Relazione sulle attività 2013

Da Wikimedia Italia.

Wikimedia Italia

L'associazione Wikimedia Italia - Associazione per la diffusione della conoscenza libera (di seguito per brevità indicata come Wikimedia Italia o WMI) è stata fondata il 17 giugno 2005 a Canino (VT). È una associazione apartitica, apolitica, non a scopo di lucro nata per contribuire attivamente alla diffusione, miglioramento ed avanzamento del sapere e della cultura nel mondo.[1]

Rapporti con Wikipedia e la Wikimedia Foundation

Wikimedia Italia collabora con Wikimedia Foundation, Inc., fondazione costituita secondo le leggi dello stato della Florida (USA). Tale fondazione non a scopo di lucro è stata costituita per la gestione tecnica dell'infrastruttura su cui si regge Wikipedia, l'enciclopedia online, multilingue, a contenuto libero, redatta in modo collaborativo da volontari. Wikimedia Foundation gestisce i server che ospitano le versioni di Wikipedia nelle varie lingue e i progetti fratelli come Wikizionario, Wikiquote, Wikibooks, Wikisource, Wikinotizie, WiAssociazione:Piano_industrialekimedia Commons e Wikispecies; ha inoltre la responsabilità legale per i contenuti di tali progetti, limitatamente al fatto che ne possiede i server.[2]

Wikimedia Italia, come detto sopra, collabora con la Wikimedia Foundation, Inc., ma non ne assume la rappresentanza legale per l'Italia, né tanto meno ha responsabilità legale per Wikipedia in lingua italiana. Wikimedia Italia ha il diritto di utilizzare, esclusivamente per le proprie attività istituzionali, i marchi e i logo appartenenti alla fondazione non a scopo di lucro di diritto americano Wikimedia FoundaAssociazione:Piano_industrialetion, Inc.; tale autorizzazione può essere unilateralmente revocata in qualunque momento dalla Wikimedia Foundation, Inc.

La collaborazione con Wikimedia Foundation, si estrinseca principalmente nel far conoscere Wikipedia e la sua filosofia in Italia; i soci di Wikimedia Italia sono attivi in uno o più dei progetti Wikimedia, ne condividono i valori e far parte dell'associazione permette loro uno scambio di vedute su base sovrannazionale e una partecipazione diretta agli sviluppi del movimento Wikimedia in generale e dei suoi obiettivi.

È da ribadire che le operazioni compiute dai soci di Wikimedia Italia su Wikipedia sono fatte a titolo puramente personale e che l'associazione non solo non ha responsabilità, ma non dà nemmeno linee guida oppure consigli al riguardo.

Soci di Wikimedia Italia

Numero soci.png

L'associazione a Wikimedia Italia è libera e prevede una quota di iscrizione annua che è stata fissata a 25 euro nel 2005 e da allora mai variata. Nello Statuto sono anche previsti i soci onorari (stessi diritti dei soci ordinari, ma non pagano quota di iscrizione) e i sostenitori (persone e società che contribuiscono con donazioni significative all'associazione per permettere il mantenimento, il miglioramento ed ulteriori implementazioni dei progetti dell'associazione). L'associazione è stata fondata il 17 giugno 2005 da 18 soci; al 31 dicembre 2013 l'associazione contava 391 soci.[3]


Collaborazioni nel mondo Wikimedia

Iberocoop

Iberocoop è un'iniziativa di cooperazione regionale per i paesi dell'area ibero-americana, che si propone di collegare i capitoli locali e i gruppi di lavoro che cercano di stabilire un capitolo nella propria regione, favorendo la collaborazione e la condivisione di esperienze. La base su cui si è creato questo gruppo è linguistico-culturale: i partecipanti parlano l'italiano, lo spagnolo e il portoghese e ciascuno è libero di comunicare con gli altri nella propria lingua madre, certo che con poco sforzo verrà capito (senza aver bisogno di usare l'inglese come lingua franca).
Fanno parte di Iberocoop: Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Spagna, Italia, Messico, Portogallo, Uruguay e Venezuela.


Attività nell'anno 2013

Assemblee di Wikimedia Italia

Sono state due le assemblee ordinarie dell'associazione tenutesi nel corso dell'anno, il 2 marzo a Milano [4] e il 19 ottobre a Bologna[5].

Tra le delibere ratificate in queste due occasioni si segnalano quelle riguardanti la predisposizione del nuovo ufficio dell'associazione nella sede di Monza, i lavori preparatori per i progetti Archeowiki, Wikimedia Conference, Wiki Loves Monuments e Wikimania e la stipula di un accordo per la collaborazione con la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.

Durante le assemblee sono inoltre stati votati i bilanci dell'associazione, sono state rinnovate le cariche in scadenza del Consiglio Direttivo, si è discusso della candidatura di una sede italiana per Wikimania 2015, individuata nel comune di Esino Lario, ed è stata approvata la proposta che Wikimedia Italia si costituisca come il capitolo italiano di OpenStreetMap.

Wiki Loves Monuments

Il 2013 è stato l'anno della seconda edizione italiana di Wiki Loves Monuments[6], il concorso fotografico internazionale, aperto a tutti, caratterizzato dal fatto che le foto prodotte vengono rilasciate con licenza libera Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo (CC-BY-SA). In questo modo, esse sono a disposizione di chiunque gratuitamente e per qualunque scopo si desideri, andando ad arricchire un patrimonio condiviso di conoscenza.

Nel nostro paese, pur persistendo importanti problemi a livello legislativo dovuti principalmente all'assenza della libertà di panorama, si è comunque riusciti a coinvolgere cittadini e un numero crescente di istituzioni. La premiazione dei vincitori italiani dell'edizione 2013 del concorso è avvenuta il 23 novembre presso la libreria Hoepli di Milano[7].


Wiki Loves Libraries

I rapporti avviati nel 2012 col mondo delle biblioteche italiane hanno visto nel 2013 un anno di consolidamento dei rapporti e di crescita sostanziale dei progetti di collaborazione. Si sono moltiplicate le attività, in diversi ambiti di intervento:

  • Bibliohackathon: sono stati due i seminari tecnici con l'obiettivo di mettere a contatto professionalità che operano con metodi differenti nel campo dei dati bibliografici, delle raccolte librarie e delle pratiche di catalogazione. Il primo si è svolto il 26 ottobre presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, istituzione con la quale sono stati stretti rapporti formali di collaborazione. Il secondo è stato invece ospitato il 25 e 26 novembre dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento, in collaborazione col Museo d'arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto (MART). Entrambi gli eventi sono stati organizzati anche grazie all'aiuto dell'Associazione Italiana Biblioteche[8] e hanno visto la partecipazione di decine di bibliotecari di differenti istituzioni e tipologie bibliotecarie.
  • Conferenze: a Firenze, presso la Biblioteca Marucelliana, Wikimedia Italia ha partecipato a una presentazione delle attività realizzate e dei progetti in corso del gruppo GLAM/Biblioteche in occasione della manifestazione nazionale Bibliopride, il 5 ottobre. Il 7 novembre è stata invece presente a Treviso, in occasione dell'incontro per bibliotecari organizzato nell'ambito di Veneto Lettura, con un intervento su biblioteche e Wikipedia.
  • Formazione: anche grazie all'attività di comunicazione e di alfabetizzazione rivolta al settore, nel 2013 si è assistito ad un picco della richiesta di formazione su Wikipedia e sugli altri progetti wiki per il pubblico delle biblioteche e per i bibliotecari. Sono stati dunque svolti 15 interventi formativi, in diverse località dell'Emilia-Romagna, della Lombardia, della Toscana, del Trentino e del Veneto. Si segnala in particolare il progetto Wiki VEZ in collaborazione con la biblioteca VEZ di Mestre.

Il progetto Wiki Loves Libraries può essere seguito alla pagina dedicata su Wikipedia.

Wiki@Scuola

Nel 2013 sono proseguite le attività didattiche su Wikipedia dedicate alle scuole con un intervento presso il liceo Mottura e il Museo mineralogico di Caltanissetta. Alla fine dell'anno, ha preso avvio il progetto Adotta una voce di Wikipedia al Degasperi presso l'Istituto di Istruzione Alcide Degasperi di Borgo Valsugana (TN). Nell'anno scolastico 2012-2013 prosegue inoltre il progetto Autori in Wikipedia in collaborazione con gli istituti scolastici della Lombardia e del Veneto.

Quest'anno si segnala inoltre la sessione di incontri su Wikipedia rivolta agli allievi dell'ultimo anno del corso di laurea infermieristica della Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.


Archeowiki

Il progetto "Archeowiki: nuovi archeologi in Lombardia. Percorsi reali e virtuali", nato nel 2012, prosegue anche quest'anno. L'obiettivo del progetto è coniugare l'alfabetizzazione archeologica con una visione della cultura basata sull'idea della condivisione del sapere, attraverso il coinvolgimento dei musei del territorio e di un pubblico diverso da quello degli esperti del settore. Le attività svolte nel 2013 sono state di due tipi:

  • Wikigita fa scuola, dedicata agli studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado che hanno avuto modo di conoscere il patrimonio archeologico ospitato dai musei lombardi e hanno imparato come condividerlo su Wikipedia e sull'archivio di immagini Wikimedia Commons.
  • Wikigita viene a te, rivolta ad anziani e i disabili (in particolare non vedenti), che sono stati coinvolti tramite le loro associazioni di riferimento e per i quali sono stati organizzati degli incontri di introduzione a Wikipedia e visite guidate nei musei.

Il progetto è svolto in collaborazione con le Civiche Raccolte Artistiche (Raccolte ExtraEuropee) del Castello Sforzesco di Milano, il Gruppo Archeologico Ambrosiano, l’Associazione MiMondo per la Promozione delle Culture Materiali e Immateriali del Mondo e la Fondazione Alessandro Passaré.


EAGLE

Nel 2013 prosegue anche la partecipazione dell'associazione al progetto Electronic Archive of Greek and Latin Epigraphy. Il progetto, finanziato dall'Unione europea, si propone di creare una banca dati unica delle epigrafi antiche latine e greche e di renderla disponibile sulla biblioteca digitale Europeana. Wikimedia Italia è partner tecnico del progetto e lavora alla messa a disposizione per le istituzioni partecipanti di strumenti per la raccolta e l'elaborazione dei dati.


Conferenze del movimento Wikimedia

Wikimedia Conference

La Wikimedia Conference è il meeting annuale in cui i capitoli discutono del loro status e del futuro del movimento Wikimedia in termini di sviluppo organizzativo, insieme a Wikimedia Foundation. L'edizione 2013 ha visto Wikimedia Italia come capitolo ospite dell'evento, tenutosi a Milano dal 18 al 21 aprile.

Iberoconf

A ottobre Ginevra Sanvitale ha partecipato a Iberoconf 2013, la conferenza dei capitoli partecipanti a Iberocoop, organizzata dal capitolo messicano a Città del Messico. Centrali sono stati i temi della crescita dei capitoli e della valutazione delle attività. Sono stati inoltre condivise esperienze e informazioni su progetti educativi e su Wiki Loves Monuments. Carmen Alcazar, di Wikimedia Mexico, è stata eletta coordinatrice delle attività.

Wikimania

Anche nel 2013 l'associazione è stata presente a Wikimania, la conferenza annuale del movimento Wikimedia, svoltasi a Hong Kong nel mese di agosto. Sono state elargite otto borse di partecipazione tramite un bando aperto e una borsa è stata riservata a un membro del consiglio direttivo. Oltre ai beneficiari delle borse hanno partecipato altri 4 membri dell'associazione, arrivando a un totale di 13 rappresentanti del capitolo italiano. L'evento ha dato la possibilità di portare i progetti dell'associazione fuori dai confini nazionali, e di scambiare competenze e informazioni con wikimediani e wikimediane provenienti da tutte le parti del mondo.

Eventi pubblici

In crescita la partecipazione ad attività esterne svolte durante l'anno per promuovere Wikipedia, gli altri progetti wiki e gli obiettivi del movimento Wikimedia:

  • 17 gennaio, Torino: Lorenzo Losa (segretario di Wikimedia Italia) partecipa alla presentazione di Dai una voce alla democrazia.
  • 3 giugno, Padova: Alessio Guidetti partecipa al meeting di chiusura del progetto Veneto in Wikipedia.
  • 26 giugno, Monza: Conferenza di presentazione di Wiki Loves Monza e Brianza, nuova sezione speciale di Wiki Loves Monuments dedicata ai monumenti presenti sul territorio della provincia. Partecipano Emma Tracanella e Frieda Brioschi.
  • 28 giugno, Bologna: Ginevra Sanvitale e Virginia Gentilini tengono un incontro di introduzione a Wikipedia presso la sede dell'associazione Arcigay Il Cassero.
  • 12 luglio, Milano: Ginevra Sanvitale ed Emma Tracanella tengono un incontro su Wikipedia per architetti, promosso da Inarcommunity‬, la comunità digitale professionale degli architetti e degli ingegneri liberi professionisti iscritti a Inarcassa.
  • 17 luglio, Bergamo: Ginevra Sanvitale tiene una lezione su Wikipedia, WikiBooks e Diritto d'Autore alla Summer School di Impara Digitale.
  • 2 settembre, Tione (TN): Frieda Brioschi partecipa con l'intervento Scuola, conoscenza e condivisione: Software open source, dati liberi, accesso libero alla conoscenza alla tavola rotonda introduttiva dei laboratori per docenti del progetto OpenValley, avente come scopo la diffusione della conoscenza del software libero presso la comunità scolastica trentina.
  • 21 settembre, Schio (VI): Wikimedia Italia partecipa al Software Freedom Day.
  • 4-6 ottobre, Rovereto (TN): l'associazione è presente alla conferenza annuale della comunità italiana di OpenStreetMap.
  • 5 ottobre, Firenze: Wikimedia Italia partecipa alla Giornata Nazionale delle Biblioteche - Bibliopride 2013 con un seminario dal titolo Biblioteche e Wikipedia: condivisione open data e competenze con la presenza di Frieda Brioschi, Andrea Zanni e Virginia Gentilini.
  • 11 ottobre, Pisa: Frieda Brioschi partecipa al dibattito sul tema del Gender Divide promosso da Internet Festival.
  • 18 ottobre, Milano: Radio Popolare, nel corso della trasmissione Big Fish, trasmette una rubrica dal titolo Storie di Wiki, un racconto a partire da una voce di Wikipedia. La voce narrante è Maurizio Codogno.
  • 19 ottobre, Bologna: presso la Biblioteca Salaborsa di Bologna si tiene un incontro pubblico organizzato da Wikimedia Italia insieme alla biblioteca. Partecipano Frieda Brioschi, Andrea Zanni, Piero Grandesso e Virginia Gentilini (soci).
  • 21-23 ottobre, Nador (Marocco): Francesco Tarantini (socio) partecipa a EMMIT 2013, la conferenza internazionale Euro-Mediterranean Medical Informatics and Telemedicine per presentare Nursing and healthcare on Wikipedia, il progetto che mira a fare di Wikipedia una fonte affidabile di informazioni sanitarie.
  • 26 ottobre: Wikimedia Italia è tra gli enti patrocinanti delle edizioni del Linux Day di Villafranca e di Pisa. Si parla anche di Wikipedia.
  • 26 ottobre, Firenze: Bibliohackathon presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (BNCF).
  • 25-27 ottobre, Firenze: Wikimedia Italia partecipa al Social Innovation Camp in veste di partner tecnico, facendo parte della giuria e svolgendo il ruolo di tutor per i progetti vincitori.
  • 7 novembre, Treviso. L'incontro rivolto ai bibliotecari Nuove biblioteche per nuovi lettori organizzato dalla provincia di Treviso per l'edizione 2013 di Veneto Lettura prevede un intervento su biblioteche e Wikipedia tenuto da Virginia Gentilini.
  • 8 novembre, Sesto San Giovanni (MI): Maurizio Codogno partecipa alla presentazione di Sestopedia.
  • 12 novembre, Campobasso. Evento dedicato all'Open Culture presso la Biblioteca d'Ateneo Unimol. Luca Martinelli (socio) è fra i relatori per il progetto Open Culture, nozioni di culture "open".
  • 12 novembre, Milano: Frieda Brioschi è ospite all'evento New Media, informazione e potere del progetto Fuorigeco.
  • 13 novembre, Caltanissetta: Salvatore Irullo tiene una conferenza su Nuovi strumenti di conoscenza: Wikipedia all'interno del programma dei Mercoledì di Storia Patria promossi dalla Società Nissena di Storia Patria.
  • 14 novembre, Stra. Per la settimana della cultura d'impresa di Confindustria, il Museo Rossimoda della calzatura, insieme a Europeana Fashion e a Wikimedia Italia organizza presso la sua sede di Villa Foscarini Rossi un'editathon per gli studenti universitari dell'Università di Padova e dello IUAV di Venezia impegnati in corsi di studio legati al marketing e al design della moda.
  • 25 e 26 novembre, Trento: seconda Bibliohackathon italiana, promossa da Fondazione Bruno Kessler, MART e Wikimedia Italia.
  • 29 novembre, Roma: Workshop Linked open data (LOD): un’opportunità per il patrimonio culturale digitale promosso da ICCU. Tra i docenti è presente Luca Martinelli.
  • 4 dicembre, Firenze: Frieda Brioschi parla di Wiki Loves Monuments all'interno del panel Libertà e partecipazione per la VI edizione di BTO2013 (Buy Tourism Online).


Note e riferimenti

  1. http://wiki.wikimedia.it/
  2. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Statuto
  3. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Chi_siamo
  4. Pagina dell'assemblea di marzo su Wikipedia - pagina per i soci
  5. Pagina dell'assemblea di ottobre su Wikipedia - pagina per i soci
  6. Sito Wiki Loves Monuments Italia
  7. I vincitori di Wiki Loves Monuments Italia 2013
  8. Sito dell'AIB

Approfondimenti