English version

Relazione sulle attività 2011

Da Wikimedia Italia.


Relazione sulle attività di Wikimedia Italia nel 2011

Wikimedia Italia

L'associazione Wikimedia Italia - Associazione per la diffusione della conoscenza libera (di seguito per brevità indicata come Wikimedia Italia o WMI) è stata fondata il 17 giugno 2005 a Canino (VT); essa è una associazione apartitica, apolitica, non a scopo di lucro nata per contribuire attivamente alla diffusione, miglioramento ed avanzamento del sapere e della cultura nel mondo.[1]

Rapporti con Wikipedia e la Wikimedia Foundation

Wikimedia Italia collabora con la Wikimedia Foundation, Inc., fondazione costituita secondo le leggi dello stato della Florida (USA). Tale fondazione non a scopo di lucro di diritto statunitense è stata costituita per la gestione tecnica dell'infrastruttura su cui si regge Wikipedia, l'enciclopedia online, multilingue, a contenuto libero, redatta in modo collaborativo da volontari. Wikimedia Foundation gestisce i server che ospitano le versioni di Wikipedia nelle varie lingue e i progetti fratelli come Wikizionario, Wikiquote, Wikibooks, Wikisource, Wikinotizie, Wikimedia Commons e Wikispecies; ha inoltre la responsabilità legale per i contenuti di tali progetti, limitatamente al fatto che ne possiede i server.[2]

Wikimedia Italia, come detto sopra, collabora con la Wikimedia Foundation, Inc., ma non ne assume la rappresentanza legale per l'Italia, né tanto meno ha responsabilità legale per Wikipedia in lingua italiana. Wikimedia Italia ha il diritto di utilizzare, esclusivamente per le proprie attività istituzionali, i marchi e i logo appartenenti alla fondazione non a scopo di lucro di diritto americano Wikimedia Foundation, Inc.; tale autorizzazione può essere unilateralmente revocata in qualunque momento dalla Wikimedia Foundation, Inc.

La collaborazione con la Wikimedia Foundation, Inc. si estrinseca principalmente nel far conoscere Wikipedia in Italia; tutti i soci di Wikimedia Italia sono attivi in uno o più dei progetti Wikimedia, e far parte dell'associazione permette loro uno scambio di vedute su base sovrannazionale e una partecipazione diretta agli sviluppi del movimento Wikimedia in generale e dei suoi valori. È comunque da ribadire che le operazioni compiute dai soci di Wikimedia Italia su Wikipedia sono fatte a titolo puramente personale, e che l'associazione non solo non ha responsabilità, ma non dà nemmeno linee guida oppure consigli al riguardo.

Soci di Wikimedia Italia

L'associazione a Wikimedia Italia è libera e prevede una quota di iscrizione annua attualmente fissata a 25 euro. Nello Statuto sono anche previsti i soci onorari (stessi diritti dei soci ordinari, ma non pagano quota di iscrizione) e i sostenitori (persone e società che contribuiscono con donazioni significative all'associazione per permettere il mantenimento, il miglioramento ed ulteriori implementazioni dei progetti dell'associazione). L'associazione è stata fondata il 17 giugno 2005 da 18 soci; a fine 2011 il numero di soci era 325 (285 maschi e 40 femmine).[3]

Consiglio direttivo

Il consiglio direttivo uscente (più un intruso)...

A inizio 2011 il Consiglio Direttivo dell'associazione era composto da:

  • Frieda Brioschi, presidente;
  • Roberto Corda, vicepresidente;
  • Andrea Zanni, segretario;
  • Alessio Guidetti, tesoriere;
  • Cristian Consonni, responsabile dei progetti.
...e quello nuovo.

Il Direttivo è stato rinnovato il 3 dicembre 2011, durante l'assemblea dei soci, e attualmente è composto da[4]:

  • Frieda Brioschi, presidente;
  • Cristian Consonni, vicepresidente;
  • Lorenzo Losa, segretario;
  • Alessio Guidetti, tesoriere;
  • Andrea Zanni, responsabile dei progetti.

Staff

Primo incontro del gruppo di lavoro sul fundraising con Fundraiser per passione.

Durante il 2011 Wikimedia Italia ha assunto il primo dipendente, Catrin Vimercati (Civvì). Civvi è anche dal 2004 una contributrice di Wikipedia, ed è stata uno dei soci fondatori di Wikimedia Italia, anche se nel 2011 non era più socia. In Wikimedia Italia si occupa di vari compiti, fra cui la gestione delle iscrizioni e delle donazioni. È stata assunta a settembre 2011.

Nell'estate Wikimedia Italia ha inoltre preso i contatti con l'agenzia Fundraiser per passione, e a fine 2011 è stato deciso di assumerla per in vista della raccolta fondi 2012. Il 4 dicembre 2012, il giorno seguente all'assemblea, l'agenzia si è presentata ai soci, e nel corso del 2012 sono previste una serie di incontri con il gruppo di lavoro sul fundraising (che si è costituito a metà 2011).

Attività nell'anno 2011

Assemblee di Wikimedia Italia

Assemblea di dicembre

Nel 2011 sono state tenute due assemblee ordinarie dell'associazione, una il 19 marzo[5] e una il 3 dicembre[6].

Nell'assemblea di marzo, tenuta a Bologna, sono stati approvati il bilancio consuntivo 2010 e preventivo 2011, ratificate le delibere del consiglio direttivo, e discusso di varie iniziative e proposte per il futuro dell'associazione.

Nell'assemblea di dicembre, tenuta a Roma, è stato eletto il nuovo direttivo, ratificate le delibere, e discusso di varie iniziative e proposte per il futuro dell'associazione.

Eventi pubblici

Nel 2011 è continuata l'attività per promuovere Wikipedia, i progetti fratelli e gli obiettivi del movimento Wikimedia nei contesti ritenuti più vicini alla loro filosofia. In particolare, si segnalano le seguenti iniziative:

Una wikitorta mangiata a metà, alla festa per i dieci anni di Wikipedia a Milano.
  • Il 15 gennaio Wikipedia ha compiuto 10 anni: abbiamo organizzato a Milano, Roma e Vicenza tre eventi aperti a tutti per festeggiare (sito ufficiale Wikipedia 10)
  • sabato 26 febbraio 2011, Vicenza - organizziamo un incontro pubblico su "Wikipedia nella didattica", nell'ambito del wiki-raduno dello stesso giorno.
  • 23 marzo, Zanè (Vicenza): conferenza dei soci Marco Chemello e Giulia C.M. Clonfero su Wikipedia e i progetti Wikimedia nell'ambito di "Tempi moderni", ciclo di conferenze organizzato dall'ass. culturale Gigizeta.
  • 24 marzo, Sesto San Giovanni: Marco Arcolin tiene due presentazioni di Wikipedia a circa 10 classi di terza media, all'interno del ciclo "Scuola Extra" della Biblioteca dei Ragazzi, presso l'auditorium della Civica Scuola di Musica Donizetti.
  • 5 e 12 aprile, Milano: seminario su Wikipedia nell'insegnamento, in collaborazione con Milano Lingue, tenuto da Cristian Consonni e Roberto Didoni.
Marco Chemello tiene una presentazione a "Wikipedia nella didattica".
  • 9 aprile, Torino: presentazione del cortometraggio Merde all'interno di Torino Comics.
  • 15 aprile, Fiuggi: siamo ospiti alla Deepcon 12 (convention di fantascienza e fantastico) con un intervento dal titolo "Don’t panic: Verso la Guida Galattica - Wikipedia" tenuto da Marco Chemello con Giovanni Fasano.
  • 30 aprile, Schio (VI): partecipiamo all'Ubuntu Party con una presentazione dal titolo Wikipedia e il crowdsourcing tenuta da Marco Chemello.
  • 13-15 maggio, Berlino: Hackathon 2011, Andrea Zanni partecipa al meeting di Wiki Loves Monument.
  • 23 maggio, Imola: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa a Open Generation: l’identità della nuova generazione organizzato dalla CNA Emilia-Romagna.
  • 7 giugno, Padova: intervento al Festival della Comunicazione dal titolo "Condividiamo la conoscenza? Il caso Wikipedia", presso il Centro culturale S. Gaetano, ore 18.30, tenuto da Marco Chemello.
  • 8 giugno, Catania: Giovanni Augulino tiene un seminario su Wikimedia Italia, Wikipedia e progetti fratelli presso il Dipartimento di matematica ed informatica dell’università di Catania - qui la relazione
WikiX-Vicenza-02.jpg
  • 14 giugno, Milano: incontro alla Fabbrica del vapore con le istituzioni coinvolte nel progetto "Share your knowledge"; Marco Chemello tiene un incontro di formazione sull'uso di Wikipedia per gli enti culturali.
  • 23 giugno, Roma: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa al convegno «I nuovissimi media: i giovani e la professione che cambia» organizzato in Campidoglio.
  • 8 luglio, Siena: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa ad un incontro presso la Summer School di Fondazione Fortes
  • 22 luglio, Viterbo: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) e Marco Calvo partecipano a Medioera, all'incontro Copyright e copyleft. Nuovi modelli di conoscenza
  • 19-20-21 agosto, Bivona (AG): Nell'ambito della XXVI Sagra della Pesca, l'utente Markos90 ha organizzato una presentazione dei progetti Wikimedia e di Wikimedia Italia. Qui la relazione
  • 9 settembre, Forlì: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa a Immagine e Corporate Identity nella comunicazione d’Impresa evento in programma durante L'innovazione responsabile
  • 10 settembre, Treviso: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa all'Ignite in programma a Blob 2.0
  • 16 settembre, Bologna: Frieda Brioschi e Andrea Zanni partecipano alla presentazione del progetto "Adotta una parola a scuola" in collaborazione con APT Emilia-Romagna.
  • 1º ottobre, Riva del Garda: Wikimedia Italia organizza il primo WikiCamp (resoconto per i soci).
  • 4 ottobre, Vicenza: Il Festival delle libertà digitali 2011 organizzato da Wikimedia Italia esordisce con: Internet contro Gutenberg: 1 a zero? Il destino dei libri nell'epoca del web 2.0, tavola rotonda, presso Centro Culturale S. Paolo, Viale Ferrarin 30, Vicenza ore 20.30.
  • 5 ottobre, Napoli - Libertà digitali: opportunità per lo sviluppo della società moderna, convegno organizzato nell'ambito del Festival delle libertà digitali 2011 presso Auditorium Istituto Tecnico Industriale "F. Giordani", via Caravaggio 184, Napoli, ore 16.30 (anche in radio streaming).
  • 5 ottobre, Vicenza: Adotta un libro, incontro in collaborazione tra Wikimedia Italia e Biblioteca Internazionale La Vigna, presso Palazzo Brusarosco Zaccaria, contrà Porta Santa Croce 3, Vicenza, ore 17.30; durante l'incontro presentiamo l'accordo tra la nostra associazione e la Biblioteca Internazionale.
  • 7-8 ottobre, Padova: OSMit 2011 - la 3a conferenza degli utenti italiani di OpenStreetMap, evento abbinato al Festival delle libertà digitali 2011, in collaborazione con la comunità italiana di OpenStreetMap e Centro di Ricerca CIRGEO dell’Università degli Studi di Padova, presso Campus di Agripolis, Aula Magna edificio Pentagono, viale dell'Università 16, Legnaro (PD), ore 9.30-17.00.
  • 7 ottobre, Pisa: Libertà digitali a Pisa, convegno organizzato da Idee per Pisa nell'ambito del Festival delle libertà digitali 2011. Presso la chiesa di San Zeno, in via San Zeno, dalle 9:00.
  • 8 ottobre, Bologna - Opendata, seminario organizzato da OpenBologna nell'ambito del Festival delle libertà digitali 2011 , presso Urban Center, Sala Borsa, Piazza Nettuno 3, ore 10.00-13.00; Barcamp su OpenData, ore 14.00-17.00.
  • 8 ottobre, Pisa - Festa delle libertà digitali, organizzato da associazione CRETA, polo B della facoltà di ingegneria, via Giunta Pisano, ore 22:00 - 1:00 (nell'ambito del Festival delle libertà digitali 2011).
  • 9 ottobre, Pisa: Giochi liberi, Presso Chapeau Rouge, Piazza delle Vettovaglie, ore 16.00 (nell'ambito del Festival delle libertà digitali 2011).
  • 14 ottobre, Roma: Cultura online: micro-pagamenti, grandi innovazioni, nell'ambito del Festival delle libertà digitali 2011 e in collaborazione con Liber Liber, presso Biblioteca Vaccheria Nardi, via Grotta di Gregna 27, ore 15:00.
  • 5 novembre, Como: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa a TEDx Lake Como, con un intervento intitolato "Io e Wikipedia".
  • 12 novembre, Cesena: Cesena Comic Festival, partecipa Roberto Corda.
  • 14 novembre, Roma: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa a Happy Birthday Web, con un intervento intitolato "Wiki is the way".
  • 22 novembre, Bologna: Frieda Brioschi e Andrea Zanni partecipano alla conferenza stampa di "Adotta una Parola... va a scuola", progetto in partnership con APT Servizi Emilia-Romagna e Ufficio Scolastico Regionale.
  • 26 novembre, Capodarco di Fermo: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa a BULIMIE. Dalle abbuffate virtuali alla sobrietà dell'informazione.
  • 29 novembre, Torino: Maurizio Codogno (Portavoce di Wikimedia Italia) partecipa alla giornata di studio Molecole, indetta da Legambiente, con un intervento intitolato Condividere i saperi nel web collaborativo.
  • 30 novembre, Torino: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa a ApeRETIvo: Quando la rete fa tendenza. Imprese, democrazia e rappresentanza nell’era di internet.
  • 2 dicembre, Milano: Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa al convegno L’informazione, l’universo e la vita presso lo IULM di Milano, prendendo parte alla tavola rotonda "La crisi sistemica del paradigma della modernità e la necessità del cambiamento".
  • 11 dicembre, Gattatico (RE): Frieda Brioschi (Presidente di Wikimedia Italia) partecipa alla Winter School "Cervi" con un intervento intitolato Wikifobia. Strumenti per leggere e correggere la storia sul web.
  • 15 dicembre, Pisa: il nuovo Segretario dell'associazione Lorenzo Losa partecipa a Libero web in libero stato, presso la facoltà di ingegneria.

Festival delle libertà digitali

Il Festival delle libertà digitali[7] è un'insieme di iniziative organizzate da Wikimedia Italia in collaborazione con altre associazioni in varie città d'Italia sui temi, appunto, delle libertà digitali. Si è parlato di Wikipedia e Wikimedia, ebook, OpenStreetMap, Open Data, giochi liberi, e molti altri temi legati ai rapporti fra la rete, le nuove tecnologie e la conoscenza libera.

Gli eventi sono stati tenuti ad ottobre 2011 a Vicenza, Napoli, Padova, Milano, Roma, Pisa e Bologna.

Wikiafrica

Logo WikiAfrica Palabre.svg

Il progetto WikiAfrica[8] nasce dalla collaborazione fra l'Associazione Wikimedia Italia e lettera27[9], una fondazione non profit, nata nel luglio 2006, la cui missione è sostenere il diritto all'alfabetizzazione, all'istruzione e, più in generale, favorire l'accesso alla conoscenza e all'informazione, in ogni parte del mondo e particolarmente nelle sue aree più svantaggiate.

WikiAfrica ha l'obiettivo di africanizzare Wikipedia e di costruire reti, coinvolgendo intellettuali, scrittori, antropologi, storici, studenti, responsabili di comunità locali. A partire dal 2011 WikiAfrica focalizza la sua attenzione sulla collaborazione tra istituzioni culturali e Wikipedia. Viene così avviato da lettera27 in collaborazione con Wikimedia Italia il sottoprogetto Share Your Knowledge: Creative Commons e Wikipedia per le istituzioni culturali.

Share Your Knowledge e GLAM

Logo Share Your Knowledge.png
Pagine create all'interno del progetto Share Your Knowledge.

Share Your Knowledge è un progetto che valorizza i contenuti di istituzioni culturali attraverso Creative Commons e Wikipedia. Il progetto è promosso dalla Fondazione lettera27 in collaborazione con Wikimedia Italia ed è sostenuto da Wikimedia Italia all'interno del progetto GLAM.

Nel 2011 Share Your Knowledge ha coinvolto circa 15 istituzioni e ha prodotto linee guida, FAQ e strumenti per facilitare la sinergia tra le istituzioni culturali e i progetti Wikimedia.

Wiki@Scuola

Con il nome Wiki@Scuola si indicano tutte le iniziative ed i progetti intrapresi da Wikimedia Italia nell'ultimo periodo volte ad aumentare l'utilizzo di Wikipedia come strumento di insegnamento nelle scuole primarie e secondarie. In particolare, a partire dalla fine del 2011 Wiki@Scuola è consistito nei seguenti progetti:

  1. Il concorso "Autori in Wikipedia" organizzato da Wikimedia Italia in collaborazione con ANSAS Nucleo Territoriale Lombardia (ex IRRE Lombardia). Si tratta di un concorso rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della Lombardia che consiste nel coinvolgere gli studenti spiegando loro che Wikipedia non è solo un "pozzo" al quale attingere informazione, ma un mezzo al quale si può contribuire e partecipare in prima persona. Incoraggiare la partecipazione attiva a Wikipedia, inoltre, permette ai docenti di svolgere l'attività formativa in un contesto nuovo e di sicuro interesse per i ragazzi, oltre a poter coniugare aspetti più prettamente scolastici (ricerca su temi storici, artistici, letterali, ecc.) allo sviluppo della "cittadinanza digitale". I soci di Wikimedia Italia sono intervenuti per presentare il concorso e Wikipedia in tutte le scuole che ne hanno fatto richiesta (Voghera (PV), Cernusco sul Naviglio (MI), Gavirate (VA), ecc.). Il concorso ha coinvolto 10 scuole, 18 classi, per un totale di più di 200 studenti, portando alla produzione di 55 voci su Wikipedia tra nuove, tradotte e migliorate. I referenti del progetto sono Cristian Consonni e Roberto Didoni (socio di Wikimedia Italia e ricercatore presso l'ANSAS Lombardia).
  2. Il progetto "Adotta una parola" è stato sviluppato da Wikimedia Italia in collaborazione con APT Servizi e l'assessorato al turismo della regione Emilia Romagna (TER). Scopo del progetto è quello di far adottare alle classi una voce di Wikipedia per loro rilevante in modo da ampliarla tramite ricerche e approfondimenti aumentando in questo modo i contenuti di Wikipedia ed insegnando contemporaneamente ai ragazzi il corretto utilizzo delle fonti, i linguaggi digitali e un metodo di ricerca. A corredo del progetto APT Servizi Emilia Romagna ha messo in palio 3 gite per le classi che avessero svolto il miglior lavoro.
  3. "Crescere è un'avventura" è un progetto proposto dall'Istituto degli Innocenti di Firenze con alcuni partner che prevede cicli di lezioni nelle scuole, finanziato dalla Fondazione Telecom Italia. Wikimedia Italia si occupa di una parte di queste, parlando di Wikipedia, archivi online e licenze libere. Sono coinvolte 33 scuole toscane (con studenti dagli 8 ai 17 anni). Il progetto è stato organizzato fra il 2010 ed il 2011, ma le lezioni avranno effettivamente luogo nel 2012.

Tutti questi progetti sono stati avviati nel 2011 ma buona parte dell'attività è da svolgersi nel 2012.

Wiki@Home

Ranieri Razzante e l'intervistatore, Agatino Grillo

Il progetto Wiki@Home[10] nasce nell'autunno del 2007 con lo scopo di intervistare personaggi enciclopedici o esperti in un certo campo; le interviste vengono fatte preferibilmente dal vivo, mandando cioè fisicamente dei nostri "reporter".

Scopo del progetto è duplice: da una parte ottenere un'intervista dal personaggio su di sé e sui suoi interessi, intervista che verrà poi pubblicata su Wikinotizie corredata di foto ed esempi del suo lavoro rilasciati sotto una licenza libera; dall'altra sondare la percezione che il personaggio ha di Wikipedia e degli altri progetti della WMF, tra cui principalmente Wikinotizie.

Nel 2011 è stata prodotta e pubblicata l'intervista a Ranieri Razzante, presidente di AIRA (Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio)[11].


WikiGuide

Le WikiGuide sono dei brevi video (circa 7 minuti), prodotti da Wikimedia Italia, che spiegano il funzionamento di alcuni progetti Wikimedia. Sono realizzate da Christian Biasco, e, dopo quelle su Wikipedia e Wikimedia Commons nel 2010, a marzo 2011 ne è stata pubblicata una su Wikisource. Il progetto continuerà nel 2012 con una guida su Wikiquote.

Situazione economica

Dopo due anni in cui l'associazione ha partecipato alla campagna mondiale di raccolta fondi indetta e organizzata dalla Wikimedia Foundation, quest'anno tale collaborazione non c'è stata. Tale fatto ha comportato quindi una notevole contrazione delle donazioni rispetto ai due anni precedenti. Il bilancio consuntivo del 2011 si chiude quindi con un forte sbilancio ma, grazie al successo delle campagne di raccolta precedenti, rimangono nelle disponibilità dell'associazione fondi sufficienti per affrontare con una certa serenità anche il prossimo esercizio.

Per ovviare al termine della collaborazione con WMF relativa alla raccolta fondi e cercare di raggiungere a medio termine l'autonomia economica, Wikimedia Italia ha deciso di avviare un proprio programma di fundraising iniziando a collaborare con una società di professionisti del ramo che aiuterà a stilare e definire un programma e suggerirà le strategie migliori per riuscire a metterle in atto. La durata di tale collaborazione è stata fissata in un anno.


Conclusione

Note e riferimenti

  1. http://wiki.wikimedia.it/
  2. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Statuto
  3. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Chi_siamo
  4. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Direttivo
  5. Pagina dell'assemblea di marzo su Wikipedia - pagina per i soci
  6. Pagina dell'assemblea di dicembre su Wikipedia - pagina per i soci
  7. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Festival_delle_libertà_digitali_2011
  8. http://wikiafrica.it/
  9. http://lettera27.org/
  10. http://wiki.wikimedia.it/wiki/Wiki@Home
  11. http://it.wikinews.org/wiki/Riciclaggio,_corruzione_ed_economia_legale:_Wiki@Home_intervista_Ranieri_Razzante

Approfondimenti