2016 propone di formare ciascun "ICT expert" alias studente smanettone ufficiale della classe e poi usare tali neo-wikipediani per coinvolgere anche gli altri studenti, su un ampio numero di classi. Non sono noti passati risultati di un tale approccio.

Piano nazionale della scuola digitale

Dettagli: MIUR

PNSD pubblicato nel 2015. Annotiamoci qui le cose su cui si può agire.

Finora sono state individuate solo opportunità "passive", cioè alcuni spazi in cui si potrà segnalare l'esperienza di Wikimedia nella speranza che venga inclusa nelle vetrine relative e poi qualche scuola proponga qualcosa di concreto. L'unica eccezione potrebbero essere alcuni corsi di formazione organizzati dal ministero.

Diversi dei punti seguenti dovrebbero partire a settembre 2016.[3]

  • Azione #18: Aggiornare il curricolo di "Tecnologia" alla scuola secondaria di primo grado
    • Improbabile, ma proporre l'inserimento dei wiki. Previsto per
  • Azione #20: Con l'obiettivo di ridurre questo [gender] gap, il Ministero si farà carico di una decisa azione di coordinamento, mappando le molte iniziative nazionali e internazionali sul tema, rafforzando il partenariato con chi è già attivo da tempo, con una forte attenzione a progettualità e percorsi innovativi per lo sviluppo di competenze.
    • Segnalare le iniziative Wikimedia
  • Azione #22 - Standard minimi e interoperabilità degli ambienti on line per la didattica
    • Proporre di preinstallare Kiwix ove manchi la rete e assicurare il funzionamento dei progetti Wikimedia (anche in contribuzione).
  • Azione #23: processi e caratteristiche differenziate a seconda che si tratti di risorse a copertura curricolare [...] o di risorse di natura integrativa [...] In aggiunta, apposite linee guida, elaborate dal tavolo tecnico già insediato presso il Ministero, forniranno indicazioni e suggerimenti specifici relativi ai materiali didattici digitali autoprodotti, per
    • Segnalare al tavolo tecnico l'esistenza di Wikibooks ecc. come spazi per la produzione di materiale didattico.
  • Azione #28: animatore digitale [...] formato attraverso un percorso dedicato e sulle risorse del DM n. 435/2015)
    • Proporre un modulo di formazione sui wiki all'interno di tale formazione.
  • Azione #30: Vogliamo creare uno Stakeholders' Club; azione #32: Formeranno la "Rete per l'innovazione nella scuola", che formalizzeremo attraverso una chiamata pubblica aperta
    • Proporsi per tale vetrina.

Educazione al patrimonio culturale

A dicembre 2015 il MIBACT ha pubblicato un Piano nazionale per l’educazione al patrimonio culturale che conclude:

In questa prospettiva le azioni individuate come prioritarie per l’anno 2016, considerata l'assenza di finanziamenti dedicati, puntano a

  1. sollecitare la costruzione di un quadro regolamentativi in grado di favorire la progressiva costruzione di questo sistema;
  2. promuovere azioni sperimentali in differenti contesti con l’intento di misurarne l’efficacia al fine di verificarne la replicabilità;
  3. favorire il rapporto patrimonio culturale – scuola in accordo con quanto previsto dalla L. 107/13 luglio 2015.

Proposte di Schoolkit

Premessa: cos'è uno Schoolkit

Uno Schoolkit è un modello di istruzioni per sostenere dirigenti, docenti e tutta la comunità scolastica nello sviluppo di pratiche innovative ovvero nella progettazione e nell’attuazione delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale. Lo Schoolkit vuole essere una guida, uno strumento flessibile, un modello esemplificativo per le scuole ovvero tra le scuole, i cui contenuti non sono naturalmente indicazioni prescrittive. Gli Schoolkit sono quindi un modo per fare emergere pratiche fino ad ora rimaste nelle menti e nelle mani di chi ogni giorno innova la scuola o per valorizzare definitivamente quelle che già stavano acquisendo un protagonismo nei percorsi formativi. Allo stesso tempo, rappresentano una consapevole strategia del MIUR per coinvolgere la comunità scolastica e acquisire il sostegno di partner esterni alla scuola ma molto coinvolti con essa. Questa strategia evolverà, e migliorerà grazie ai suggerimenti di ciascuno di voi.

Chi produce gli Schoolkit:

  • Tutti coloro che ritengono di avere una pratica da condividere di cui possa beneficiare la comunità scolastica, e che hanno intenzione di farlo attraverso il formato condiviso. In particolare, immaginiamo tre tipologie di contributori.
  • Il MIUR, che si impegna ad accompagnare con un modello di istruzioni semplici e coerenti ogni bando e iniziativa che organizzerà sul Piano Scuola Digitale.
  • La comunità scolastica, che può inviare proposte di Schoolkit – utilizzando il modello presente sul sito – su attività innovative che ha sviluppato con successo o problemi che ha risolto, per valorizzare in tutta la scuola le migliori pratiche.
  • I partner, istituzionali e privati, che si sono distinti per il loro sostegno alla comunità scolastica e che il MIUR coinvolge di volta in volta per aiutare ad accompagnare le scuole (come l’AGID, il Museo delle Scienze di Milano, Fondazione Mondo Digitale e il Centro Explora di Roma, ad esempio).

Gli Schoolkit sono rilasciati secondo i termini della licenza CC-BY 3.0. Il MIUR pubblica gli Schoolkit a seguito di adeguate valutazioni di opportunità e accuratezza dei contenuti. I rispettivi autori degli Schoolkit rimangono responsabili per i profili di attualità, correttezza, completezza e qualità delle informazioni messe a disposizione". Fonte: schoolkit.istruzione.it/cose-uno-schoolkit/

Altre indicazioni pratiche fornite dal MIUR:

  • NON fare espliciti riferimenti a marchi o privati. Se è inevitabile cita almeno tre possibili alternative.
  • Inserisci tanti esempi, riferimenti e link per dare evidenza della validità dell’attività che proponi
  • Descrivi attività di cui hai avuto esperienza diretta
  • Scrivi con uno stile semplice e diretto, usando il tempo presente e la seconda persona.
  • Diritto d’autore e responsabilità: gli Schoolkit sono rilasciati secondo i termini della licenza CC-BY 3.0. Il MIUR pubblica gli Schoolkit a seguito di adeguate valutazioni di opportunità e accuratezza dei contenuti. I rispettivi autori degli Schoolkit rimangono responsabili per i profili di attualità, correttezza, completezza e qualità delle informazioni messe a disposizione.

primavera 2016:

Schoolkit di WMI

Facendo seguito all'adesione al Curriculum di Educazione Civica Digitale, avvenuta l'11 dicembre 2017, Wikimedia Italia un mese dopo (il 12 gennaio 2018) ha sottoposto all'attenzione del MIUR le prime otto proposte di Schoolkit, a corredo di una serie di risorse didattiche aperte granulari, che il MIUR ha messo a disposizione delle scuole nella piattaforma Generazioni connesse inaugurata il 19 gennaio 2018.

  1. Come fare educazione all’informazione con Wikipedia (azione #14 PNSD)
  2. Come sviluppare la gestione digitale del cultural heritage con i progetti Wikimedia (azione #15 PNSD)
  3. Donne e STEM con i progetti Wikimedia (azione #20 PNSD)
  4. Come realizzare un percorso di alternanza scuola-lavoro sulle piattaforme Wikimedia (azione #21 PNSD)
  5. Come creare risorse educative aperte in maniera collaborativa con Wikibooks (azione #23 PNSD)
  6. Come creare in modalità condivisa ebook di opere in pubblico dominio con Wikisource (azione #24 PNSD)
  7. Come lavorare con Wikipedia nei progetti plurilingue delle scuole delle località ladine
  8. Apprendere con Wikiversità e Vikidia (scuola media) (questo lo abbiamo anticipato anche come ILS)
  9. Openstreetmap: il database geografico collaborativo per la conoscenza del territorio Wip.jpg In corso

La pagina ad accesso libero indicata al MIUR è questa.

Piani delle Attività annuali

Il Protocollo di Intesa firmato con il MIUR impegna WMI a presentare ogni anno e attendere un "Piano di attività annuale con indicazione delle specifiche azioni da svolgere, l’ambito territoriale di riferimento e il numero e la tipologia delle istituzioni scolastiche da coinvolgere".

Qui il Piano di attività 2018.

Qui la relazione delle attività 2018.

Qui il Piano di attività 2019 proposto al MIUR (non ancora approvato al 25/6/2019).

Partecipazione agli eventi Futura

Futura sono eventi del MIUR in giro per l'Italia per la promozione del Piano Nazionale Scuole Digitali PNSD. Qui la nostra attività.

MOOC

Pagina dedicata alla MOOC

Concorso

Proposta di concorso 2019/2020

Materiali

Collegamenti esterni